La Sad – Locomotiv Club, Bologna – 30 aprile 2022

La Sad – Locomotiv Club, Bologna – 30 aprile 2022
Condividi su

La Sad ha chiuso il mini-tour di aprile al Locomotiv Club di Bologna facendo scatenare il proprio pubblico e regalando uno spettacolo a tutto tondo.

La Sad è un gruppo formato nel 2020 da Theø, Plant e Fiks che ha saputo riportare in auge il pop-punk in Italia solamente tramite lo streaming digitale. Questo aprile è stato però possibile ammirarli finalmente all’opera in alcuni live nel nord Italia. La Sad a primo impatto sembrava quasi uno scherzo, si ascoltavano le canzoni giusto per ridere con gli amici ma a forza di sentirle a ripetizione, è entrata nei cuori di molti.

Non giudicate un libro dalla copertina

A vederli nelle stories su Instagram o nelle interviste, non daresti una lira rispetto invece allo spettacolo che poi riescono a inscenare. [WARNING] Se siete schizzinosi non presentatevi nemmeno all’ingresso, evitate addirittura di cliccare il link d’acquisto dei biglietti, perché il live presenta diversi momenti “particolari” che verranno qui tralasciati.

Le aspettative, dovute principalmente all’aspetto canoro, erano decisamente inferiori a quello che poi si è assistito. Non dovete infatti aspettarvi una performance del livello di Pavarotti. L’autotune è assicurato, ma la capacità di coinvolgimento dei tre saprà come ripagare il prezzo del biglietto. È un live per fare semplicemente del casino: urlando, cantando, saltando e pogando, oltre che ridere.

La Sad in concerto a Milano (foto di: Emanuela Giurano)
I punti salienti del concerto

Avendo infatti un repertorio comunque abbastanza limitato al momento, con solo un album all’attivo, i ragazzi si sono inventati diversi “riempitivi” molto divertenti, quasi da rendere questi momenti uno show a parte. Sono stati infatti portati dei veri e propri format pensati appositamente.

Il primo è stato “Il salone di bellezza della Sieeed“, dove un volontario tra il pubblico si è offerto per farsi fare un trattamento di bellezza con maschera, smalto e massaggi insoliti. Il secondo è stato l’“allenamento della Sieeed“, dove i volontari hanno fatto a gara di tiri, mentre il terzo è stato “Il lancio del cannone della Sieeed“, nato durante la quarantena e portato ora dal vivo, dove una volta finito di fumare i volontari hanno cercato di fare centro in un posacenere.

La Sad viene accompagnata da una band, chitarra e batteria, che fornisce ulteriore carica ai brani già energici.

Un giovane impegnato al salone di bellezza de La Sad a Milano. (Foto di: Emanuela Giurano)

STO NELLA SAD“, il brano d’apertura, ha alzato fin da subito l’asticella movimentando il pubblico e facendo già spogliare i tre artisti a inizio show. Già questo brano avrebbe potuto “far valere la candela”.

VITA DA XDERE” è stato invece il brano più lento e introspettivo portato in live, con Theø che ha richiamato alla serietà, spiegando come gli stessi artisti abbiano dei problemi nella vita, quanti poi ne ha il pubblico che li va a vedere. Un momento che ha messo tutti i presenti sullo stesso piano e raccolto il pieno consenso del pubblico per questo bagno di umiltà.

Dopo “LA SAD ITALIANA” i tre hanno fatto la solita pausa, con il pubblico che ha iniziato a incitare il bis attraverso il coro “Sto nella Sad” ripetuto molteplici volte. Ci si aspettava magari un “rallentamento” causato dalle energie già impiegate e invece gli ultimi due brani “SUMMERSAD” e “SUMMERSAD 2” sono stati un’ultima scarica di adrenalina allo stesso livello, se non maggiore, di inizio concerto.

In conclusione

Possono sembrare tre sgangherati che parlano solo di sesso, droga, depressione e altri temi scottanti, ma La Sad sa sicuramente come portare un po’ di spensieratezza, fracasso e in generale una serata di divertimento. Non abbiate paura di sudare e di diventare un tutt’uno con gli altri spettatori, pogando e saltando ripetutamente o non vi potrete godere appieno il live.

Non è un genere di musica che può piacere a tutti, ma ai più scettici auguriamo di assistere a un loro spettacolo per poter essere comunque smentiti. Tra le cazz*te sparate sul palco dagli stessi, l’energia che permea tutto il live tra il pubblico e i tre pazzi scatenati sul palco, non potete far altro che godervi lo show.

Vietato ai deboli di cuore.

La scaletta

STO NELLA SAD
MISS U
2NITE
BIMBO SAD
ADDIO FEAT JACK OUT
NIENTE X SEMPRE
VITA DA XDERE
PSYCHO GIRL
WALE RMX
ANOTHER DAY NELLA SAD
LA SAD ITALIANA
SUMMERSAD
SUMMERSAD 2

a cura di
Luca Montanari

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE Margherita Vicario – Roma – 30 aprile 2022
LEGGI ANCHEPrimo Maggio tra storia e musica
Condividi su
Luca Montanari

Luca Montanari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *