Sanremo 2022 – Le pagelle della finale

Sanremo 2022 – Le pagelle della finale
Condividi su

“E anche questo Sanremo se lo semo levato dalle palle” (semi-cit.)

Si conclude Sanremo 2022, un’edizione molto più eterogenea della precedente (“per ovvi motivi”, verrebbe da dire) e che, pur non donandoci un meme vivente stile Aiello, ha dato soddisfazioni su più punti di vista. Vincono Mamhood e Blanco con “Brividi”, seguiti “O forse sei tu” di Elisa. Prime due posizioni quasi scontate, mentre il redivivo Gianni Morandi ha conquistato la terza posizione con un certo stupore (ma siamo contenti).

Bando alle ciance, per l’ultima volta, ecco le nostre pagelle, questa volta in riferimento anche alla posizione finale raggiunta in classifica e al percorso generale degli artisti in questa settimana sanremese. Cominciamo dalle basi. Letteralmente.

Tananai – Sesso occasionale

Ci ha sperato fino all’ultimo, alla fine c’è riuscito. Conquistare l’ultima posizione e festeggiare come se avesse vinto la Champions League con la Juve Stabia è una delle immagini più belle di Sanremo 2022. Il brano, pur cantato meglio, continua a essere piuttosto brutto. Voto percorso: 9 per la costanza, Voto brano: 4,5 costantemente NO

Ana Mena – Duecentomila ore

Tormentone estivo fuori stagione che farà la fortuna dei giostrai a partire già dalle prime giornate dalle temperature temperate. Forse delusa per non aver mantenuto la posizione, ma vuoi mettere l’onore per essere la canzone di punta del Tagadà? Voto percorso: 7, Regina del Tagadà. Voto brano: 5, andiamo sul Tagadà, Beppe

Giusy Ferreri – Miele

Forse fin troppo massacrata, terzultimo posto esagerato. Intendiamoci, “Miele” non è uno dei brani migliori, non è nemmeno tra i peggiori. È una canzone che parte, l’ascolti, quando finisce non ne senti la mancanza. Voto percorso: 5, esagerati Voto brano: 5, passeggero

Le Vibrazioni – Tantissimo

Sanremo si conferma malvagio nei confronti di Sarcina e soci. Forse anche complice l’esibizione all’una di notte passata, posizione immeritata. Voto percorso: 4, immeritata tantissimo. Voto brano: 6+ con pacca sulla spalla

Yuman – Ora e qui

Presentarsi già in pigiama non è stata una mossa azzeccata. Il brano annoia un po’ il pubblico. D’altronde, se poco prima c’è un Dargen D’amico che trasforma l’Ariston in un gigantesco e fine calcinculo, è difficile catturare di nuovo l’attenzione. Voto percorso: 6, bullizzato Voto brano: 6,5 quando cantato bene

Highsnob e Hu – Abbi cura di te

Lerch e Soldato Jane hanno portato sul palco di Sanremo 2022 una canzone dolce, pacata, elegante nonostante il loro aspetto a tratti burbero. Non diciamo meritasse l’ottava posizione al posto di Ranieri, ma almeno il posto di Fabrizio Moro, sì. Voto percorso: 5,5, meritavano di più. Voto brano: 7, The Addams Family di classe

Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia

In occasione della finale, colpo di testa di Truppi: non indossa più la canotta nera. Ne indossa una rossa, quella per le grandi occasioni. Non ha voglia di parlare, negli occhi si legge chiaramente che vorrebbe dire ad Amadeus “Famme cantà, ja, che non c’ho voglia di sta’ qua”. Confermiamo il giudizio sulla canzone: una nenia continua, ma fatta bene. Voto percorso: 6,5 posizione prevedibile. Voto brano: 6,5 ninna nanna melanconica

Iva Zanicchi – Voglio Amarti

In redazione, qualcuno ha sperato fino all’ultimo che omaggiassero Iva facendole trovare la ruota di “Ok il prezzo è giusto” sul palco. Niente. Vabbè. Posizione scontata, anzi anche più in alto del previsto. La canzone si conferma d’altri tempi, letteralmente. Voto percorso: 7-, nave da crociera, Voto brano: 5-, “Marty, i libici, scappa Marty”

Rkomi – Insuperabile

Scazzato come il ragazzo chiamato per la tredicesima volta in un mese all’interrogazione di latino. Ringraziamenti che sono identici alla giustificazione che tentavi di appioppare al professore quando capivi che l’interrogazione stava andando male. Ma anche no. Posizione giusta. Voto percorso: 5 partito a razzo, finito a… Voto brano: 5,5 insuperabile

Ditonellapiaga con Rettore – Chimica

Donatella che si presenta con il trucco e parrucco del 1984, ed è subito revival. Tra orgasmi descritti e osannati, la posizione in classifica è troppo bassa. La tamarreide migliore del festival meritava di più. Voto percorso: 6,5, questione di voti. Voto brano: 7,5, questione di feeling chimica

Noemi – Ti amo non lo so dire

Ribadiamo il concetto: canzone alla Noemi, cantata bene e stop. Pop. Lei dovrebbe spingere di più, di nuovo, sulle venature black dove si muove molto meglio. Voto percorso: 7, ci sta. Voto brano: 6, di circostanza

Achille Lauro – Domenica

L’effetto sorpresa, l’effetto scalpore lascia il passo all’effetto “Vabbè, quindi?”. Scopiazzatura di sé stesso, brano orecchiabile mentre fai le pulizie domenicali. Probabilmente Achille non credeva di arrivare solo in quattordicesima posizione. Voto percorso: 5, mezzofondista Voto brano: 5, cover

Aka 7even – Perfetta Così

Voce, dove sei? Credevamo che il popolo del televoto potesse portarlo più in alto. Così non è stato. Bene così. Voto percorso: 6,5, c’ha provato. Voto brano: 6-, amico di Amici

Fabrizio Moro – Sei tu

Troppo in alto per una canzone cucita per Sanremo in maniera fin troppo evidente. Nulla contro la performance e il suo modo di cantare, molto riconoscibile e personale. Ma il profumo di “paraculata” è sempre lì. Voto percorso: 5,5, senza infamia e senza lode. Voto brano: 5+, democristiano

Matteo Romano – Virale

Ha portato l’autorizzazione firmata da chi detiene la sua patria potestà per andare a Sanr… Come? È maggiorenne? Voto percorso: 6+, telefonato. Voto brano: 5, l’ho già dimenticato

Michele Bravi – L’inverno dei fiori

Secoli fa qualcuno qui in redazione lo definì amorevolmente il “giovane vecchio”, ragazzo perfetto per il pubblico di Sanremo dell’era pre-Baglioni. Testo profondo, abilità (quasi) inattaccabili. Grazie a lui molti hanno vinto il fantasanremo. In classifica Sanremo 2022, però, ce lo aspettavamo più in alto. Voto percorso: 9, ariete da area di rigore fantasanremese. Voto brano: 7,5, altrimenti in redazione mi menano

Dargen D’Amico – Dove si balla

“Ma tu non ti levi mai gli occhiali?” “Solo quando faccio la pipì. Non voglio sporcare”. Avrebbe meritato le chiavi della città solo per questa risposta. Voto percorso: 9,5, insegnaci la vita. Voto brano: 6, King of Tagadà e Bacardi Breezer all’arancia

Massimo Ranieri – Lettera al di là del mare

Come per Iva, anche Massimo ha portato una canzone perfetta per un Sanremo di trent’anni fa. Ma lo fa con una leggera differenza di stile, quel classicismo senza tempo. Sì anacronistico, ma non così tanto da risultare troppo fuori posto. Voto percorso: 7, d’esperienza. Voto brano: 6,5, mocassino classico

La rappresentante di Lista – Ciao Ciao

Tra le peggiori nelle prime due serate, molti non li riconoscono più (musicalmente ed esteticamente). Però quel “Ciao ciao”, l’abbiamo già detto, sarà il cavallo di battaglia di tante serate. Tant’è che LRDL sono autori di uno dei balzi carpiati più incredibili di questo Sanremo 2022. Voto percorso: 8, ciao ciao a tutti. Voto brano: 6+ LGBTQ e settore dello spettacolo approved

Emma – Ogni volta è così

Canzone da Emma, quindi presto o tardi si ficca in testa e in qualche pubblicità a caso. Sesto posto meritato. La Michielin che in cuffia ascolta tutt’altro rimane una delle immagini più poetiche di Sanremo 2022. Voto percorso: 8, lapalissiano Voto brano: 6+, chiedere a Michielin

Sangiovanni – Farfalle

Ritornello da dance-pop di inizio millennio, come se Paolo Meneguzzi e Gabry Ponte si unissero per conquistare il mondo. Lui conquista il quarto posto “così, de botto, senza senso” (cit.). Ah, il potere del televoto. Non siamo ad “Amici”, ma la sua Fanbase se ne sbatte la ciolla, come si dice in ambito scientifico. Voto percorso: 8, Lion Trophy Show Voto bano: 5, meme in arrivo

Irama – Ovunque sarai

Il suo look da b-movie Anni ’80 e il brano melenso-ma-fatto-decentemente arriva inaspettatamente poco sotto il podio. Poi uno dice che la Dad crea solo danni. Voto percorso: 7,5, inaspettato. Voto brano: 6 zitto zitto, cacchio cacchio…

Gianni Morandi – Apri tutte le porte

Vedere il buon Gianni gasato come una bottiglia di Coca-Cola agitata per un quarto d’ora da Mike Tyson non ha prezzo. Esulta per il terzo posto perché felice di aver scampato l’Eurovision. Voto percorso: 9,5, maratoneta. Voto brano: 7,5 metanfetamina legale

Elisa – O forse sei tu

… che arrivi al primo posto? No. Un po’ di delusione sul volto di Elisa, ma neppure troppa. Tornare dopo 21 anni con una canzone 100% sanremese e rimanere fissa nelle primissime posizioni è da caterpillar. Voto percorso: 8, carrarmato della Terra di Mezzo. Voto brano: 7, Erwyn sa anche cantare

Mahmood e Blanco – Brividi

Vincitori annunciati sin dalla prima serata, tant’è stato. Brano che rispecchia il mood in voga ora tra i gggiovani, adattato e non snaturato per la platea sanremese. Successo meritato. Voto percorso: 9, giovani virgulti (nuova parola desueta difficile). Voto brano: 7,5 brividi brovidi bù

a cura di
Andrea Mariano

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – AKA 7EVEN: sul palco con “Perfetta così”
LEGGI ANCHE – Sanremo 2022 – Le pagelle della serata cover
Condividi su
Andrea Mariano

Andrea Mariano

Andrea nasce in un non meglio precisato giorno di febbraio, in una non meglio precisata seconda metà degli Anni ’80. È stata l’unica volta che è arrivato con estremo anticipo a un appuntamento. Sin da piccolo ha avuto il pallino per la scrittura e la musica. Pallino che nel corso degli anni è diventato un pallone aerostatico di dimensioni ragguardevoli. Da qualche tempo ha creato e cura (almeno, cerca) Perle ai Porci, un podcast dove parla a vanvera di dischi e artisti da riscoprire. La musica non è tuttavia il suo unico interesse: si definisce nerd voyeur, nel senso che è appassionato di tecnologia e videogiochi, rimane aggiornato su tutto, ma le ultime console che ha avuto sono il Super Nintendo nel 1995 e il GameBoy pocket nel 1996. Ogni tanto si ricorda di essere serio. Ma tranquilli, capita di rado. Note particolari: crede di vivere ancora negli Anni ’90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *