Blanco – Blu Celeste Tour, Cattolica – 6 agosto 2022

Blanco – Blu Celeste Tour, Cattolica – 6 agosto 2022
Condividi su
Blu Celeste Tour

Il concerto di Blanco era molto atteso e la fila sotto al sole cocente di questo inizio agosto, sin dalle prime ore del mattino, ne è la più chiara dimostrazione!

I fan, ma soprattutto le fan, del cantante bresciano non hanno temuto neanche le temperature bollenti di questa torrida estate (Foto Corriere Romagna ed Il Resto del Carlino).

I biglietti sono stati bruciati in pochissime ore ed anche se la capienza dell’Arena della Regina di Cattolica non è quella di San Siro, si è registrato subito il più classico dei sold out.

Tutti pazzi per Blanco

Riccardo Fabbriconi, classe 2003, bresciano (di Calvagese della Riviera, per la precisione), madre lombarda ma padre romano. Da qui, la sua passione e la sua fede calcistica per la squadra giallorossa, in soli due anni è passato dallo scrivere canzoni in una cameretta come un normalissimo diciassettenne, a partecipare e vincere il Festival di Sanremo, in duetto con Mahmood, salire sul palco dell’Eurovision, esibirsi a Piazza San Pietro, davanti a Papa Francesco e, dulcis in fundo, inanellare sold out a raffica nelle date del suo primo tour.

Blanco o Re Mida?

Il concerto

L’Arena di Cattolica offre uno spettacolo semplice ma allo stesso tempo immersivo: grandi schermi e led wall circondano il palco, ricreando inizialmente proprio la cameretta di Blanco, a voler ricordare a tutti dove tutto è partito.

I passaggi successivi sono ricchi di paesaggi acquatici in riferimento al suo album d’esordio.

Il palco è minimal, non ci si deve distrarre dal protagonista che, nonostante l’età, regge come una vera star dopo centinaia di concerti.

Il repertorio non consente una scaletta diversa da quella pensata, quindi poche sorprese ma tanta sostanza!
Blanco si muove all’interno di uno spazio in costante trasformazione. Ovviamente a petto nudo, ça va sans dire.

Insieme a lui, immancabile e spesso citato, il produttore e polistrumentista Michelangelo e la band composta da Jacopo Volpe alla batteria ed Emanuele Nazzaro al basso.

Foto Nathalie De Muri – Estragon, Bologna – 22 maggio 2022
Atmosfera bollente

Blanco si fa desiderare, alle 21.35 si spengono le luci, inizia a saltare sul palco e tutti si dimenticano del ritardo.

Le danze si aprono con un trittico esplosivo, Mezz’ora di sole, Paraocchi e Figli di puttana.

Uno dei momenti più emozionanti della serata è stato quando, sulle note di Blu Celeste, Blanco ha cantato seduto su una sedia e circondato dai fan e dai loro smartphone puntati per non perdersi neanche una nota.

C’è stato spazio anche per 3 canzoni storiche, antecedenti all’album Blu Celeste, ossia Ruggine, Amatoriale e Follia.

Immancabili i successi La Canzone Nostra e Brividi, cantata proprio sulla classica “bicicletta di diamanti” ma la chiusura del concerto con Notti in bianco ha fatto letteralmente esplodere l’arena.

Foto Vito Nicola Palmisano – Ippodromo delle Capanelle, Roma – 27 e 28 Luglio
Scaletta completa

Ecco la scaletta completa:

  • Mezz’ora di sole
  • Paraocchi
  • Figli di puttana
  • Sai cosa c’è
  • Finché non mi seppelliscono
  • Pornografia
  • David
  • Ladro di fiori
  • Belladonna (Adieu)
  • Nostalgia
  • Notti in bianco
  • Blu celeste
  • Lucciole
  • Amatoriale
  • Ruggine
  • Follia
  • Mi fai impazzire
  • Afrodite
  • La canzone nostra
  • Brividi
  • Notti in bianco
Foto Vito Nicola Palmisano – Ippodromo delle Capanelle, Roma – 27 e 28 Luglio
Conclusioni

Questo ragazzo ha un’energia pazzesca ed anche l’Arena della Regina di Cattolica se ne è accorta!

È stato un live intenso, ogni canzone è stata cantata ed urlata da tutto il pubblico e terminato il concerto è rimasto quel pizzico di delusione per qualcosa che è finito troppo velocemente.

Piaccia o no, Blanco sta compiendo un percorso senza precedenti!

a cura di
Alex Bianchi

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Joe Bastianich e La Terza Classe – Senigallia (AN) – 5 agosto 2022
LEGGI ANCHE – Polemiche per il Jova Beach Party: accanimento o verità?

Condividi su
Alex Bianchi

Alex Bianchi

Alex Bianchi nasce a Rimini il 3 gennaio del 1978. Una laurea in Statistica e Informatica per l'Azienda presso l’Università degli Studi di Bologna, tanta esperienza in marketing e comunicazione (che è un modo carino di dire che ha una certa età). Giornalista pubblicista dal 2018. Due figli, ovviamente la musica, il calcio ed il basket completano la sua giornata! Ore di sonno? Sempre troppo poche. Ci sarà tempo per dormire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *