Il magico mondo di Reynier Llanes: un sogno su tela

Il magico mondo di Reynier Llanes: un sogno su tela
Condividi su

L’articolo di oggi è dedicato interamente al pittore Reynier Llanes e alle favole da lui dipinte. L’obbiettivo è quello di presentare ai lettori un’artista contemporaneo ancora poco conosciuto in Italia.

La vita

Reynier Llanes nasce a Cuba nel 1985, dove frequenta la scuola d’arte locale. Nel 2007 si sposta negli Stati Uniti dove, pochi anni dopo, gli viene riconosciuto il titolo di New Superstars of Southern Art dalla rivista Oxford America. Molte delle opere di Llanes si sono guadagnate un posto permanente all’interno di numerose gallerie e diversi musei americani. Nel 2015 decide di trasferirsi con la sua famiglia a Miami. La scelta della città non è causale; oltre ad essere considerato un mercato d’arte internazionale, il sud della Florida ospita la più grande comunità cubana anticastrista. Ancora disponibile è la sua esibizione individuale al museo dell’arte americana The Butler Institute of American Art intitolata What’s Essential is Invisible to the Eye, in italiano L’essenziale è invisibile agli occhi.

Il concept

Basta un click sul profilo Instagram di Llanes (@reynierllanes) per trovarsi circondati da verdi prati fioriti e bolle di sapone. Le pennellate intense e l’assenza, quasi totale, dei contorni creano un’atmosfera mistica. I soggetti raffigurati sembrano muoversi a rallentatore con estrema grazia e il tempo reale rimane sospeso. Insomma, il concept scelto dall’artista non è difficile da decifrare. Ciononostante, ogni sua raffigurazione artistica non è mai banale ed è detentrice di una singolare forza evocativa; ne è un esempio il dipinto Stay.

Stay

Stay è un dipinto olio su tela, che ha come protagoniste due figure molto singolari. I due personaggi principali sono, infatti, una giovane ragazza e una bolla di sapone, che prende le sembianze di un uomo d’alta statura. La fanciulla porge la mano in direzione della figura trasparente, mentre quest’ultima è poggiata al balcone in pietra bianco e regge un fiore. Il titolo dell’opera, che in italiano si potrebbe tradurre con Resta, suggerisce una chiave di lettura malinconica; la ragazza sembra voler intrattenere una conversazione con la bolla di sapone. Questa assume, invece, una posizione di sconforto, con le spalle basse e la testa china, come se sapesse che il loro tempo è ormai giunto allo scadere. Il quadro lascia l’osservatore con numerosi interrogativi: che rapporto c’è tra i due personaggi? E soprattutto, la bolla di sapone resterà o volerà via, verso la valle incantata alle spalle dei due?

Stay - Olio su tela - Reynier Llanes
Fonte: Twitter
Escapismo contemporaneo

Il quadro è stato esibito a febbraio 2022 alla mostra individuale WHEN THERE IS NO FRONTIER alla galleria d’arte Harmon-Meek Gallery in Florida, ma è possibile ritrovarlo anche sulla pagina Instagram dell’artista. Le opere di Llanes, così come tutte le sue esposizioni, rappresentano una delle più contemporanee forme di escapismo. Ancora disponibile è la sua esibizione al museo The Butler Institute of American Art.


a cura di
Nicole Corso

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!
LEGGI ANCHE – Moorano Design: la nascita di un nuovo brand tra origini, arte e libertà
LEGGI ANCHE – Le forme dell’arte di Omar Hassan
Condividi su
Nicole Corso

Nicole Corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *