Il piccolo schermo: altare per un giorno

Il piccolo schermo: altare per un giorno
Condividi su

Una serie tv che si rispetti non potrà che avere un’intera puntata, o più, dedicata al giorno più importante della vita. Quello del sacro vincolo del matrimonio. Il wedding day rappresenta un intenso raccoglimento di emozioni, amore, colpi di scena e molti segreti che, una volta svelati, suscitano disordini tra i vari personaggi della vicenda. Questo lascia noi, che rimaniamo, indisturbati, ad assistere al capovolgimento della trama, con un insaziabile appetito per il gossip e il dramma.

Nonostante la finzione che circonda la maggior parte delle storie che vengono raccontante nelle serie tv, una cosa è vera alla realtà. Ogni donna, nel giorno del suo matrimonio, vorrà custodire per sempre nei suoi ricordi questo momento. Un indimenticabile promessa dove “Sì, lo voglio”, acquista un enorme valore, diventando, così, la frase più potente mai pronunciata dai componenti di una coppia. La sposa, tuttavia, non è sola nel suo grande giorno. Ad accompagnarla, ci penserà il suo abito dei sogni, che, come un’armatura, la proteggerà da quei commenti non sempre graditi.

Oggi, dunque, vi proponiamo l’analisi di alcuni degli abiti da sposa più iconici, indossati dalle nostre eroine preferite.

Monica Geller

Nel maggio 2001, alla fine della settimana stagione della sit-com “Friends“, tutta l’America è rimasta incollata alla televisione per assistere al tanto atteso matrimonio tra Monica Geller e Chandler Bing (Matthew Perry). Uniti in matrimonio da Joey (Matt LeBlanc), Monica e Chandler sono la seconda coppia della serie a sposarsi, dopo quella di Ross e Rachel. Courtney Cox, la nostra Monica, per l’occasione, ha vestito un lungo abito bianco con scollo a V, caratterizzato da un velo in tulle dello stesso colore.

Nel 2014, quando Courtney Cox ha accettato la proposta dell’allora fidanzato, Johnny McDaid, membro della band “Snow Patrol“, aveva dichiarato di voler indossare, per il giorno del suo matrimonio, lo stesso abito che l’ha vista protagonista nella serie vent’anni prima. Il costumista della serie, Eric Daman, scomparso lo scorso aprile, all’epoca, era stato ingaggiato dalla Cox per la realizzazione del vestito. Sfortunatamente, l’abito di Monica è rimasto ad attendere la sua proprietaria, invano, nel camerino, poiché, Courtney e Johnny avrebbero preso la decisione, poco dopo, di annullare le nozze, pur rimanendo insieme.

Matrimonio tra Monica Geller (Courtney Cox) e Chandler (Matthew Perry)
Fonte: Pinterest
Lady Rose MacClare

Gli appassionati delle serie tv storiche in costume non potranno non ricordarsi dello splendido abito da sposa indossato da Lady Rose MacClare, interpretata da una giovane Lily James, in “Downton Abbey“. La serie televisiva britannica narra le vicissitudini della famiglia Crawley e dei loro servitori nella tenuta di campagna nello Yorkshire durante i primi anni Venti del Novecento. Lady Rose è la pronipote di Lady Violet Crawley, matriarca della casa. Nel finale della quinta stagione, dopo diverse obiezioni da parte dei genitori dello sposo, il banchiere ebreo Atticus Aldridge, Rose convola a nozze con l’uomo dei suoi sogni.

Il vestito, qui nella foto in basso, voleva riflettere la delicatezza e la finezza di una donna quale era Rose. Una neo flapper come lei non poteva che permettersi un abito bianco avorio, caratterizzato da ornamenti in paillette, decorazioni in oro e uno strascico circolare. I guanti in raso e un head jewelry in perle e fiori color crema, completano il look. Non tutti, però, conoscono l’aneddoto che si cela dietro a questo wedding dress. L’abito, infatti, è un pezzo originale ed è stato scovato dalla costumista della serie, Anna Mary Scott Robbins, all’interno di una scatola che possedeva il proprietario di un piccolo negozio vintage di Londra. Divertente vero?

Lady Rose MacClare (Lily James) in “Downton Abbey”
Fonte: Pinterest
Rachel Zane

Meghan Markle, prima di diventare duchessa di Sussex sposando il principe Harry d’Inghilterra, è convolata a nozze con Patrick J. Adams sul set di “Suits“. I due interpretavano rispettivamente Rachel Zane e Mike Ross. Un ragazzo non laureato assunto per le sue incredibili doti eidetiche lui e una paralegale lei. I due si conoscono nello stesso studio di avvocati di New York presso cui lavorano. La serie non poteva che sorprendere i suoi fan con un finale di stagione decisamente strappalacrime.

Nell’ultimo episodio della quinta stagione, infatti, Rachel si prepara per il suo attesissimo matrimonio con Mike. Per l’occasione, veste un modello bianco panna, firmato Anna Barge, con un’ampia gonna a ruota, caratterizzato da uno scollo a V e impreziosito da tanti piccoli dettagli in pizzo. L’abito, purtroppo, non riuscirà a raggiungere l’altare poiché, pochi minuti prima, Mike decide di annullare le nozze, resosi conto della non totale approvazione dei genitori di Rachel, oltre che per una questione legale che lo ha visto protagonista. Per il fatidico , però, bisognerà attendere solamente la settima stagione. Nulla paragonato con quello indossato al Royal Wedding del 2018, ma, l’abito di Meghan Markle in “Suits”, resterà uno dei più iconici della serialità americana.

Rachel Zane (Meghan Markle) in “Suits”
Fonte: Pinterest
Blair Waldorf & Serena van der Woodsen

Nel lontano 2004, nessuno avrebbe osato obiettare nel dire che tutti, ma proprio tutti, aspettavano, dopo ben sei lunghe stagioni, i matrimoni delle due protagoniste più in e glamour dell’Upper East Side. Di chi stiamo parlando? Blair e Serena, naturalmente. Le due amiche dell’iconica “Gossip Girl“, finalmente, dopo una interminabile carrellata di litigi, menzogne e di “ti amo” non pronunciati, scriveranno la parola “fine” con un doppio matrimonio.

Iniziamo con Blair Waldorf. Interpretata da Leighton Meester, Blair è a tutti gli effetti il personaggio più controverso della serie, soprattutto, quando si parla della sua relazione con l’affascinante Chuck Bass (Ed Westwick). In seguito al naufragio del suo primo matrimonio con il principe di Monaco, Louis; Blair e Chuck sugellano il loro matrimonio a Central Park, prima dell’imminente arresto di Chuck. Per la cerimonia, Blair opta per un Elie Saab in pizzo turchese e cristalli Swarovski celesti, con scollo a barca e una leggera trasparenza nella parte inferiore.

La Serena Van der Woodsen di Blake Lively, invece, è risultata decisamente molto più appariscente dell’amica. Trascorsi cinque anni dagli ultimi avvenimenti raccontati nell’ultimo episodio della serie, vediamo tutti i personaggi riuniti per il matrimonio di Serena e il “ragazzo di Brooklyn”, Dan Humphrey (Penn Badgley). Questa volta, a essere indossato è un abito dal taglio principesco, dai colori del bianco e oro, contraddistinto da uno sgargiante bustier firmato Georges Chakra. Due abiti decisamente diversi l’uno dall’altro, ma che rappresentano l’essenza delle diverse personalità delle due eroine che li indossano.

Leighton Meester (Blair Waldorf) in abito Elie Saab in “Gossip Girl”
Fonte: Pinterest
Serena van der Woodsen (Blake Lively) in Georges Chakra in “Gossip Girl”
Fonte: Pinterest
Carrie Bradshaw

C’è chi dice che chi trova un Mr. Big, trova un tesoro, ma nessuno ha messo in conto che sposare un uomo come lui, vi avrebbe portato a lanciargli addosso i fiori del vostro bouquet.  Ne sa qualcosa Carrie Bradshaw, protagonista della serie cult degli anni Duemila, “Sex and the City“. Sarah Jessica Parker è l’interprete del personaggio di Carrie che insieme alle sue tre amiche, Miranda, Charlotte e Samantha, prendono a quattro mani l’elegante città di New York, oscillando, per sei stagioni, tra uomini, sesso e moda. Nel 2008, dopo quattro anni dalla messa in onda dell’ultimo episodio della serie, i produttori avevano pensato all’idea di realizzare un film che potesse proseguire la cronologia narrativa raccontata nella serie. E così fu deciso.

Nel film, Carrie è in procinto di sposare Big e il giorno pattuito per le nozze, prima di essere tragicamente abbandonata in lacrime alla New York Public Library, la possiamo ammirare, in tutto il suo splendore, col suo abito di nozze. Abbandonando la sua prima scelta, un semplice abito bianco vintage, con il quale si sposerà definitivamente solo alla fine, Carrie decide di indossare un capo firmato Vivienne Westwood. L’ampia gonna in taffetà Radzimir, il corsetto in seta duchesse avorio con coppe a punta e le decorazioni gioiello erano più che perfetti per il suo personaggio.

L’abito nuziale di Carrie era uno dei capi haute couture realmente realizzati dalla nota stilista britannica per la sua collezione Gold Label Autunno Inverno 2007/2008. Non è finita qui. Un abito con le medesime simmetrie e volumi è stato presentato nella recente collezione per la sposa della Westwood Couture e Made to Order del 2021. Un abito decisamente che toglie il fiato quello di Carrie, che ha decisamente contribuito ad alzare il livello di raffinatezza e lusso dell’ampio guardaroba che era stato curato dalla stylist Patricia Field, nella serie omonima.

Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker) in “Sex and the City” nel 2008
Fonte: Pinterest
“Yes, I Do”

Che sia sotto una coltre di neve circondata dai draghi o nel lusso del Plaza Hotel di New York, la sposa non può permettersi di giungere all’altare senza il suo vestito. Il rito dell’acquisto dell’abito da sposa è prezioso e le serie tv, sopra citate, dimostrano come oggi, un vestito, riesca ad emozionare non solo le donne, ma anche lo sposo, che, in lacrime, vede la sua futura consorte giungere fino a lui, in tutta la sua bellezza. Conservato in buono stato nell’armadio, dopo la cerimonia, il wedding dress può trasformarsi in un grande pegno d’amore. L’amore di una madre che cede il proprio vestito di nozze alla figlia come portafortuna, nella speranza che la possa condurre, mano nella mano, verso il suo .

a cura di
Michele Rigo

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – I consigli per proteggere i capelli dal sole
LEGGI ANCHE – Celebrità: i cambi di look per il mondo degli adulti
Condividi su
Michele Rigo

Michele Rigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *