Intervista a Muriel: “voglio parlare al cuore delle persone”

Intervista a Muriel: “voglio parlare al cuore delle persone”
Condividi su

In occasione dell’uscita del nuovo singolo di Muriel “L’amore arriva solo di domenica” abbiamo incontrato l’artista che ci ha rivelato i “segreti della sua musica” e i suoi progetti per il futuro. Muriel è una interprete, attrice e performer nata a Perugia. In tv e al cinema l’abbiamo vista recitare in “Don Matteo”, “La Terza Verità” e “Lezioni di cioccolato”. L’artista si è avvicinata alla musica quando aveva solo quattro anni. Nel 2006 inizia la sua attività musicale sia come solista che come duo con il nome d’arte “Muriel cantante live show”. Da allora di strada ne ha fatta tantissima e il suo talento l’ha portata in giro per il mondo. Ecco cosa ci ha raccontato.

Muriel partiamo dal tuo ultimo singolo “L’amore arriva solo di domenica”… Raccontaci il processo creativo del brano.

Il brano è nato circa un anno fa, proprio in tempi di pandemia. Ricordo che la prima volta che l’autrice (Roberta Faccani) mi ha fatto ascoltare il pezzo (io qui sono solo l’interprete), mi sono subito rispecchiata nella protagonista della canzone. Io dico che Roberta è una sarta con le canzoni, ti cuce proprio la canzone su misura per te! Canto solo ed esclusivamente canzoni che rispecchiano il mio vissuto, tra passato e presente. In questo pezzo la protagonista della canzone ero esattamente io e come vivevo la quotidianità qualche anno fa. Una donna presa da mille impegni, oberata dal tran -tran giornaliero, super indaffarata e sempre di fretta. Con un lavoro come il mio di cantante, non c’ero mai per il suo compagno e, se andava bene, rilegavo le giuste attenzioni solo la domenica. Mi sembrava di essere tornata indietro nel tempo!

Che messaggio vuoi far arrivare a chi ascolta il brano?

La canzone vuole dare un messaggio molto chiaro e diretto a tutte le coppie moderne, ovvero non trascuriamo ciò che conta davvero per noi. Viviamo troppo assorbiti da questo mondo, oramai alquanto “social”, e non diamo più spazio ai sentimenti proprio a causa della frenesia quotidiana. Quindi fermiamoci, respiriamo, interroghiamoci e rivalutiamo la coppia, che è fatta anche di quotidianità, di presenze non assenze e di abbracci, baci e carezze vere.

Nel video protagonista insieme a te Mario Ermito… com’è nata la vostra collaborazione?

Non conoscevo Mario, se non per la sua partecipazione come concorrente al Grande Fratello Vip e a Tale e Quale show con Carlo Conti. Mario è un amico di Roberta Faccani, mi è stato affidato come co-protagonista nel videoclip, nel quale ha interpretato il ruolo del mio fidanzato. È una persona molto alla mano e molto professionale, che ha saputo ricoprire questo ruolo eccelsamente… Io non potevo chiedere di meglio sinceramente!

Muriel ti sei avvicinata alla musica fin da piccolissima… quando hai capito che volevi fare della musica il tuo mestiere?

Dico sempre di essere nata per cantare, ho ricevuto un dono e ho avuto la possibilità di metterlo a frutto con passione, studio, talento, ambizione e dedizione negli anni. A soli 4 anni i miei genitori mi iscrissero subito in una scuola di canto e nel coro Perusino dei bambini della mia città. Ho continuato il percorso musicale di studio pop (ma studiando anche altri generi come il jazz con la maestra e jazzista Claudia Cantisani e musica d’insieme) fino a che ho iniziato a prendere seriamente le cose.

Il tuo talento ti ha portato anche fuori dall’Italia…

Ho iniziato la mia carriera come solista e duo “Muriel live show” nel 2006, che mi ha portato ovunque sia in Italia che all’estero. Volevo fare esattamente questo, non sarei mai riuscita ad immaginarmi in un altro lavoro, sono nata per fare la cantante e nel mio piccolo sono riuscita a dar luce al mio talento. Poi, grazie a Roberta e alla sua Fabbrica del cantante attore, mi sono rimessa in tempo di Covid a perfezionarmi grazie al suo vocal coching, aiutandomi a raggiungere un livello ancora più alto di preparazione e tecnica vocale. Continuo a dire sempre che “da grande” voglio fare la cantante!

Hai inciso anche una cover di “Listen” di Beyoncé. Cosa rappresenta per te questo brano?

Amo molto questo brano e seguo da sempre Beyoncé tra le mie cantanti preferite. L’ho sempre cantato ai miei live proprio perché parla del desiderio vero e profondo di essere ascoltati, non con le orecchie ma con il cuore, un qualcosa che veramente in pochi fanno, sempre distratti da quello che ci circonda, dai pensieri e dai problemi. Un po’ come quando si canta: abbiamo il desiderio di essere ascoltati, proprio perché per me il canto non è solo un mezzo per trasmettere emozioni ma anche per parlare al cuore delle persone.

Prossimi progetti in vista? Puoi anticiparci qualcosa?

Ad oggi con tutto il mio Staff stiamo lavorando alla promozione fino a fine anno de “L’amore arriva solo di domenica“, posso però intanto anticiparvi che contemporaneamente stiamo portando avanti un altro importantissimo progetto discografico ad oggi top-secret che vedrà la luce per i primi mesi del 2022… un progetto che mi sta veramente a cuore e a cui mi ci dedicherò con tutta me stessa perché sarà veramente molto importante per la mia carriera artistica! Mi raccomando, seguitemi per ulteriori aggiornamenti!

a cura di
Carola Piluso

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Intervista a Littamè, finalista di Sanremo Giovani: “Cazzo avete da guardare”
LEGGI ANCHE – La musica come un ideale, intervista al Maestro Santori
Condividi su
Carola Piluso

Carola Piluso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *