Sting – Parco Ducale, Parma – 19 luglio 2022

Sting – Parco Ducale, Parma – 19 luglio 2022
Condividi su

Il concerto più atteso chiude l’edizione 2022 di Parma Cittàdella Musica. L’ex frontman dei Police non delude le aspettative

Dopo due anni di attesa, Sting arriva finalmente a Parma. La data originariamente era prevista infatti per il 2020, anno in cui la città ducale era Capitale Italiana della Cultura.

Il concerto, sold out, chiude in bellezza la rassegna 2022 di Parma Cittàdella Musica che ha visto esibirsi artisti del calibro di Andrea Bocelli e Zucchero.

L’artista inglese, accompagnato dal suo fedelissimo basso, inizia subito col botto con la doppietta “Message in a bottle” e “Englishman in New York“. La serata poi è un alternarsi di successi dei Police e della sua carriera solista.

Sting è in ottima forma, sia fisica che vocale, ed esegue alla perfezione ogni singolo brano in scaletta, spostandosi da una parte all’altra del palco. Degno di nota il duetto su “King of pain” con il figlio Joe Sumner, che aveva già scaldato il pubblico come opening.

Setlist

Message in a bottle
Englishman in New York
Every little thing she does is magic
If you love somebody set them free
If it’s love
Rushing water
If I ever lose my faith in you
Fields of gold
Brand new day
Shape of my heart / Lucid dreams
Wrapped around your finger
Walking on the moon
So lonely / No woman no cry
Desert rose
King of pain
Every breath you take

Encore

Roxanne
Fragile

a cura e foto di
Mirko Fava

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – The Smile – Arena Sferisterio, Macerata – 17 luglio 2022
LEGGI ANCHE – Manuel Agnelli – Vittoriale degli Italiani – 17 luglio 2022
Condividi su
Mirko Fava

Mirko Fava

Mirko Fava nasce a Parma il 23/04/1991. Ha un diploma da geometra che ha usato per poco tempo, prima di diventare impiegato. Ha cominciato ad appassionarsi di musica negli anni delle superiori ed è andato alsuo primo concerto nel 2007, portandosi dietro una delle prime digitali compatte di suo padre, ottenendo scarsissimi risultati. La passione per la fotografia è cominciata parallelamente a quella per i concerti, anche se a tutti gli effetti si è sviluppata definitivamente dopo qualche anno. La macchina fotografica lo accompagna anche in viaggio, alla costante esplorazione del mondo. Tutte passioni economiche, in pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *