Il “Gesto atletico” di Daniele Meneghin

Il “Gesto atletico” di Daniele Meneghin
Condividi su

Classe 1977, Daniele Meneghin esce con il nuovo album “Gesto atletico” uscito lo scorso 22 ottobre.

Musicista e cantautore di Conegliano, sin da giovane età coltiva la sua passione per la musica iniziando a studiare prima pianoforte e poi chitarra. In seguito a diverse formazioni e con esplorazione di generi artistici differenti, Daniele Meneghin ha preso parte a numerosi festival e premi musicali, sino al 2003, anno in cui incide il suo primo disco da solista “Prove d’autore”.

Ma prima di ascoltare i suoi nuovi brani, scopriamo insieme la storia e biografia dell’autore!

Nel 2009 è l’anno del secondo album “Bertoldo si confessa ridendo” nato in seguito all’incontro del 2004 con Gilberto Martellieri, un pianista, tastierista e fisarmonicista ferrarese scomparso di recente che ha collaborato con grandi nomi della musica italiana. Grazie a questo disco, Daniele inizia la collaborazione con Osvaldo Di Dio, noto chitarrista che ha suonato con Franco Battiato, Eros Ramazzotti, Cristiano De Andrè. Per questo album vengono realizzati anche due video clip sui brani “Aamerica” e “Son qua”.

Nel 2014 dà vita al terzo albumIl prossimo”, incentrato da accompagnamenti di: percussioni, quartetto d’archi, fisarmoniche, contrabbasso, fiati. Viene realizzato il video del singolo “Ponti di legna” girato a Venezia e di “Me gusta cuando callas” canzone presente nel disco come ghost track e omaggio al grande poeta Pablo Neruda.

Nel 2016 entra di nuovo in studio con Osvaldo Di Dio e band, e con il prezioso supporto di Paolo Lafelice realizza il nuovo album “Animali, uomini & occasioni”, iniziando così la collaborazione con la casa editrice “Adesiva Discografica”.

Gesto Atletico

Lo scorso 22 ottobre 2021, Daniele Meneghin pubblica il suo quinto album “Gesto atletico” dai suoni più elettronici rispetto al suo passato melodico-strumentale. L’album si compone di 12 brani scritti nel giro di tre anni, accompagnati da una copertina alquanto bizzarra: un capannone. Ebbene sì, non è un fake. Daniele Meneghin oltre a fare il musicista, è imprenditore in una ditta di tubi, e proprio quella che mostra nell’immagine che rappresenta il gesto atletico di costruire anche quel pezzo di azienda in un momento così difficile.

I brani contenuti in “Gesto atletico” raccontano quanto sia straordinaria la semplicità del quotidiano: l’insieme dei piccoli gesti compiuti da ognuno nel corso della vita favorisce la crescita personale, il miglioramento, la voglia di non arrendersi e il desiderio di continuare a sfidare sé stessi.

La voglia di riscatto e di novità si sposa con la nostalgia di momenti suoi intimi passati, tutti scaturiti evidentemente in questi ultimi tre anni fra lockdown e blocco lavorativo, che l’ha portato a riflettere su sé stesso. I due brani che meglio rappresentano questo senso di nostalgia sono “Mio nonno” e “Bene assieme”, che riprendono il tema degli affetti in modo positivamente nostalgico.

I due brani “Alieno a tempo pieno” e “Siamo Uomo sono i protagonisti dei videoclip ufficiali, realizzati in collaborazione con Alessandro Cracolici, e presentano il senso di creatività e immaginazione dell’artista; infatti, l’ironia fa da protagonista alle frasi e giri di parole che Daniele utilizza in tutti i brani del suo album, mentre per “Siamo Uomo” padroneggia l’aspetto più sentimentale, rappresentato dalla coppia dei protagonisti.

Perchè questo album

Ogni canzone fra i 12 brani tratta un tema specifico, costruito parola dopo parola per lasciare il segno, anche se spesso dirsi le cose come stanno è appunto un gesto atletico che non tutti compiono. Non tutti portano a termine le proprie attività, tranne Daniele e il suo album, così come il suo capannone.

I brani di “”Gesto Atletico” sono:

1 Probabilmente        
2 Margherita e le stelle                 
3 Alieno a tempo pieno                  
4 Ti vedo perplesso                          
5 Il tuo sorriso di mattina               
6 Siamo uomo                    
7 Mio nonno
8 Anima  
9 Bene assieme                  
10 Sei tu quello che conosco                         
11 Penso che se penso                      
12 Sto bene

Per ascoltare l’inter album di Daniele, vai su Spotify.

A cura di
Francesca Bandieri

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Marco Mengoni, la “Materia” di cui è fatto un uomo che non ha paura del cambiamento
LEGGI ANCHE – 
L’intramontabilità dello stile punk
Condividi su
Francesca Bandieri

Francesca Bandieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *