Maurizio Carucci presenta “Respiro”

Maurizio Carucci presenta “Respiro”
Condividi su

Maurizio Carucci ha presentato in conferenza stampa il suo primo progetto da solista, “Respiro”, in uscita il 1° aprile per Capitol Records Italy/Universal Music.

Respiro” è il primo disco da solista di Maurizio Carucci preannunciato nel podcast “Vado a trovare mio padre – Vita, sogno, viaggio” dove l’artista racconta una biciclettata compiuta dal Piemonte alla Puglia per ritrovare le proprie radici e ricercare una propria dimensione.

Carucci è l’attuale frontman degli Ex-Otago, ma come raccontato da lui stesso, questo disco è nato da due anni difficili dove ha perso il senso d’orientamento ed è entrato in una crisi identitaria. L’artista genovese ha parlato degli Ex-Otago come una relazione amorosa dove talvolta bisogna allontanarsi, o passare del tempo da soli, per porre nuove basi e restare più tempo insieme.

È un album nato spontaneo come la farfara, un fiore che nasce nei campi in febbraio.

Un disco per necessità

Il disco, come racconta Carucci, è stato scritto per un bisogno biologico per capire chi fosse, senza pensare a nulla e per curare il suo malessere. È un disco nato spontaneamente, verace e personale. Le voci e il piano sono state registrate in casa in Val Borbera dove ormai l’artista ha trovato il suo spazio abitativo ideale, in mezzo alla natura.

Musica-Viaggi-Natura sono stati il trittico usato come rimedio alla crisi interiore di Carucci che in chiamata Zoom esprime i suoi dubbi nell’averla superata.

È una cassetta di frutta matura, con qualche frutto marcio e qualche primizia.

Carucci ha voluto vivere appieno questo disco, diventare un tutt’uno, curandone tutti gli aspetti, dalle dimensioni visuali, fotografie e grafiche, a quelle musicali, registrazione e produzione di alcune basi. È stato un disco salvagente per il cantautore genovese in cui vengono mostrate tutte le dimensioni che lo caratterizzano personalmente e musicalmente.

La tracklist
  1. Metà mattina
  2. Planisfero
  3. Silenzio
  4. Genova anni 90
  5. Origini
  6. Giorni nostri
  7. Ritorno al passato
  8. Fauno
  9. Sto bene
  10. Paura
  11. Uniti
In arrivo

Per Carucci la musica compie la propria dimensione dal vivo e fino a quel momento esiste solo in parte. A questo proposito, sono state annunciate le date estive e un piccolo tour autunnale:

  • 10 giugno 2022 MantovaBam! Raduno europeo dei viaggiatori in bicicletta
  • 21 luglio 2022 Prato – Chiostro San Domenico, Festival Musica D’autore
  • 23 luglio 2022 Genova– Balena Festival
  • 2 agosto 2022 San Romano in Garfagnana (LU) – Fortezza delle Verrucole
  • 16 novembre 2022 Milano – Magazzini Generali
  • 17 novembre 2022 Bologna – Lomocotiv Club
  • 24 novembre 2022 Torino – Hiroshima Mon Amour
  • 26 novembre 2022 Roma – Largo Venue

Carucci ha infine parlato anche di alcune collaborazioni in cantiere e del videoclip di “Metà mattina“, molto rappresentativo della vita artistica e rurale dello stesso: lui vestito in giacca e cravatta che va a fare legna.

Carucci non ha idea di come sia arrivato ad avere un disco interamente suo, ma ormai vuole far vivere e dare “Respiro” a questo nuovo progetto che lo attende.

a cura di
Luca Montanari

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Mostra a Bologna: “Pier Paolo Pasolini. Folgorazioni figurative”
LEGGI ANCHE –
Apice: il cantautore ci racconta il suo viaggio musicale
Condividi su
Luca Montanari

Luca Montanari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *