TiLov Show: l’educazione sessuale come non l’avete mai vista prima

TiLov Show: l’educazione sessuale come non l’avete mai vista prima
Condividi su

Da dieci anni il TiLov Show veicola e celebra una sana educazione sessuale attraverso spettacoli dal vivo durante i quali scienza, arte, attivismo e comicità si fondono in un’operazione inclusiva e senza barriere.

Così inclusiva che anche il pubblico ne diventa parte attiva e fondamentale. Dietro a tutto questo una donna e professionista della comunicazione: Federica Minia. Proprio a lei abbiamo rivolto alcune domande per svelare tutti i segreti di questo spettacolo unico nel suo genere.

Come è nato il TiLov Show? E perché proprio un talk show sulla sessualità?

Il Tilov Show è il talk show più irriverente e originale in circolazione in Italia! Uno spazio inclusivo in cui poter parlare, condividere e sperimentare sull’amore e sul sesso insieme a medici esperti, comici e il super pubblico che ci segue da tempo. È uno show interattivo dove si approfondiscono le tematiche della sfera sessuale con chiarezza, semplicità e divertimento. Insieme agli ospiti medici abbiamo modo di approfondire ed imparare ciò che non sappiamo, insieme agli ospiti tematici come Martina donna (attivista diritti lgbtq+ scrittrice e disabile) abbiamo modo di dare voce a chi vive il sesso in disabilità e la possibilità di conoscere qualcosa in più. Tutti gli specialisti che salgono sul palco portano la loro conoscenza a favore del pubblico e i comici rendono leggero e fruibile per tutti anche il più tabù degli argomenti.

Nasce nel 2009 a Palermo. Io conducevo un format radiofonico “love & sex” in cui parlavo proprio di sesso, ogni sera 5 sere su 7. Un pushing culture palermitano si è innamorato del format e insieme a lui ho creato il TiLov Show live su di un palco. Nel tempo è cresciuto, ha toccate altre città e si è modificato, diventando il mio bambino, la mia creazione che ha come obbiettivo quello di rendere il sesso fruibile a parole per tutti. è nato dalla mia esigenza di far chiarezza sui temi della sfera sessuale quando avevo 19 anni e mi rendevo conto che i miei coetanei brancolavano nel buio.

Cosa lo rende diverso da tutti gli altri programmi o contenitori sull’argomento?

Ma dove lo trovi un altro talk show live in cui con professionalità e ironia si parla di sesso? C’è solo il TiLov Show! :p

Come avviene l’interazione tra pubblico ed ospiti presenti? C’è imbarazzo o siete riusciti a creare un clima di totale libertà espressiva?

Una delle soddisfazioni più grandi e vedere come il pubblico (dai 18 fino ai 60 anni) reagisca positivamente e si metta in gioco. Interagisce nonostante magari abbia dei tabù. L’obiettivo dello show è proprio quello di arrivare a tutti e tenere a bada quei tabù che in realtà sono solo limiti mentali. Noi parliamo di sesso in modo educativo, inclusivo, sano e divertente e il pubblico che interviene ne è inglobato. Ne sono molto felice!

Ci sono giochi, possibilità di porre domande agli ospiti medici e non solo attraverso i “pizzini” (da buona sicula ho portato un po’ di terminologia al nord) in forma anonima su cui esporsi e molto altro. L’interazione inizia sin da quando il pubblico enra in sala. La rndiamo possibile attraverso l’interazione tra me e youpork (il mio “valletto”)e gli ospiti sul palco. 

Come scegli gli ospiti?

Gli ospiti li scelgo i base al tema che si affronta. Ma tendenzialmente ad ogni appuntamento voglio sempre un urologo e una ginecologa, con sessuologa, molto spesso anche un chirurgo plastico per raccontare come attraverso la chirurgia si possa aumentare il piacere sessuale e ovviare a problemi di salute. Poi non può mancare un rappresentante di una fetta della popolazione che ha diritto al paicere, come i disabili. Ecco il sesso in disabilità per alcuni è ancora un tabù, i normodotati molto spesso non si pongono domande su come fa sesso un disabile, sui suoi diritti e sulle problematiche che in un paese come l’italia affronta.

Ti è mai capitato di invitare qualcuno che non se la sia sentita di partecipare?

Si! E ne sono rimasta sconvolta. Sono stati medici! Cioè proprio coloro che dovrebbero fare informazione e divulgazione si tirano indietro! Ecco spero che questa brutta abitudine passi e che il TiLov porti anche lo specialista più introverso ad apprezzare la divulgazione.

In TiLov Show medici e pornoattori condividono il palco. Che convivenza è e come si attua?

Una convivenza bellissima e pacifica, in cui ognuno porta la propria professionalità e consapevolezza. Con rispetto ed educazione. Sul palco del TiLov Show ognuno riveste il proprio ruolo, senza disturbare o ledere quello altrui.

Pensi che l’Italia sia ancora un Paese nel quale parlare di sesso sia un tabù? Se sì, come migliorare la situazione?Si lo è, per ovvi motivi derivanti credo soprattutto dalla chiesa. Basti pensare alle scuole pubbliche dove non si parla di educazione sessuale ma di educazione all’affettività e dove queste lezioni vengono tenute da associazioni religiose…. Che non veicolano per nulla un’educazione sana e inclusiva. Io inizierei proprio dal sistema scolastico per cambiare le cose. Ma la strada è lunga.

a cura di
Redazione

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE-Panda Boi: lo youtuber da record
LEGGI ANCHE- Sam e Wendy: la coppia che diverte TikTok
Condividi su
Redazione 1

Redazione 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *