Willie Peyote – Sequoie Music Park, Bologna – 22 giugno 2022

Willie Peyote – Sequoie Music Park, Bologna – 22 giugno 2022
Condividi su

Willie Peyote si è esibito nel contesto del Sequoie Music Park dopo due anni dalla programmazione originale dell’evento; l’attesa è stata ben ripagata dall’artista torinese.

Anche quest’anno il parco delle caserme rosse è teatro dell’estate musicale bolognese. Giovedì è stato il turno di Willie Peyote, cantautore e rapper torinese. L’artista è generalmente apprezzato per i suoi testi impegnati e le sue stoccate alla società contemporanea.

Ad aprire il live di Willie, ci ha pensato Micheal Sorriso (ndr, simpatico gioco di parole nella pronuncia “mai col sorriso”). Il suo live non è stato particolarmente brillante e coinvolgente, seppur bisogna ammettere che alcuni testi fossero ricercati.

L’artista si è esibito anche in prestazioni freestyle a capella mostrando una performance di un altro livello rispetto alle canzoni in studio portate sul palco. Nel complesso l’esibizione è stata appena sufficiente se dovessimo metterla come un voto scolastico. Nota simpatica: il rapper ci ha fatto viaggiare negli anni ’00 del 2000 tenendosi sempre gli zebedei durante la performance.

Willie il conquistatore dalla Savoia

Veni, vedi, vici, potrebbe essere il riassunto del live di Willie Peyote.

Come molti rapper anche Willie ha scelto di essere accompagnato da una band di supporto. Questa ha sicuramente arricchito brani da un valore musicale già alto. L’artista ha inoltre cercato di regalare brani da tutta la sua discografia più o meno conosciuti. C’è stato sicuramente spazio per portare live i brani del nuovo album “Pornostalgia“.

Il pubblico ha aspettato due anni per questo concerto, è il recupero di una data nei club trasformatasi poi in questo live, e da entrambe le parti, l’entusiasmo é stato chiaro. La partecipazione è sempre stata tanta e soprattutto costante.

Willie Peyote in concerto a Senigallia il 18 giugno 2022
Il piatto forte

Una particolarità degna di nota è come Willie abbia voluto omaggiare, per tutta la durata del live, pezzi di diverso genere di artisti che stima. Non è finita qui. I pezzi, anche cantati, sono stati usati come attacco per brani dello stesso artista o le basi sfruttate per ricalcarci sopra testi sempre di sue canzoni. Un mix tra cover e discografia originale particolarmente apprezzata, mettendo in mostra le capacità anche della band e dell’ecletticità di Willie.

Scacco matto

La dedica a Giorgia Meloni per il brano “Io non sono razzista ma…” è stato il punto più alto del concerto con il pubblico aizzato contro la politica italiana dopo le ultime dichiarazioni al congresso di Vox in Spagna (ndr, fuori dal mondo).

Willie sa veramente il fatto suo, sa come tenere il palco, sa rappare, sa cantare e a questo proposito ha mostrato anche doti vocali inaspettate. In un mondo di trapper della nuova generazione che pensano solo a flexxare o a fare solo del “bordello” senza senso nei live, noi desideriamo e bramiamo più Willie Peyote.

Willie Peyote in concerto a Senigallia il 18 giugno 2022
La scaletta

Fare schifo
Io non sono uguale
Willie Pooh
Metti Che Domani
L’effetto sbagliato
Il furto della passione
All you can hit
Turismi
Miseri
Portapalazzo
I Cani
La casa dei fantasmi
Io non sono razzista ma…
Aglio e olio
Le Chiavi In Borsa
Prima
La colpa al vento
La Tua Futura Ex Moglie
Ottima Scusa
Mai Dire Mai (La Locura)
C’era una Vodka
Robespierre
Sempre lo stesso film
Mango
Semaforo
Che bella giornata

a cura di
Luca Montanari

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE“Kitchen” e “Blue Period”: il dolceamaro della solitudine
LEGGI ANCHE Cesare Cremonini – Stadio Franchi Firenze – 22 giugno 2022
Condividi su
Luca Montanari

Luca Montanari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *