Samuel “Cinema Tour”- Mercato Nuovo Taranto – 22 ottobre 2021

Samuel “Cinema Tour”- Mercato Nuovo Taranto – 22 ottobre 2021
Condividi su

Ha fatto tappa a Taranto il Cinema Tour di Samuel Romano per un live a capienza piena, finalmente

Finalmente è la parola che meglio racchiude la bellezza di un live, quello di Samuel a Mercato Nuovo venerdì 22 ottobre, inizialmente previsto per il 26 settembre. Finalmente perché sembrava essere tornati ai tempi in cui si poteva godere al massimo dell’energia e della magia di un live, bene finalmente è successo venerdì a Taranto.

Non ci sembrava possibile, sembrava un sogno, vedere tanta gente in piedi sotto un palco, difficile trattenere l’emozione e l’entusiasmo, anche lo stesso Samuel lo ha ribadito più volte: “sembra essere il nostro primo live, è emozionante, non succedeva da tanto“. Troppo aggiungiamo noi, ma finalmente torna a vedersi la luce.

Doveroso tributo a gestori di locali e lavoratori dello spettacolo

Luce per gli artisti, per i musicisti, per il pubblico, ma soprattutto per i gestori dei locali e per le maestranze: “Farei un grandissimo applauso ai gestori di locali come questo, gente come loro che magari avevano appena aperto e ai tecnici, tutti, che hanno dovuto sopportare questi due anni senza poter lavorare“. Samuel quindi ringrazia i suoi: Cipo tecnico di sala, Tonino “Lo scienziato” tecnico di palco, sangue pugliese, e Ivan”.

Samuel, da sempre pronto a trovare il risvolto positivo in ogni cosa, ha reagito alla pandemia scrivendo canzoni e già la scorsa estate era in tour per permettere alle maestranze di lavorare. Questo tour, come lui stesso racconta, è un viaggio tra i due album da solistaIl codice della bellezza” e “Brigata Bianca” scritto durante il primo lockdown. Come compagni di viaggio ha scelto “una piccola Nazionale di band torinesi“, formata da Christian “Tozzo” Montanarella dai Linea 77, Alessandro “Ale” Bavo dagli LNRiplay e Gianluca “Cato” Senatore dai The Bluebeaters.

Cinema Tour: un viaggio tra gli album da solista e quelli con i Motel Connection

Ad aprire il live è Cocoricò, il singolo di lancio di Brigata Bianca inciso con Colapesce, seguito da Come una Cenerentola da Il codice della bellezza. Uno dei primi pezzi che ho scritto di Brigata Bianca – racconta Samuel – durante il lockdown mi veniva in mente una carrellata di ricordi legati agli eventi che non sarebbero tornati presto“, così è nata Nemmeno la luce.

Il viaggio di questo Cinema Tour tocca anche “una bellissima realtà che mi ha accompagnato per 10 anni che ora non c’è più ma che fa parte di me, si chiama Motel Connection. Sì, perché il cantautore torinese oltre ad aver dedicato ai Subsonica “la mia vita, la mia anima, il mio cuore, il cervello e non solo quello“, è stato voce e chitarra dei Motel Connection dal 2000 al 2010 circa.

Tra canzoni più o meno radiofoniche, ma apprezzate dal pubblico

Si torna al primo album solista con una canzone che parla dell’incredibile rapporto tra uomini e donne “che è ancora da studiare, ma che ci rende vivi”, ed è Rabbia. Dal nuovo album ricco di collaborazioni è tratta poi Bum Bum Bum Bum incisa con il rapper Ensi. Ale Bavo ha arrangiato il nuovo singolo Quella sera, “non sarà radiofonico come il precedente“, ironizza Samuel, ma a noi garba parecchio.

Tra un anno è un brano scritto tempo fa che ha trovato spazio solo in ‘Brigata Bianca’ che si pone una semplice domanda che spesso ci facciamo – ma tra un anno che c***o faremo?“. È il momento di rispondere con il primo singolo da solista, La risposta, il cui video è stato girato a Los Angeles. Vedrai portata a Sanremo 2017, non ha bisogno di presentazioni, così come il tormentone estivo Cinema, inciso con Francesca Michielin, che fa ballare e cantare tutti.

Domande esistenziali, ricerca della felicità e temi di attualità

Grazie a questo momento storico ho avuto la forza di far uscire una canzone che parla molto di noi stessi in questo periodo, perché la ricerca della felicità è qualcosa di vivo in tutti noi e ognuno la cerca a suo modo“, ad esempio andando a un concerto e stando finalmente vicini. Ed è Felicità, incisa con Fulminacci.

Ultra Pharum invece è stata scritta con Mannarino, “uno veramente tosto, oltre a essere grandi amici ci sentiamo molto vicini musicalmente“. La canzone parla di persone che sono obbligate a scappare dal proprio luogo di origine per andare a cercare fortuna altrove, tema drammaticamente attuale.

Un po’ di atmosfere bluebeatersiane con Grande sole scritta da Samuel proprio per la band ska, La statua della libertà accompagna al gran finale con Voleva un’anima, tastiera e voce, e Il codice della bellezza canzone “un po’ morbida, di riflessione” saluta il pubblico pugliese.

“È veramente una roba allucinante, non ci stiamo ancora credendo, se vi posso dare un consiglio andate a più concerti, il più possibile, appena ce n’è uno buttatevi dentro. Dal palco è molto figo, ma immagino lo sia anche sotto”

Il pubblico caloroso ed euforico di Taranto lo ha confermato alla grande.

L’ultima tappa del Cinema Tour sarà sabato 30 ottobre a Roma, Parco Schuster Gigs, ore 21. Ingresso gratuito e senza prenotazione fino a esaurimento posti e con green pass.

a cura di
Mariangela Cuscito
foto di
Vincenzo Cuomo

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – La rinascita delle fashion week di New York, Londra, Milano e Parigi
LEGGI ANCHE – “Ho sognato pecore elettriche / I dreamed of electric sheep”: ritorno al futuro per la PFM
Condividi su
Mariangela Cuscito

Mariangela Cuscito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *