Torna BARI IN JAZZ dal 16 luglio al 20 agosto

Torna BARI IN JAZZ dal 16 luglio al 20 agosto
Condividi su

Un ricco ed eterogeneo cartellone di eventi che coinvolge la Città Metropolitana di Bari, Fasano fino ad arrivare a Tricase

Dal 16 luglio al 20 agosto torna BARI IN JAZZ organizzato da Abusuan. Il Festival Metropolitano compie quest’anno 18 anni, un traguardo importante che verrà celebrato con un ricco cartellone che coinvolgerà diversi comuni della Città Metropolitana di Bari, Fasano e Tricase. Il programma dell’edizione 2022 è stato presentato con una conferenza stampa presso la Sala Consiliare della Città Metropolitana di Bari. Presenti alla conferenza Koblan Amissah, Direttore Artistico di Bari in Jazz, Ines Pierucci, Assessora alle Politiche Culturali e Turistiche del Comune di Bari, Francesco Zaccaria, Sindaco di Fasano, Lorenzo Netti, Sindaco di Sammichele di Bari. Il Direttore Artistico nel ringraziare i presenti sottolinea l’importanza del sodalizio con le realtà partner “è come cemento armato per il nostro festival”.

Ass. Ines Pierucci: BARI IN JAZZ è un caleidoscopio di musica e culture che abbraccia il mondo

“Saluto, auguro ogni bene a 18 esima edizione Bari in Jazz che abbraccia tanti comuni della nostra città, che da un po’ di tempo ormai lavorano insieme, dallo stesso grande campanile”. Alla base di tutto c’è una grande collaborazione e sinergia istituzionale “tra la città di Bari che lavora istituzionalmente, strategicamente ed economicamente con la Regione Puglia, col Ministero, con le risorse europee”.

L’ass Pierucci definisce il programma di Bari in Jazz come un caleidoscopio, “un grande cartellone che innalza sempre di più la qualità dell’offerta culturale della nostra città, visitata quotidianamente da turisti, a cui dobbiamo dei servizi legati non soltanto alle infrastrutture e all’accoglienza, ma anche un’offerta culturale adeguata”. A proposito di qalità sottolinea il livello dei due live che si terranno a Bari: “siamo molto orgogliosi di ospitare il 2 agosto Arooj Aftab artista pakistana vincitrice di un Grammy Awards che contamina le musiche sperimentali col Jazz e l’indie, non vediamo l’ora di ascoltarla perchè Bari abbraccia oriente e occidente da sempre e gli archetipi del femminile”.

Arroj Aftab – Diana Markosian Photo
Due donne a Bari: Arooj Aftab e Cristina Donà

Accanto a lei “il 18 avremo a Torre a Mare, dove si terrà anche il Premio “Nino Rota”, per la Festa del Mare Cristina Donà, anche lei contamina la sua musica di tanti generi, spalanca le porte alla musica di alta qualità e all’internazionalizzazione”. Internazionalizzazione e complessità di contenuti che sono identitari del patrimonio culturale del quale Bari in Jazz fa parte. “L’internazionalizzazione fatta non solo di ospiti stranieri ma anche di valorizzazione dei nostri artisti”.

A proposito della storica Festa del Mare: “sono festival che restituiscono l’identità culturale precisa della nostra città, la storia non bisogna dimenticarla, bisogna valorizzarla e portarla avanti per le nuove generazioni. E non è solo esperienza artistica, ma anche professionale la cultura è soprattutto un settore economico che rappresenta un Pil per la nostra regione e città metropolitana”.

Lorenzo Netti, Sindaco di Sammichele di Bari: cultura e turismo mix trainante per la Puglia

Tra le autorità presenti anche Lorenzo Netti, sindaco di Sammichele di Bari che ha dichiarato: “progetto che diventa maggiorenne quest’anno, cresce e crea opportunità importanti per il territorio”. Attraverso manifestazioni del genere “dimostriamo che nel nostro territorio con la cultura si mangia e si sta bene. Questa sinergia tra le diverse culture del territorio che si contaminano col turismo che ormai è un settore trainante per la Puglia, associato al discorso gastronomico crea un mix invidiabile apprezzato da diversi anni da tutti i turisti”.

Per il Sindaco di Sammichele, ancora: “è importante essere presenti in questa programmazione con la speranza di ampliare notevolmente l’offerta. È bello ci sia sinergia territoriale soprattutto nei mesi estivi quando la gente ha bisogno di trascorrere serate in serenità e spensieratezza, senza restrizioni, sarà bello ritrovarsi e condividere insieme questi spazi di cultura e musica a 360°”. Inequivocabili, la qualità, la quantità e l’eterogeneità dell’offerta e “questo non può far altro che arricchire il festival e i territori che ne hanno assolutamente bisogno, con la speranza che sia il primo anno della ripresa e il primo di tantissimi anni in cui si vedrà lo sviluppo e la crescita di questa programmazione”.

Francesco Zaccaria, Sindaco di Fasano: grande orgoglio per noi ospitare Ludovico Einaudi per due sere

Anche il sindaco di Fasano quando eletto nel 2016 “ho cercato di immaginare una connotazione culturale degli eventi della nostra estate anche io sono partito dalle certezze, i pilastri. Non ci si improvvisa operatori culturali, ma bisogna costruire un percorso”. Questo percorso con grande piacere da ormai cinque anni si è sviluppato anche attraverso “il sodalizio con Abusuan e Bari in Jazz che ci ha consentito per la prima volta nella storia di Fasano di utilizzare Piazza Ciaia come teatro all’aperto”. Inoltre anche quest’anno sarà Minareto il club di Bari in Jazz, “un luogo magico, grande esperimento di contaminazione architettonica. Quest’anno abbiamo poi il grande privilegio di ospitare a Fasano Ludovico Einuadi per due serate”.

La potenza della musica è il “filo conduttore che stiamo seguendo da diverso tempo, con l’augurio di continuare su questa strada con i sodalizi con la Città Metropolitana di Bari perchè la Puglia in questi anni è conosciuta in tutto il mondo anche grazie a iniziative come Bari in Jazz”.

Bari in Jazz – Locandina
Vito Carrieri, Sindaco di Polignano a Mare

“In continuità con le stagioni passate, come amministrazione siamo lieti ed orgogliosi di ospitare anche quest’anno a Polignano una tappa del Festival Metropolitano Bari in Jazz. Riteniamo che questo evento possa contribuire a dare visibilità al nostro territorio ma soprattutto a legare il nostro paese ad una parte di cultura musicale, nata negli Stati Uniti un secolo fa, ma che ora è completamente globalizzata”.

Davide Carlucci, Sindaco di Acquaviva delle Fonti

“Acquaviva ospiterà un sodalizio artistico importante, l’incontro tra il blues venato di sonorità africane di Justin Adams e la pizzica di Mauro Durante. Bari in Jazz si conferma crocevia di musiche ed è molto bello che la nostra città, con la sua tradizione, sia uno dei luoghi in cui avvengono questi incontri. Ringrazio Abusuan per la sua presenza costante nella nostra città a sostegno della cultura, dell’agricoltura sociale e dell’integrazione”.

Puglia Promozione: operatori culturali propositivi e sindaci lungimiranti la ricetta vincente di BARI IN JAZZ

Il referente di Puglia Promozione e Teatro Pubblico Pugliese: “da anni affianchiamo gli amici di Abusuan in questa bella esperienza e guardiamo di buon occhio questa attività di rete e sinergia che unisce amministrazioni, percorsi, luoghi della cultura attraverso il linguaggio universale della musica e attraverso la contaminazione“.

La ricetta vincente è quella di affiancare grandi artisti internazionali ad artisti pugliesi che mettono in scena le loro sperimentazioni, “da qualche anno uniamo la nostra presenza a quella di sindaci soci di Teatro Pubblico Pugliese con l’auspicio che gli operatori continuino ad avanzare proposte che troveranno sponda facile in sindaci lungimiranti che vedono nella cultura un fattore qualificante dell’offerta turistica e culturale che concorre ad elevare la qualità della vita”.

Antonio De Donno, Sindaco di Tricase a proposito della partnership con Note Divine

“Tricase finalmente colora la sua estate con 8 serate che legano musica da ogni angolo del mondo a luoghi meravigliosi della Città, in un Festival che diventerà l’anima identitaria dell’estate musicale. Musica internazionale e produzioni vinicole locali accenderanno l’anima della Città, suoni ricercati e sapori autentici saranno il miglior biglietto da visita della nostra Tricase”.

Grazia Di Bari, Delegato alla Cultura della Regione Puglia

“Il Festival metropolitano Bari in jazz, è alla sua XVIII edizione e prevede non solo concerti ma anche occasioni di incontro, laboratori, workshop, mostre, per avvicinare il pubblico alla cultura musicale internazionale. Un evento itinerante che si svolge nell’ambito della più ampia programmazione della Festa del Mare. Una prestigiosa programmazione che è la dimostrazione di come la sinergia tra istituzioni, agenzie e operatori generi manifestazioni di alto profilo, che rendono la nostra Regione sempre più attrattiva e accogliente.”

Saluti e considerazioni

“Per noi queste sinergie e il fare rete è importante”, ha confermato Amissah che ha elencato i comuni partner di BARI IN JAZZ 2022, Tricase, Monopoli, Minareto di Fasano, Bari, Polignano a Mare, Acquaviva delle Fonti, Sammichele di Bari, Alberobello. Programma molto vasto, per “un festival di tutti”, caratterizzato da molti generi che con “la sensibilità dei vari artisti è il nostro filo conduttore”.

Il Festival Metropolitano per questa edizione si avvale della partnership con la Festa del Mare di Bari, Divine Wine & Music Festival di Tricase e con Il Bar Project, che si occuperà del food & beverage dell’area del Minareto della Selva di Fasano tutti i giorni dalle 18,30 con aperitivi e dj set.

Il programma: i live di Luglio

16/07/2022

AYOM – Piazza Pisanelli -Tricase (LE)

Data in partnership con Note Divine Wine & Music Festival

Ingresso libero

17/07/2022

AYOM Piazza Palmieri – Monopoli (BA)

Ingresso TBC

22/07/2022

JOSCHO STEPHAN TRIO – Largo Sant’Angelo – Tricase (LE)

Data in partnership con Note Divine Wine & Music Festival

ingresso 15 euro + diritto di prevendita

22/07/2022

MICAH P HINSON – Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 15 euro + diritto di prevendita

23/07/2022

JOSCHO STEPHAN TRIO – Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 15 euro + diritto di prevendita

23/07/2022

OMAR SOSA & SECKOU KEITA TRIO – Largo Sant’Angelo- Tricase (LE)

Data in partnership con Note Divine Wine & Music Festival 20 + diritto di prevendita

24/07/2022

OMAR SOSA & SECKOU KEITA SUBA TRIO – Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 20 euro + diritto di prevendita

27/07/2022

JUSTIN ADAMS & MAURO DURANTE – Atrio Palazzo De Mari – Acquaviva delle Fonti (BA)

Ingresso 10 euro + diritto di prevendita

29/07/2022

RAFFAELE CASARANO SPECIAL BAND feat. NINA ZILLI – Piazza S.M.G. Laselva – Polignano a Mare (BA) da 15 euro + diritto di prevendita

I live di Agosto

02/08/2022

AROOJ AFTAB – Piazza San Nicola – Bari

In collaborazione con Festa del Mare 2022

Ingresso gratuito

05/08/2022

GAETANO PARTIPILO E BOOM COLLECTIVE – Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 10 euro + diritto di prevendita

06/08/2022

ALAN CLARK (Dire Straits) – Minareto – Selva di Fasano (BR) opening Marea

Ingresso  15 euro + diritto di prevendita

07/08/2022

T.U.U.P & DINNER PARTY – UK- ITALY Special project – Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 10 euro + diritto di prevendita

09/08/2022

MICHEL GODARD & OTTAVIANO TARANTINO – ASTROLABIO MISTICO Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 10 euro + diritto di prevendita

10/08/2022

ALLE RADICI DEL CANTO Feat. CLAUDIO CARBONI – RADICANTO opening Meschino Minareto – Selva Di Fasano (BR)

Ingresso 10 euro + diritto di prevendita

11-12/08/2022

LUDOVICO EINAUDI – UNDERWATER – Parco Rupestre Lama D’antico – Fasano (BR)

Ingresso da 46 euro + diritto di prevendita

14/08/2022

DONATELLO D’ATTOMA FEAT FULVIO SIGURTÀ – Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 10 + diritto di prevendita

16/08/2022

REDI HASA BALLAKÉ SISSOKO – Minareto – Selva di Fasano (BR)

Ingresso 12 euro + diritto di prevendita

18/08/2022

CRISTINA DONA’ – Piazzetta Della Torre – Torre a Mare (BA)

In collaborazione con Festa del Mare 2022 – Ingresso gratuito

19/08/2022

ELECTRIC SHEEP COLLECTIVE – Castello Caracciolo – Sammichele di Bari (BA)

Ingresso 10 euro + diritto di prevendita

20/08/2022

WALLIS BIRD – Minareto – Selva di Fasano (BR) opening RBSN

Ingresso 15 euro + diritto di prevendita

Info e prevendite

T. +39 366 339 7036

www.bariinjazz.it

www.ticketone.it

www.ciaotickets.com

a cura di
Mariangela Cuscito

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Home, before and after. L’ultimo album di Regina Spektor
LEGGI ANCHE – Cenere: “dopo la pandemia guardiamo il mondo da una nuova prospettiva”
Condividi su
Mariangela Cuscito

Mariangela Cuscito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *