“Un’altra luna” la protagonista di Elia Truschelli

“Un’altra luna” la protagonista di Elia Truschelli
Condividi su

Un’altra luna è il nuovo singolo di Elia Truschelli, fuori dal 20 settembre in collaborazione con Chiara Bolognani. Il cantautore ci presenta una ballad pop che nel finale esplode di energia, un po’ nello stile vintage del classico pop anni 2000.

Elia Truschelli – Un’altra luna

Non si tratta di un sound nuovo e nonostante sia piacevole, rimane troppo come qualcosa di già sentito. A mio parere Elia Truschelli dovrebbe buttarsi più nella sperimentazione, giocare di più con i suoni e trovare una dimensione più sua. Detto questo, il brano in sé comunque non mi dispiace. La melodia è piacevole e ben fatta, spicca particolarmente la voce di Chiara di una potenza incredibile. E’ carino il giochino di duetto stile dialogo molto classico, molto tradizionale.

Ciò che rende più interessante la canzone è il testo. “Un’altra luna” è il tempo che scorre e che ci permette di avvicinarci al nostro amato. L’attesa di un momento migliore per confidarci e stringere un legame con l’altro.

Un’altra luna è nata dall’esigenza di esprimere il pensiero di un uomo e una donna che stanno vivendo la loro storia. Lui è ancora intrappolato in una prigione di paure che non lo fanno aprire completamente alla nuova relazione, mentre lei ha le idee chiare e sta aspettando con pazienza che ogni indecisione si dissolva. Il titolo indica il passare del tempo, le fasi lunari che continuano a passare sotto gli occhi di entrambi senza che accada nulla di concreto all’interno della relazione.

Ma da parte di entrambi c’è la volontà di aspettare, di chiarirsi insieme, perché c’è la consapevolezza che sta nascendo qualcosa di importante da vivere pienamente“, Elia Truschelli racconta la genesi del brano.

a cura di
Redazione

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Politici e TikTok: la nuova frontiera della comunicazione politica
LEGGI ANCHE – Watcher: una storia di solitudine, paranoia e stalking

Condividi su
Redazione 1

Redazione 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *