Gianna Nannini – Castello Scaligero di Villafranca – 29 luglio 2021

Gianna Nannini – Castello Scaligero di Villafranca – 29 luglio 2021
Condividi su

Il Castello Scaligero di Villafranca apre le porte al tour Piano forte e Gianna Nannini

Sessantasette anni e dimostrarne venticinque di meno. Con una grinta roboante, Gianna Nannini, come facilmente intuibile dal nome del tour, è accompagnata solamente dal piano di Christian Riganò, salvo poi fare uso di basi per simulare il resto della band. Espediente, questo, oramai usato da molti artisti in questa stagione concertistica particolare e, se in parte mina la scena visiva, causando una strana sensazione nell’ascoltare basso, chitarra e batteria senza i corrispettivi musicisti, dall’altro non inttacca la bontà e la carica emotiva dell’esibizione.

Un’ora, venti minuti e un’estate… italiana

Con precisione tedesca, in un’ora e venti minuti spaccati Gianna Nannini attraversa i più grandi successi della sua carriera, dagli estratti del suo ultimo album “La Differenza” alla cover dei CCCP “Amandoti”, dall’inno generazionale “L’America” alla canzone che l’ha consacrata, “Fotoromanza”, sino alla conclusione affidata a “Un’estate italiana” per celebrare la nostra Nazionale e la fresca vittoria dell’Europeo.

Ironia della sorte: sotto la bellezza del Castello Scaligero di Villafranca, sotto lo sguardo felice e leggiadro di Gianna, sono presenti numerosi stranieri tra il pubblico, soprattutto tedeschi. Immaginatevi la scena proprio a fine concerto, sulle note di “Un’estate italiana” dedicata alla Nazionale Italiana. Divertente, ironico.

Ma qui siamo per ascoltare musica, per godere del godimento di Gianna Nannini e Christian Riganò nel suonare all’aria aperta, davanti a una platea molto vicina al sold out. Di seguito gli scatti della serata, così che possiate vivere (o rivivere) un po’ delle emozioni che questa data del tour ha donato ai presenti.

a cura e foto di
Mirko Fava

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Giusy Ferreri – Lazzaretto Estate 2021 – 29 luglio 2021
LEGGI ANCHE – The Zen Circus – Verucchio Music Festival – 29 luglio 2021
Condividi su
Mirko Fava

Mirko Fava

Mirko Fava nasce a Parma il 23/04/1991. Ha un diploma da geometra che ha usato per poco tempo, prima di diventare impiegato. Ha cominciato ad appassionarsi di musica negli anni delle superiori ed è andato alsuo primo concerto nel 2007, portandosi dietro una delle prime digitali compatte di suo padre, ottenendo scarsissimi risultati. La passione per la fotografia è cominciata parallelamente a quella per i concerti, anche se a tutti gli effetti si è sviluppata definitivamente dopo qualche anno. La macchina fotografica lo accompagna anche in viaggio, alla costante esplorazione del mondo. Tutte passioni economiche, in pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *