zYp presentano il loro nuovo singolo: “Desertica”, brano che anticipa l’uscita di un LP

zYp presentano il loro nuovo singolo: “Desertica”, brano che anticipa l’uscita di un LP
Condividi su

Gli zYp sono Vitto (voce/chitarra), Gabri (chitarra/voce), Lory (basso) e Fede (batteria), la loro storia inizia con un luogo, che è Barriera di Milano, quartiere torinese nel quale nel 2012, quando allora 17enni, si sono conosciuti.

Che cosa sia, oggi, Barriera, lo avevano già spiegato molto bene in Le Circostanze, brano contenuto nel loro primo Ep Non sapevamo scegliere del 2016. E delle assurde atmosfere di periferia, che a volte sembra una giungla con ciminiere e palazzi come alberi e altre un deserto di cemento, gli zYp continuano a parlare anche in questo nuovo album, che porta il nome della band, ma che allarga lo sguardo anche al mondo, e alla sensazione obliqua che trasmette, oggi che è così massacrato, farne parte.

In zYp i ragazzi hanno messo le onde, ora dolci ora aspre, dei cambiamenti che non sempre sono scelte, ma spesso sono obblighi; ci hanno messo gli squarci di luce abbagliante che solo certe gioie sanno creare, e i blackout
dei momenti di più dura difficoltà.

Con una ricerca sonora che, sì, parte dal rock e dallo stoner, per poi, però, aver fame di suoni sempre nuovi, tanto da abbracciare psichedelia e blues.

Ecco cosa ci hanno raccontato.
Carta di identità: chi siete, cosa fate, da dove venite…

Ci chiamiamo Vittorio, Federico, Gabriele e Lorenzo. Barriera di Milano, Torino. Abitiamo tutti a pochi metri di distanza l’uno dall’altro e la maggior parte del tempo facciamo musica.

Desertica è il vostro nuovo singolo che anticipa l’LP. Un brano che accarezza e graffia allo stesso tempo. Che storia volevate raccontare?

Desertica è una delle canzoni del disco più “positive” perché ha in sé un messaggio di speranza. Volevamo poterci dire “ce n’è”, tra di noi e con il pubblico, un po’ come a ricordarci che non fa tutto schifo, ma che a volte bisogna essere resilienti e cercare la bellezza anche dove sembra non esserci. Abitiamo un quartiere di periferia che puoi dire che è bellissimo solo si ci vivi, perché se ci passi in macchina preferisci spostarti da un’altra parte.

Il video sembra essere quasi profetico, ci siete voi chiusi in una stanzetta che suonate mentre dei bambini vi spiano da fuori…

Si, questa cosa è incredibile. Volevamo un video che richiamasse l’infanzia, perché la capacità di vedere le cose per quello che sono è una caratterista dei bambini, di chi vede le cose come se le scoprisse per la prima volta. Per questo i Ratavoloira (videomakers) hanno scelto di farci suonare in casa “spiati” dai protagonisti. Non avremmo mai pensato però che a queste immagini si aggiungesse un’accezione nuova dovuta al corona virus, ed è stupefacente. Sembra fatto apposta.

Siete una famiglia, prima di essere una band. Condividete molto tempo insieme in sala prova e anche nella vita di tutti i giorni. Come vi siete incontrati?

Federico e Lorenzo sono fratelli. Ci siamo conosciuti all’House of Rock, scuola che ci ha cresciuti e ci ha fatto innamorare della musica. Dobbiamo tantissimo al nostro insegnante Roberto Bovolenta.

L’House of Rock è una scuola in cui impari suonando direttamente in una band, noi non eravamo nella stessa, ma dopo un po’ di tempo ci siamo trovati e abbiamo formato gli zYp.

Come state gestendo questo tempo di reclusione in casa? Fate delle lunghe videochiamate su Skype?

Stiamo producendo molto materiale nuovo ma ammettiamo che stiamo soffrendo parecchio l’astinenza da sala prove e da concerti. Ci sentiamo tutti i giorni su Skype perché usciremo presto con altri singoli, e questo richiede molto lavoro come sapete.

Quali sono i vostri progetti per i prossimi mesi?

Avevamo dei programmi ma questa situazione li ha ovviamente scombinati cambiando le priorità. Sono saltate le date live e si sono allungati i tempi d’uscita. Abbiamo deciso, visto che non possiamo fare concerti, di far partire una call per fotografi (o chiunque voglia partecipare) legata a Desertica, seguite il nostro profilo Instagram per scoprirne di più.

Stiamo programmando in questi giorni l’uscita di altri due singoli, “rettile” e “sole fermo” che potrete presto ascoltare. Anche i videoclip sono già pronti.

a cura di
Giulia Perna

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – Miglio, fuori oggi il suo nuovo singolo “Pianura Padana”
LEGGI ANCHE – Massimo Bonelli e “La musica attuale”

Condividi su
Giulia Perna

Giulia Perna

2 pensieri su “zYp presentano il loro nuovo singolo: “Desertica”, brano che anticipa l’uscita di un LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *