Pinguini Tattici Nucleari – Unipol Arena – 30 giugno 2022

Pinguini Tattici Nucleari – Unipol Arena – 30 giugno 2022
Condividi su

Si è svolta giovedì la data di Bologna del “Dove eravamo rimasti tour” dei Pinguini Tattici Nucleari. Per 2 ore e mezza la band ha saputo come ripagare l’attesa e ritornare in grande stile

L’entrata in un palazzetto, in particolare l’Unipol Arena, pensando a cosa abbiamo passato per più di due anni, fa un certo effetto. 12 mila persone convogliate nello stesso luogo e per lo stesso scopo: divertirsi, cantare e passare una serata indimenticabile. L’Unipol Arena è stata ed è tuttora luogo di importanti eventi musicali, sportivi e non solo nella zona di Bologna.

chiamamifaro illuminaci

In apertura allo spettacolo dei Pinguini Tattici Nucleari è intervenuta Angelica Gori, aka chiamamifaro. È un progetto relativamente recente che ha già raggiunto però dei risultati soddisfacenti in termini di streaming. Tra le altre cose è uscito da poco il suo nuovo album “Post Nostalgia“. L’artista in questi ultimi due anni si è fatta notare grazie alle sue doti canore e ai suoi pezzi soprattutto di indole malinconica.

Purtroppo, crediamo per tempi organizzativi, le è stato lasciato pochissimo spazio, giusto il tempo di eseguire tre brani. Un opening breve ma intenso, con un pubblico di altrettanta intensità, partecipante e incoraggiante per i primi live di questa artista. Possiamo attestarne comunque la bravura e l’atteggiamento propositivo nei confronti del pubblico. Un’artista da tenere d’occhio negli anni a venire, vi abbiamo avvertiti.

La scaletta di chiamamifaro
  1. Marianna
  2. Pioggia di CBD
  3. Metaverso

In caso vogliate ascoltarla:

Che succede?

E pensare che fino a pochi anni fa i Pinguini suonavano nelle feste di paese con entrata gratuita e con la gente magari di passaggio che si fermava per curiosità sotto palco. Vedere ora la band a questi livelli, è impressionante. Una gavetta longeva, perseveranza, una costanza invidiabile e un cambio di stile hanno sicuramente portato la band a fare il salto nella musica mainstream.

Se eravate abituati ai vecchi live, scordatevi tutto; lo spettacolo portato nei palazzetti è di un altro campionato. Il tempo passato a stare fermi è stato produttivo e ben sfruttato dai PTN, così li chiameremo per comodità, effettuando una rivoluzione del proprio live e creando un qualcosa di definibile come uno spettacolo a 360 gradi.

L’impatto iniziale è incredibile e la band ha una vita, non semplice, ma più facile avendo ad oggi una platea conoscitrice di tutti i brani portati in live. Lo stesso Riccardo Zanotti, spesso criticato per le capacità vocali esibite in live, sembra aver lavorato su se stesso. La scenografia e l’app interattiva, con cui contribuire durante il live, hanno arricchito ulteriormente la serata.

Foto dei Pinguini Tattici Nucleari a Roma (credits to: Matteo Cassoni).
Gli stessi Pinguini di sempre

Per chi è stato già a live dei PTN è ovviamente facilitato nel confronto e vedere come a livello di atteggiamento verso il pubblico, la storia non sia cambiata. Per ogni pezzo la band si è lasciata andare a racconti di aneddoti passati, a una spiegazione della nascita dei brani e a condividere con il pubblico un pezzo di sé.

Tante sono state anche le parole spese in favore dell’amore libero, della pace, della libertà e in favore di una società migliore. Ciò che sorprende è come i PTN siano certo cresciuti a livello di numeri, ma riproponendo la stessa interazione dei live a prescindere dal luogo in cui si esibiscono e dai presenti nella venue.

Momenti iconici

Diversi sono stati i momenti indimenticabili di questo concerto:

Il video del nuovo singolo “Giovani Wannabe”.
Tocca a te

I PTN si sono definiti come una band “senza stelle maggiori e minori” e per questo all’interno del live è stato dato spazio ai vari singoli per poter brillare di luce propria come tante stelle diverse.

Elio Biffi, il tastierista, ha potuto cantare “Cancelleria“, brano difficile e artisticamente brillante, e “Freddie“. Himu, il bassista, ha cantato invece “Sashimi” mentre Zanotti si prodigava a distribuire il sushi in transenna. Butt, seconda chitarra, ha improvvisato un dj set con un medley di tutte le canzoni non portate live chiamato “Medley Cooper“, dato che cantare tutta la discografia avrebbe potuto significare di restare più tempo di una maratona di Mentana. Quest’ultima parte è stata acclamata particolarmente dal pubblico per i brani presenti e per l’arrangiamento effettuato.

La proposta che tutti/e vorrebbero

Sappiamo che ormai questo tipo di evento è un po’ scontato, forse banale, ma ogni proposta risulta sempre un momento magico e indimenticabile, soprattutto se condiviso sul palco con la propria band preferita. Due ragazzi sono saliti sul palco e il futuro sposo, accompagnato al piano dallo stesso Zanotti, ha iniziato a dedicare parole dolci alla propria amata facendo esplodere la platea.

Simpatico è stato anche il siparietto con la band qualche minuto dopo, dove i PTN sono stati invitati ufficialmente alle nozze con lo stesso Riccardo Zanotti che ha ripromesso di esibirsi in caso riusciranno a presentarsi.

I sogni diventano realtà.

Riccardo Zanotti in azione a Roma (Credits to: Matteo Cassoni).
Set acustico

L’ultimo momento scelto è stato quando tutta la band si è portata al limite della passerella che attraversava il parterre per esibirsi in un set acustico. Senza elettronica e accompagnati dal pubblico i PTN hanno eseguito “Scatole“, “La storia infinita” e “Bagatelle” in maniera raw, per ritornare un po’ a quelle feste di paese passate o ai primi locali senza particolari strumentazioni.

Che dire..?

Poche sono le parole che possono descrivere questo live. Due ore e mezza di puro divertimento, lacrime e gioia, canti e salti. Se poi si è fan della band da molto tempo questo live e questo tour significano tanto. Gli arrangiamenti, la simpatia, la genuinità della band non possono che conquistare chiunque vada a un loro live, a maggior ragione questi ultimi.

Abbiamo sofferto in questi due anni, ma è anche per serate come queste che tiriamo avanti e affrontiamo la vita giorno dopo giorno.

La scaletta dei Pinguini Tattici Nucleari
  1. Ridere
  2. Nonono
  3. Antartide
  4. Giovani Wannabe
  5. Bergamo
  6. Scrivile Scemo
  7. Ringo Starr
  8. Cancelleria
  9. Freddie
  10. Scatole
  11. La storia infinita
  12. Bagatelle
  13. Verdura
  14. Sciare
  15. La banalità del mare
  16. Himu
  17. Scooby Doo
  18. Medley Cooper (medley brani)
  19. Irene
  20. Lake Washington Boulevard
  21. Tetris
  22. Pastello Bianco

a cura di
Luca Montanari

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHEBlack Snake Moan e l’amore per la psichedelia
LEGGI ANCHEAlice Cooper – Alcatraz – 29 giugno 2022
Condividi su
Luca Montanari

Luca Montanari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *