Intervista a Fioriti: una musica genuina

Intervista a Fioriti: una musica genuina
Condividi su

Matteo Fioriti, classe ’97, è l’ibrido tra il cantautorato italiano e le affascinanti sonorità d’oltreoceano. Fioriti inizia a suonare da giovanissimo e vive sul palco da quando aveva 14 anni. Dal 2016 ha collezionato più di 200 date in tutta Italia, sempre in solitaria con chitarra e voce, condividendo spesso il palco con artisti del calibro di The Zen Circus, Calcutta, Lo Stato Sociale, Canova, Rkomi, Shade e molti altri.

Matteo Fioriti

Nel 2020 inizia la produzione dei nuovi brani nel suo Home Studio tra le colline umbre. Ad aprile 2021 pubblica il primo singolo “Check” per l’etichetta umbra JAP Records con distribuzione Artist First: un nuovo capitolo che prosegue con l’uscita di “Magica” lo scorso 30 Luglio.

Per l’occasione gli abbiamo posto un paio di domande sulla sua produzione e storia.

Hai detto che ti occupi delle produzione dei tuoi brani a 360 gradi, c’è però qualcuno che tieni in considerazione, la cui opinione o consiglio è altrettanto importante?

Una persona che tengo profondamente in considerazione nel mio processo è sicuramente Andrea, mio cugino, ispirazione e collaboratore da sempre.

Per un amante dei live come te questa situazione sarà stata difficile, hai trovato un modo per “reincanalare” l’energia in qualcosa che potesse darti adrenalina simile a un concerto?

È davvero difficile replicare un’adrenalina di quel genere. Tuttavia, ho incanalato le mie energie nella produzione e soprattutto nel cercare nuove esperienze, in qualsiasi modo. Essere curiosi e scoprire è la linfa della creatività. Cerco di vedere sempre il lato positivo e la mancanza del live non è stata solo negativa, mi ha dato molto più tempo e concentrazione per cose che non avrei considerato in un altro momento.

Nel video di Magica ti abbiamo visto in un ambiente festoso e rilassante circondato dai tuoi cari, quanto è stata importante la famiglia nella tua carriera?

Ho avuto la fortuna di essere cresciuto in una famiglia che mi ha sempre lasciato esprimere, educandomi all’umiltà ma cercando sempre di andare oltre i propri limiti. Questo, mi ha dato le basi per credere, per costruire la mia fede e per avere forza di spingere sempre e costantemente. È stata ed è profondamente fondamentale.

Il tuo ultimo singolo Magica è uscito a fine luglio, possiamo aspettarci altri brani entro la fine dell’anno?

Assolutamente si. Da qui alla fine dell’anno usciranno altri brani. Ne ho molti pronti che aspettano solo di vedere la luce. Non vedo l’ora, sono diversi da quello che ho fatto fino adesso e sono molto curioso di vedere cosa succederà.

a cura di
Federico Zanoni

Seguici anche su Istagram!
LEGGI ANCHE – Margherita Vicario in concerto all’Arena Lido di Rimini il 27 agosto
LEGGI ANCHE – Iosonouncane – Acieloaperto – 20 agosto 2021
Condividi su
Federico Zanoni

Federico Zanoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *