Immanuel Casto “Piena”: il nuovo singolo feat Karma B

Immanuel Casto “Piena”: il nuovo singolo feat Karma B
Condividi su

“Piena” è un manifesto satirico, il “j’accuse” di Immanuel Casto

Piena è il nuovo singolo di Immanuel Casto in uscita venerdì 3 dicembre, che segue “D!ckpic” brano uscito a inizio estate, sempre per Freak&Chic. Il Casto Divo scrive, insieme alle Karma B, un brano irriverente e attuale che vede la produzione di Stefano ‘Keen’ Maggiore e Romina Falconi in collaborazione con badhabit, il giovane producer con già diverse certificazioni platino.

Piena” è un manifesto satirico. Uno stato emotivo sulla situazione socio-politica, il vaso di Pandora che trabocca dopo la recente archiviazione del DDL Zan, il “j’accuse” di Immanuel Casto. Il tutto arricchito dalla partecipazione delle Karma B, duo drag eclettico e pungente, ospite fisso di “Propaganda Live” dove con acuta ironia analizza le disavventure italiane nel tortuoso percorso dei diritti civili.

piena
Il ritorno live

Immanuel Casto si prepara anche a tornare live con un’unica data evento all’Alcatraz di Milano il 6 gennaio 2022. La scelta non è casuale, il celebre club milanese ha sempre accolto a braccia aperte Immanuel e la decisione di ripartire da quel palco era la più scontata per trasformare il live in un una vera e propria festa.
 

“Dopo anni d’assenza, con PIENA torno nei club dove tutto è iniziato. La voglia di tornare a ballare è tanta! La celebriamo con un pezzo che è un inno queer: glamour, comicità, satira sociale e critica al binarismo di genere. È una canzone pregna, come noi.”

Sarà anche l’occasione per celebrare i dieci anni di “Adult Music” disco della consacrazione del suo manifesto porn groove in chiave pop, che con “Escort 25” divenne un vero e proprio slogan, provocatorio e irriverente, contro il perbenismo nel dibattito pubblico.
 
Karma B: le dive con qualcosa in più. Sapete cosa sono le drag queen? Possiamo definirle creature mitologiche, metà essere umano e metà Raffaella Carrà. Le Karma B dalla fine degli anni 90 sono conosciute per le loro performance in club, tv, teatro, film comici e video musicali. Sono inoltre portavoce della comunità LGBTQI+ italiana nel mondo. Mentre Manuel Cuni, meglio noto come Immanuel Casto, è un cantautore e game designer italiano, che con all’attivo 4 album in studio, 12 giochi da tavolo, una biografia per Tsunami Edizioni scritta da Max Ribaric e 6 tour nazionali alle spalle, è diventato un personaggio di culto. Cura una rubrica su sessualità e affettività per il portale Gay.it.

immanuel casto

Il Casto Divo, come lo chiamano i suoi fan, è stato il primo artista europeo a collaborare con Pornhub, che pubblicò il video in anteprima di “Alphabet of Love” e diventò partner dell’edizione di “Squillo Red Light” con i disegni di Milo Manara. Ha collezionato oltre 50 milioni di view dei suoi videoclip su youtube e ha venduto migliaia di copie dei suoi giochi da tavolo. Da sempre attivista della comunità LGBTQI+, padrino di alcuni Pride nazionali, ospite ai Diversity Awards (2019 e 2020). Da novembre 2019 è anche presidente del Mensa Italia (associazione internazionale formata da soci con un QI elevato che promuove e incoraggia l’intelligenza), da poco rieletto per il secondo mandato.

Un personaggio pubblico irriverente, ma necessario nel nostro paese. Dopo un epilogo così avvilente del DDL Zan si sente ancora di più il bisogno di sensibilizzare gli italiani al tema LGBTQI+, promuovendo il dialogo con qualsiasi mezzo. Il canale divertente di questi artisti può essere un esempio di avvicinamento al tema divertente, satirico ed accessibile anche ai meno attivi a riguardo. Questi divi voglio raggiungere il maggior numero di teste possibili, rallegrandole ed informandole insieme. Non possiamo fare altro che augurare loro buona fortuna e incrociare le dita!

a cura di
Staff

Seguici anche su Instagram!
Leggi anche – Michela Giraud conquista Padova
Leggi anche – Smettiamola di discutere coi no-vax
Condividi su
Francesca Calzà

Francesca Calzà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *