John Butler – Teatro Fabbri, Forlì – 29 aprile 2022

John Butler – Teatro Fabbri, Forlì – 29 aprile 2022
Condividi su

Il 2022 è iniziato all’insegna dei migliori auspici per quanto riguarda gli show musicali live.
Infatti ecco diventare realtà la date da solista che John Butler aveva precedentemente annunciato nel 2020.

John Butler si era già esibito nel 2019 per la rassegna Acieloaperto con il suo trio e questa sera, a più di 10 anni dal suo primo successo Three (2001), ci propone i brani di sempre nella cornice cittadina del Teatro Diego Fabbri di Forlì.

John Charles Wiltshire-Butler, classe 1975, concentrerà la sua turnée nei teatri d’Italia. Il suo più recente lavoro da solista, Tin Shed Tales, risale al 2012, mentre nel 2018 con la formazione roots rock il cantautore ha dato alla vita Home.
Quest’ultima creazione molto personale, contiene brani che riflettono il pensiero quotidiano, la famiglia e i viaggi; ha ritmi industrial e un’anima elettrica. A proposito del nuovo lavoro, John Butler ha affermato: “Quest’album è un rito di passaggio, non lo si può aggirare, ma devo passargli attraverso!”

Europa, sei pronta? Non vedo l’ora di vedervi tutti lì. Ci saranno intimità, silenzi, venue meravigliose, storie e performance inaspettate di canzoni che già conoscete e canzoni che non suono quasi mai con la band. Non vedo l’ora!.

Così energicamente, il cantante ci anticipa solo alcune delle grandi emozioni che questa sera lascerà fluire nell’atmosfera, intima e solo per pochi, del prezioso teatro Fabbri di Forlì.

Ad aprire le danze è Elana Stone, cantante e polistrumentista, anch’essa australiana. Autrice stessa dei propri brani, segue già da tempo il John Butler Trio in tour da anni.
Una voce pulita e semplice, come la sua presenza scenica sul palco.

Elana Stone apre il concerto da solista di John Butler

Puntualissimo, entra John Butler, saluta il pubblico e ci strappa subito qualche risata.
La sua energia è palese, ci travolge con un misto di elettricità, impegno e allegria.
Sale sulla pedana, circondato da tutti i suoi strumenti, che userà in questa performance da solista: chitarre, banjo, tastiere elettroniche e una assortita pedaliera.

John Butler nella sua esibizione da solista a Teatro Diego Fabbri di Forlì

Immancabili come sempre i suoi intro, assoli virtuosissimi e improvvisazioni con la sua lap slide guitar, ossia quella chitarra che si suona appoggiata sulle cosce, con le corde rivolte verso l’alto. La barra metallica scivola, legando i suoni a volte vibrati, a volte glissati.

L’ex busker di Perth crea atmosfere, silenzi, suoni sospesi, attese, talvolta persino con richiami orientali. Poi ci invade con accordi blues e rock.
In ogni intermezzo, scherza e risponde ai complimenti del pubblico. Poi torna serio e ci parla di sé stesso, ma anche del rispetto per la Madre Terra, argomento di cui sono permeati tanti dei suoi testi.

Il concerto si svolge tutto con John al centro del palco, seduto sul suo sgabello. La platea lo segue incollato ad ammirare le mani che si muovono talmente veloci su quelle corde da sembrare un’illusione ottica.
Il pubblico, estasiato, forse su un’unica cosa avrà da ridire su questo spettacolo: l’obbligo di restare seduto, composto, nelle proprie poltroncine.

a cura e foto di
Valentina Bellini

Seguici anche su Instagram
LEGGI ANCHE – Litfiba – Gran Teatro Geox, Padova – 26 aprile 2022
LEGGI ANCHE –Dutch Nazari, il nuovo album fuori il 29 aprile
Condividi su
Valentina Bellini

Valentina Bellini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *