Serie A, i 10 gol più belli del girone di andata 2021/2022

Serie A, i 10 gol più belli del girone di andata 2021/2022
Condividi su

Concluso il primo giro di boa, riavvolgiamo il nastro per rivivere i gol più di questi tre mesi.

10) Barrow vs Fiorentina

Ad aprire la compilation un capolavoro di Musa Barrow in Bologna-Fiorentina. Occhi fissi sul pallone e palla sotto la traversa, un gol al volo quasi senza guardare la porta, che batte l’uscita di Terracciano e consegna al Bologna il momentaneo pareggio, in una gara vinta poi dagli ospiti.

9) Milinkovic vs Udinese

Fuoco e fiamme nella serata dell’olimpico nella 15ª giornata. 8 gol totali, due cartellini rossi, 25 tiri in tutto. Su tutti spicca il gioiello di Milinković  Savić  al 56′: finta di passaggio col destro per disorientare il difensore, tiro a giro col piede debole che bacia la parte alta del palo e s’insacca in rete.

8) Ilicic vs Sampdoria

Maestria, eleganza, classe. Il gol di Ilicic contro la Sampdoria racchiude tutte le caratteristiche dello sloveno. È il 95′, i neroazzurri sono avanti di due gol. Raddoppiato da due uomini, ha la possibilità di difendere la palla sulla linea di fondo, far finire il giro d’orologio per arrivare ai tre fischi finali. Invece, ha preferito inventarsi un capolavoro dei suoi. Gol per palati fini. Chapeau.

7) Scamacca vs Milan

«Che gol di Scamacca, l’ha spaccata la porta!». Urla il telecronista di DAZN. A buon ragione: la porta il ventudueenne neroverde la stava per spaccare davvero. Un missile terra-aria da rizzare i capelli bacia la traversa e gonfia la rete. Maignan abbozza un saltello ma poi rimane fermo a guardare, anche lui pietrificato dalla vemenza del tiro. La palla rotola fuori dalla rete, momentaneo 1-1.

6) Cuadrado vs Genoa

Raro vedere un gol direttamente da calcio d’angolo. Ma quello di Cuadrado è qualcosa di più: una parabola perfetta sul secondo palo, limpida, forse voluta, priva di deviazioni, che dà alla Juve il momentaneo 1-0, in una partita che sarà poi chiusa da Bernardeschi e portata a casa dai bianconeri.

5) Joao Pedro vs Torino

Sempre lui, il solito, firma imprescindibile del Cagliari. Joao Pedro, storico traghettare, il 6 dicembre alla 16ª giornata l’ha fatto più bello del solito: un gol in rovesciata da copertina da vedere e rivedere. Ci aveva provato più volte nel corso della partita con diversi squilli e incursioni, ma è una palla vagante al minuto 53 a ispirare il gran gesto balistico.

4) Mertens vs Lazio

Mertens omaggia Maradona, e prova anche ad assomigliarli. Nel giorno dell’inaugurazione della statua eretta al dio del calcio, il belga da spettacolo: prima un gol al 10′ dove si porta a spasso mezza difesa della Lazio, poi questo capolavoro senza mezzi termini. Non ha bisogno di pensarci troppo su, la porta la sente, la vede. Anche defilato a 25 metri di distanza. Si stacca dalla difesa per ricevere il pallone e pennella sul secondo palo. Il Maradona viene giù. E Diego guarda da lassù.

3) Faraoni vs Roma

Nemmeno lui sembra credere alla prodezza che ha appena sfornato. Verona – Roma della terza giornata è una partita da tachicardia, impreziosita dalla magia che al 63′ mette a segno il capitano giallo blu: stop con palleggio di sinistro ed esterno destro al volo che bacia la traversa ed entra il porta. Poco da dire, tutto da vedere. Faraoni sul podio.

2) Candreva vs Udinese

Quel destro ci ha abituati a gol pazzeschi ma questo è esagerato nel suo genere. Esteticamente perfetto, con la palla che s’infila chirurgica nel sette e accarezza tutta la rete. Degno della seconda posizione, il diagonale di Candreva da 35 metri contro l’Udinese resterà negli annali.

1) Keita Balde vs Sassuolo

Il gol più bello del girone di andata di Serie A porta la firma di Keita Baldé. È la tredicesima giornata, il Cagliari prova a scacciare i fantasmi della retrocessione. All’Unipol Domus arrivano i ragazzi di Dionisi, inferociti e indiavolati come sempre. I neroverdi si portano avanti con Scamacca, ma Keita decide che è ora di regolare i conti, a modo suo. Inventa una rovesciata fuori da ogni logica, degna dei migliori videogiochi, che merita il gradino più alto del podio.

A cura di
Mattia Vernelli

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – 2021, un anno di sport: Top e Flop
LEGGI ANCHE – Top e flop del Mondiale di Formula 1

Condividi su
Mattia Vernelli

Mattia Vernelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *