Motta – Rovigoracconta, Rovigo – 3 Giugno 2022

Motta – Rovigoracconta, Rovigo – 3 Giugno 2022
Condividi su

Venerdì 3 Giugno, Motta ha inaugurato il festival Rovigoracconta con un concerto gratuito nella piazza principale di Rovigo.

Un inizio col botto

Tornano le occasioni di ascoltare buona musica a Rovigo con il concerto di Motta dello scorso tre giugno: la città è tornata un po’ a vivere.

Merito di questa serata è di Rovigoracconta, festival culturale che dal 2015 porta in città scrittori e artisti di fama nazionale e internazionale.

Ad aprire il festival ci ha pensato Motta che, con oltre due ore di concerto non stop, ha richiamato gente da ogni dove riempiendo Piazza Vittorio Emanuele come non si vedeva da molto, troppo tempo.

Il primo pensiero, una volta arrivata nella piazza è andato a quelle sedie posizionate in modo ordinato, il cervello è andato un attimo in tilt e se una parte di me pensava “Ah ma quindi il pubblico starà seduto?”, l’altra parte ha risposto “Ma perché mai dovrebbero rimanere seduti?”.

In questi due anni di Covid, vivere i concerti con le sedie è stato abbastanza traumatico e adesso il pubblico vuole, giustamente, vivere la musica live rimanendo aggrappato alle transenne e ballando e saltando come se non ci fosse un domani.

Belle le sedie ieri sera, sono durate circa due minuti.

Lo stesso Motta, visibilmente contrariato dalla situazione, ha immediatamente chiesto al suo pubblico di occupare le prime file ed un’orda di persone è subito arrivata.

Una data zero

La data di Rovigo è stata anche la prima del tour estivo di Motta, che dai locali al chiuso passa finalmente all’aperto e che lo stesso cantante ha annunciato sui sociale con queste parole:

Inizialmente non era previsto un tour estivo, ma dopo quello che è successo nei club in primavera si è risvegliata una parte di me che non ha nessuna intenzione di fermarsi. Nel frattempo stanno cambiando molte cose, e sta cambiando anche il mio approccio alle nuove canzoni su cui sto lavorando, mi sembra veramente di essere ripartito con la stessa energia con cui ho iniziato a fare questo mestiere.

Quella di Rovigo potrebbe essere definita una “data 0“, un concerto di prova in vista delle prossime date e infatti la sensazione è che Motta abbia voluto studiare la reazione del proprio pubblico e che ci fosse, da parte sua, un po’ di agitazione durante i primi brani. Agitazione che è velocemente scomparsa grazie a tutte quelle persone che, sottopalco, cantavano incessantemente ogni singolo brano.

Motta ieri sera è riuscito nella difficile impresa di fare divertire non solo i propri fan ma anche quella parte di pubblico capitata nella piazza un po’ per caso e un po’ per mera curiosità.

Prossime date:

17 Giugno – Villa Ada Fest – Roma
25 Giugno – Festamobile – Sant’Agata B. (BO)
26 Giugno – Cassandra Fest – Centobuchi (AP)
28 Giugno – XXIX Gulliver Rock – Ancona
20 Luglio – Suoni di Marca – Treviso
23 Luglio – Tv Spenta dal Vivo – Rapolano (SI)
12 Agosto – Hempiness Music Festival – Norcia (PG)
4 Settembre – Magnolia – Milano
24 Settembre – Jump Erlux Festival – Forlì

a cura e foto di
Anna Bechis

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – Zanna ci parla di “Transitorietà”
LEGGI ANCHE – L’IMF2022: l’ultima semifinale del Festival

Condividi su
Anna Bechis

Anna Bechis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *