“Ms.Marvel”: da Jersey City per salvare il mondo

“Ms.Marvel”: da Jersey City per salvare il mondo
Condividi su

Ms.Marvel è il connubio perfetto tra un teen drama e una serie Marvel. Avrà rispettato le aspettative del pubblico? Vediamolo insieme!

La serie è un mix di poteri, misteri, costumi, siamo dentro una vera e propria Marvel Experience

La trama

Ms.Marvel è la nuova serie originale targata Marvel Studios che ha come protagonista Kamala Khan, un’adolescente americana musulmana che cresce a Jersey City.

Gamer appassionata e instancabile scrittrice di fan-fiction, Kamala è una grande fan dei Super Eroi e ha un’immaginazione smisurata, soprattutto quando si parla di Captain Marvel.

Eppure, Kamala si sente invisibile sia a casa che a scuola; almeno finché non ottiene i superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato.

Il trailer.
Punti deboli della serie.

La caratterizzazione dei villain non riesce a colpirci fino in fondo.

Questo perché il conflitto tra Kamala e i Clandestine è raccontato in modo poco chiaro forse anche a causa dei repentini cambi di intenzione della cattiva Najma.

Sicuramente la svolta del villain che decide di scegliere il bene può riflettere le caratteristiche del mondo Disney, ma è adatto per una serie Marvel? Nasce qualche dubbio.

Punti di forza della serie.

La protagonista è il punto di forza di tutta la serie.

Non ci troviamo davanti soltanto alla crescita di una giovane ragazza, ma a una fantastica rappresentazione della cultura pakistana e dell’islamismo.

Il risultato è una serie intelligente e delicata.

L’attrice emergente Iman Vellani è una rivelazione, ci dona un personaggio ricco di personalità e freschezza.

Ms.Marvel e Spiderman

Fin dalla prima puntata notiamo un taglio simile a Spiderman, dal quale però la serie riesce a differenziarsi.

Sia Kamala che Peter Parker sono adolescenti, frequentano la scuola, devono imparare a gestire i loro poteri eppure è proprio nella loro caratterizzazione che appaiono le differenze.

Peter è un vero e proprio genio, atletico e agile, Kamala è una ragazza che vive tra le nuvole ammirando i supereroi.

La normalità di Kamala, il suo essere la studentessa qualunque, la rende cosi vicina ad ognuno di noi.

Sempre paragonando i due, Peter esclude la zia Mary dai suoi affari mentre la nostra protagonista ha una famiglia pronta a proteggerla e che la vede ancora bambina.

Il Damage Control

Ritornando sul tema Spiderman, il Damage Control appare in “Spiderman No Way Home“.

Gli agenti che cercavano di prendere Peter fanno lo stesso con Ms.Marvel.

Molto interessante la rappresentazione della polizia invadente che non ha rispetto dei cittadini, entrano in moschea senza togliere le scarpe e senza alcun mandato di perquisizione.

Sicuramente è uno specchio della società odierna negli Usa dove il dialogo tra polizia e comunità musulamana appare inesistente.

Dunque la polizia figura come un vero e proprio villain.

Conclusioni.

Ms.Marvel nonostante qualche dubbio sulla componente villain, ci regala una serie che scava nelle proprie radici e identità. Siamo pronti a scoprire quale sarà il futuro di questa super eroina!

a cura di
Sonia Petrecca

Seguici anche su instagram!
LEGGI ANCHE – X: Il nuovo horror di Ti West al cinema
LEGGI ANCHE – “Slow Horses”: una serie intrigante

Condividi su
Sonia Petrecca

Sonia Petrecca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *