Il Retrò… un evergreen!

Il Retrò… un evergreen!
Condividi su

Chi dice che alcune mode passano, non intende certo riferirsi al retrò. Certi stili non tramontano ma continuano ad influenzare le tendenze di ogni tempo.

Stile, eleganza, nostalgia ed identità…

L’omaggio alle epoche passate passa attraverso la scelta di canoni che non sono mai passati mai, veramente di moda. Per questo lo stile retrò continua ad essere una scelta vincente in termini di moda e tendenze. I cult della storia ritornano nelle varie epoche con eleganza, nostalgia ed una certa definita identità che li rende intramontabili. Ricordare il passato per rievocarlo è un must adottato ormai sia da case di moda che dai media pubblicitari. La moda sembra essersi riconvertita a sponsorizzare collezioni che ripropongono tendenze passate anche se reinterpretate in chiave moderna. Questo ha fatto in modo che si sia creato un vero e proprio business soprattutto tra le generazioni più giovani. Non si tratta di indossare oggetti di altri, di seconda mano, ma di dare lustro al valore che gli oggetti hanno acquisito nel tempo. Non è inusuale vedere in passerella ma anche per strada, moltissime persone utilizzare abiti in colorazioni accese e mixate, occhiali e vestiti oversize oppure abbinamenti fuori dagli schemi. Ma la moda non è il solo campo in cui è letteralmente esplosa questa passione per il datato. Infatti anche nell’elettronica esiste un certo gusto per il retrò, al punto che molti hanno iniziato a collezionare, ad esempio, vecchi cellulari, vecchi telefoni ma anche consolle di gioco come Gameboy e consolle NES. Come non pensare ai flipper, un oggetto che spopolava in bar e locali, coloratissimi e con i pulsanti laterali con i quali si colpiva una biglia in acciaio per colpire i bersagli. Per quanto nei locali siano di fatto scomparsi, sostituiti da videogames e slot, oggi molti nostalgici li collezionano flipper o strumenti simili.

Intramontabili classici

Oggi i media influenzano moltissimo le mode e spesso lo fanno anche in maniera non proprio evidente. Lo sanno bene gli appassionati di film e serie TV quanto i media siano orientati al recupero dei vecchi videogiochi o di vecchi ornamenti o scenari. Non è un caso che serie di successo siano ambientate negli anni ’80, ’90. Pensiamo a Stranger Things, X-Files o Twin Peaks. In Twin Peaks (il ritorno 2017), serie scritta da Frost e Lynch, in una delle scene appaiono proprio diverse slot machine sullo sfondo. Un modo per rinforzare il legame con il passato, un messaggio che arriva direttamente da una serie cult e che influenza gli stili di tutti gli appassionati. Certo oggi, con la comodità delle slot machine su internet, è più facile giocare anche da casa propria ed alcune slot hanno una interfaccia così ben fatta, che sembrano davvero uscite dagli anni ’80. Non è inusuale trovare slot con BAR, frutta o campanelle, proprio come gli oggetti che, nelle prime slot, giravano sui rulli.

Twin Peaks è una serie che è riuscita a coniugare l’estetica del paradosso e del contrasto, esaltando lo stile retrò in maniera romantica ed al tempo stesso quasi surreale e piena di inquietudine. Sicuramente merito dell’immenso Lynch che ha adottato lo stesso approccio lungo tutto la sua filmografia, riuscendo a restituire importanza anche alla banalità e sovvertendo l’ordine di molte consuetudini. Insomma, è pur vero che alcuni stili non passano mai di moda, ma alle volte, è essenziale che siano riproposti in maniera originale per suscitare ancora fascino ed interesse. Del resto, le grandi trasformazioni culturali, per quanto frutto di processi, sono state sempre guidate da persone attente ed illuminate e lo stesso è accaduto con lo stile e l’eleganza retrò.

Il retrò è per sempre

Alcuni stili sono destinati a rimanere per sempre la cifra identitaria, non solo di un’epoca definita ma di molte epoche che ne comprendano l’importanza della rievocazione. Così accade per la moda in cui spesso e volentieri si vedono abiti “della nonna” in passerella ma anche per la tecnologia, i film e le serie Tv. Certo la pubblicità è in grado di influenzare fortemente gli utenti e di dare vita a delle vere e proprie tendenze ma, questo dipende anche da quanto si è disponibili ad accogliere il cambiamento. Questo anche quando il cambiamento, in verità, è solo la riproposizione di un vecchio stile o di antichi orientamenti. Ognuno è sempre libero di scegliere di aderire o meno alle mode oppure di aderire in parte, creando, sulla base delle proposte pubblicitarie, delle personalizzazioni eccentriche o meno. Tutto questo contribuisce, in qualsiasi modo, a non tagliare il cordone che ci tiene legati al passato, anzi a rivisitarlo, a riproporlo con aggiunte nuove, a mescolare gli stili, pur senza imbastardirli. Forse per questo che il retrò continua a mantenere alta la soglia di fascino, perché si adatta ai cambiamenti ed alle aggiunte senza risultare mai volgare. E poi, in termini di tendenze, il mondo viaggia in maniera così veloce che riuscire a rimanere sui binari culturali è veramente solo il pregio di uno stile che, evidentemente, conserva delle caratteristiche di autenticità intramontabili. Lo stesso dicasi per i nostalgici ed i collezionisti, avere un pezzo del passato in casa propria, non solo gli fa acquisire valore ma, soprattutto, restituisce un senso alla vita passata ed anche un motivo di confronto con quella attuale. Il passato infatti, ci costituisce e ci orienta anche nel presente… a volte è in grado di diventare presente esso stesso.

a cura di
Staff

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – Cosa sta succedendo a Netflix
LEGGI ANCHE – FRESH: il cannibalismo sbarca su Disney+

Condividi su
Staff

Staff

La redazione di The Soundcheck: un branco di giornalisti, redattori, fotografi, videomaker e tanti altri collaboratori agguerriti provenienti da tutto lo Stivale pronti a regalarvi una vasta gamma di contenuti. Dalla semplice informazione artistico-culturale, fino ad approfondimenti unici e originali nel campo della musica, dell'arte, della letteratura e della cultura a 360 gradi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *