Joe Bastianich e il folk italo-americano di “Good morning Italia”

Joe Bastianich e il folk italo-americano di “Good morning Italia”
Condividi su

Joe Bastianich si unisce assieme al gruppo napoletano folk La Terza Classe in un viaggio musicale che sfocia nell’album “Good morning Italia” in uscita oggi

Molti non lo sapranno nemmeno ma Joe Bastianich oltre a essere un “miliardario, filantropo, playboy”… ehm, volevo dire un personaggio televisivo e un imprenditore, è anche un artista musicale. Non ha una discografia così estesa, ma da qualche anno si è lanciato anche in un percorso musicale. Per come l’abbiamo conosciuto sui teleschermi ci si potrebbe aspettare un genere esplosivo e arrogante, in realtà è appassionato di rock, blues, soul e folk, dilettandosi principalmente in quest’ultimo.

La Terza Classe è invece un collettivo di buskers napoletano di genere folk con uno sguardo attento a quello americano. Gli artisti si sono legati grazie a un tour estivo in Italia nel 2021 decidendo di far sfociare questa collaborazione in un album in studio: “Good morning Italia“. Questa unione ha dato sicuramente una marcia in più alle canzoni di Bastianich, già ben calibrate, al fine di regalare brani di ulteriore qualità ai propri ascoltatori.

Ascolta “Good morning Italia” su Spotify.
Il mood dell’album

La maggioranza dei brani presenta un ritmo sostenuto, seppur certe tracce siano tutt’altro che felici e spensierate. In questo genere i brani rendono particolarmente se trasmettono estrema felicità, si celebra qualcosa di eccezionalmente bello, o sono pieni di malinconia, di ricordi passati e di persone andate. Un ultimo elemento importante da sottolineare, prima di passare ai brani, è l’armonica, strumento ricorrente in tutti i brani e che dà quel tocco di country americano delizioso.

This Good man” si potrebbe definire come la hit rappresentativa dell’album, un brano che racchiude tutta l’essenza dell’album. Per “Good morning Italia” è apprezzabile il tentativo di Bastianich di cantare in italiano, ma l’efficacia ottenuta è decisamente inferiore rispetto agli altri brani, questo causato soprattutto dall’accento dell’artista.

Fettuccine Alfredo” è l’unico brano in cui Bastianich canta come seconda voce ed entra quindi “in primo piano” anche il collettivo de La Terza Classe. Il cantante se la cava e avere un cambio di voce a “spezzare” l’ascolto per la durata di questo brano è utile nell’efficacia dell’album.

Cards and women“, “Fall in Between” e “Beautiful bird” sono i brani se volete godere della parte di album in good mood; “Lay me down“, “Long Way home” e “Like Stopping Waterfalls” sono invece i brani più malinconici. Il consiglio spassionato però è quello di ascoltare dall’inizio alla fine questo album per poter godere di tutte le emozioni che esso trasmette e per la linearità dell’ascolto, quasi come se fosse un viaggio unico con le sue difficoltà e i suoi momenti più rilassati e tranquilli.

Istruzioni per l’uso per questo album

È un album di breve durata, ma ideale per essere ascoltato dall’inizio alla fine a ripetizione durante un road-trip negli States, se ne avete la possibilità, altrimenti va benissimo anche il semplice tragitto casa-supermercato; da effettuare rigorosamente in macchina o si perde tutta la magia. È inoltre fondamentale che questo avvenga durante il crepuscolo serale o durante il tramonto per avere l’atmosfera adatta.

È un album di livello e di tutto rispetto per un genere spesso poco considerato, almeno nella nostra Penisola. La scoperta che Bastianich faccia musica può stordire, ma che potesse essere anche un buon musicista può traumatizzare. È giusto dare un ascolto a “Good morning Italia” perché potrebbe rischiare di entrarvi in testa e farvi improvvisare una country dance sul luogo di lavoro o di studio.

a cura di
Luca Montanari

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHEIl diritto di amare: Pride Month 2022
LEGGI ANCHEIrama – Piazza Garibaldi, Senigallia (AN) – 19 giugno 2022

Condividi su
Luca Montanari

Luca Montanari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *