Venditti e De Gregori – Piazza Trento Trieste, Ferrara – 7 luglio 2022

Venditti e De Gregori – Piazza Trento Trieste, Ferrara – 7 luglio 2022
Condividi su

Antonello Venditti e Francesco De Gregori, due tra i più grandi artisti che hanno fatto la storia della musica italiana, ieri sera hanno cantato insieme in piazza Trento Trieste per la prima tappa del loro tour.

Ieri sera Venditti e De Gregori sono partiti col loro tour – che li vede per la prima volta insieme sui palchi italiani – a Ferrara, in Piazza Trento – Trieste, per il sesto appuntamento del Ferrara Summer Festival, registrando il sold out, dopo il grande successo allo Stadio Olimpico di Roma.

Il meteo non prometteva bene e con l’arrivo della pioggia la speranza di poter assistere ad un evento così unico sembrava quasi svanire ma nessuno si è arreso, chi attrezzato con dei k-way, chi a maniche corte e pantaloncini.

Neanche la pioggia è riuscita a fermarli e i due artisti hanno iniziato ad esibirsi con un’ora di ritardo rispetto all’orario previsto con la piazza piena di persone. Una piazza che dimostra che non hanno bisogno di luoghi o effetti speciali, basta la loro musica, bastano loro.

De Gregori e Venditti hanno mezzo secolo a testa di musica alle spalle e si evince dalla loro capacità di stare sul palco. Sono infatti più di trenta le canzoni portate sul palco, arrivando così a tre ore di concerto, concluse con il “bis” più lungo della storia, in cui hanno cantato ben cinque canzoni.

Il pubblico

L’età media dei presenti è di sessant’anni, tutti pronti a ricordare i vecchi tempi con l’energia di un ventenne. Rimangono tutti estasiati e incantati dai due grandi artisti per tutta la durata del concerto e, per dimostrare la loro ammirazione, durante il bis si alzano tutti in piedi e si avvicinano al palco.

Il pubblico è sempre coinvolto e attento alle parole, infatti nel momento de La donna cannone, quando De Gregori canta “un applauso del pubblico pagante”, parte l’applauso del pubblico, e quando Venditti tace per far cantare il pubblico, le voci all’unisono lo sostituiscono alla perfezione.

Fonte: Instagram, pagina di Ferrara Summer Festival
I classici

Dopo un’entrata coi fiocchi con Bomba o non bomba in versione amarcord, i due hanno cantato La leva calcistica della classe ’68, uno dei pezzi più coinvolgenti e conosciuti di De Gregori, in cui traspare la sua anima da poeta.

Inevitabile soffermarsi su Generale e Ricordati di me, due tra i brani più celebri, reinterpretati e pubblicati di recente dai due artisti romani (piccola curiosità: De Gregori ha anche sbagliato una strofa di Ricordati di me ma con la classe che lo distingue è riuscito a recuperare alla perfezione).

L’organizzazione perfetta

Grazie all’intelligenza e all’esperienza le voci si sono sempre amalgamate alla perfezione, anche per merito della band che li ha accompagnati; durante il concerto i due artisti hanno comunque deciso di esibirsi singolarmente con sei brani a testa, come Alice, portata sul palco ovviamente da De Gregori, e Ci vorrebbe un amico, interpretata unicamente da Venditti, che porta il pubblico ad accompagnarlo in coro.

Fonte: Instagram, pagina di Ferrara Summer Festival
Una solida amicizia

Per ricordare l’amico Lucio Dalla, Venditti e De Gregori hanno cantato Canzone, un omaggio commovente che ha visto De Gregori destrarsi con la sua armonica.

La complicità dei due artisti è naturale, è vera: parlano tra di loro senza microfoni, si stuzzicano, si divertono. Del resto è un’amicizia che parte da Theorius Campus, il loro unico album insieme del 1972, ricordato con Dolce signora che bruci e Roma capoccia, in cui emerge l’amore per Roma e in cui De Gregori, con ironia, afferma che sia la canzone più bella mai stata scritta su Roma, senza esagerare!

La band

La band è composta da un mix di musicisti che da anni collaborano separatamente con i due artisti: Alessandro Canini (batteria), Danilo Cherni (tastiere), Carlo Gaudiello (piano), Primiano di Biase (hammond), Fabio Pignatelli (basso), Amedeo Bianchi (sax), Paolo Giovenchi (chitarre) e Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino). Per questa speciale occasione troviamo aggregate al gruppo anche le coriste Laura Ugolini e Laura Marafioti e Fabiana Sirigu (violino), che dimostra la sua bravura in Sotto il segno dei pesci.

Fonte: Instagram, pagina di Ferrara Summer Festival
Unici

Il loro stile non li abbandona mai, mentre Venditti si esibisce coi suoi ineliminabili occhiali da sole, De Gregori ovviamente porta con sé un cappello. Ciononostante i due artisti portano sul palco qualcosa di nuovo, che dimostra il loro vero animo da artisti che non rimangono legati al passato ma che sanno come rimanere nel presente, e all’una passata, con Grazie Roma in chiusura, l’atmosfera sembra far gridare ai due: “La storia siamo noi”.

Scaletta

1. Bomba o non bomba
2. La leva calcistica della classe ’68
3. Modena
4. Bufalo Bill
5. La storia
6. Generale
7. Peppino
8. Sotto il segno dei pesci
9. Che fantastica storia è la vita
10. Dolce signora che bruci
11. Alice
12. Sangue su sangue
13. Santa Lucia
14. Canzone (cover Lucio Dalla)
15. Ci vorrebbe un amico
16. Sara
17. Notte prima degli esami
18. Pablo
19. La donna cannone
20. Unica
21. Rimmel
22. Titanic
23. Giulio Cesare
24. Alta marea
25. In questo mondo di ladri
26. Sempre e per sempre
27. Roma Capoccia

28. Il vestito del violinista
29. Ricordati di me
30. Buonanotte fiorellino
31. Viva l’Italia
32. Grazie Roma

Il calendario del tour

10 luglio – Lucca, Piazza Napoleone (Summer Festival)
12 luglio – Verona, Arena
14 luglio – Marostica (VI), Piazza Castello (Summer Festival)
16 luglio – Cattolica, Arena della Regina
18 luglio – Treviso, Arena della Marca
20 luglio – La Spezia, Piazza Europa
22 luglio – Chieti, Anfiteatro La Civitella
24 luglio – Palmanova (UD), Piazza Grande (Estate di Stelle)
29 luglio – Napoli, Arena Flegrea
31 luglio – Benevento, Museo agricolo Musa
19 agosto – Fasano (BR), Piazza Ciaia
21 agosto – Lecce, Pala Live (Oversound Festival)
23 agosto – Roccella Jonica (RC), Teatro al Castello (Summer Festival)
25 agosto – Palermo, Velodromo
27 agosto – Taormina (ME), Teatro Antico
28 agosto – Taormina (ME), Teatro Antico
1 settembre – Roma, Cavea Auditorium Parco della Musica
2 settembre – Roma, Cavea Auditorium Parco della Musica
5 settembre – Brescia, Piazza della Loggia (nuova data)
5 ottobre – Verona, Arena (nuova data)

I biglietti sono in vendita su Ticketone.

a cura 
Giada Viscido

Seguici Anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Ricky Ferranti racconta il nuovo album
LEGGI ANCHE – “Castelli di rabbia”, l’esordio di Alessandro Baricco

Condividi su
Giada Viscido

Giada Viscido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *