Romina Falconi – Padova Pride Village, Padova – 24 Agosto 2022

Romina Falconi – Padova Pride Village, Padova – 24 Agosto 2022
Condividi su

Romina Falconi è tornata al Pride Village di Padova, ormai sua casa d’adozione portando una ricca scaletta che ha coinvolto il pubblico

“Finalmente torno a suonare con i miei preziosi Disumani in un posto che per me è CASA!”. Questo il messaggio sui social di Romina Falconi qualche giorno prima della data padovana. Il Pride Village è ormai una tappa fissa nei tour della cantante romana e, per quanto mi riguarda, uno degli appuntamenti più attesi.

Romina è accompagnata sul palco da Niccolò e Giovanni Savinelli, rispettivamente alla chitarra/tastiere e batteria. I due musicisti danno al set un’impronta rock ed in certi momenti oserei dire quasi metal.

Tra brani come “Il mio prossimo amore”, “Circe”, “Cadono saponette”, “Vuoi l’amante”, “Ringrazia che sono una signora” e l’immancabile “Magari muori”, Romina ci parla di dipendenza affettiva, di sfighe in amore, di tradimenti e di “casi umani”. Quello che tecnicamente dovrebbe essere un concerto, diventa in realtà un momento di confidenze scambiate con quei fan che ormai sono diventati per lei una seconda famiglia.

A fine concerto Romina non si prende nemmeno un momento di pausa e corre immediatamente ad incontrare i fan nell’area concerto, molti abbracci e molti “Abbelliiii” e di nuovo dal pubblico in fila per gli autografi e le foto.

Mi metto in un angolo con il mio drink e osservo la lunga fila di persone in coda, Romina è lì per loro. Sorridente e raggiante, si vede lontano chilometri che è lì perché vuole essere vicina ai fan e non solo per una semplice questione di marketing.

Romina Falconi si conferma una delle voci più belle del panorama musicale italiano e non è difficile capire perchè la sua fan-base le sia cosi affezionata.

a cura di
Anna Bechis
foto di
Enrico Dal Boni

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Coldplay, aggiunta la quarta data a Milano
LEGGI ANCHE – “Ludwig”, le favole gotiche di Kaori Yuki
Condividi su
Anna Bechis

Anna Bechis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *