Canzoni per: un progetto nato su Instagram

Canzoni per: un progetto nato su Instagram
Condividi su

Canzoni Per è un collettivo di cui sappiamo molto poco che nasce su instagram. Il 17 giugno esce il primo video dal titolo Scopare, lanciato dalla giovane etichetta Pezzi DischiQuesto debut album è un concept, a cui ne seguiranno altri, un racconto sentimentale, non senza ironia e con la giusta irriverenza (sfacciato, oserei dire), dai primi giorni di meraviglia fino alla consapevolezza della fine.

Nasce dalla voglia di sperimentazione sulla forma canzone, rimodellando le strutture tipiche di un certo cantautorato pop. Per farlo usa dei riferimenti, a volte stereotipandoli, per raggiungere subito l’ascoltatore, unendo un gergo crudo tipico del rap, ma senza ostentazione, ad argomenti agrodolci, tipici dell’indie. Quasi tutti i brani hanno una durata di meno di due minuti e i primi quattro singoli sono stati pubblicati esclusivamente su Instagram, accompagnati da videoclip legati tra loro da una coerenza visiva.

Un progetto a tratti sfacciato, che può essere mal interpretato a un primo sguardo, ma un ascolto attento ne fa emergere la qualità. Non siamo davanti a una parodia, ma a un collettivo di artisti che ha voluto giocare con le strutture, con i dogmi dell’indie, e anche con la comunicazione, dove Instagram diventa la piazza virtuale ormai satura e CANZONI PER ne vuole esasperare il senso.

Un progetto che può essere mal interpretato, ma non siamo davanti a una parodia, bensì ad un collettivo di artisti che ha voluto giocare con le strutture, con i dogmi dell’indie, e anche con la comunicazione, dove Instagram diventa la piazza virtuale ormai satura e Canzoni Per ne vuole vuole esasperare il senso. Ecco cosa ci hanno raccontato!

Ciao ragazzi. Come dobbiamo rivolgervi a voi? Singolare o plurale? In che modo Canzoni Per può considerarsi un collettivo?

Plurale, il progetto è nato e cresciuto grazie all’apporto di più persone che però non formano un gruppo stabile. Ognuna ha le proprie individualità e i propri progetti paralleli (in ambito musicale e non). Ed è appunto in questo senso che Canzoni per può considerarsi un collettivo.

Chiamare un disco Scopare non è fin troppo sfacciato? Come vi è venuto in mente?

L’idea era proprio quella di far discutere sul limite (ammesso che ci sia) della sfacciattaggine contemporanea. E’ più sfacciato chiamare un album Scopare, girare un video come Anaconda di Nicki Minaj o aggiungere un prefisso come “fuck” al proprio nome su Instagram?
Ci è venuto in mente, come le più belle cose, chiacchierando tra amici.

Il pubblico che si raccoglie su instagram è un pubblico di ascoltatori? In altre parole, un artista con tanti followers sui social, è scontato che abbia anche tanti ascoltatori?

Non pensiamo che su Instagram ci sia un pubblico di ascoltatori – per ovvi motivi dettati dalla piattaforma – ma non è detto che in futuro le cose non cambieranno. Riguardo al rapporto tra follower social e ascoltatori non pensiamo ci sia una correlazione diretta. E’ anche possibile che una persona molto seguita sui Social abbia meno pubblico musicale di altri. Forse a questo riguardo l’esempio di Fedez è piuttosto emblematico.

Qual è il target di Canzoni Per?

Il target di Canzoni per non è fisso e prevediamo cambi (anche molto) nel corso dell’evoluzione del progetto. Invece il target di Scopare è quello della generazione nata cresciuta e scornata a cavallo dei due millenni.

Ogni brano dura meno di due minuti, come mai?In generale, al di là del vostro progetto, la lunghezza “radiofonica” di singoli e album s’è notevolmente ridotta, come mai secondo voi?

La verità vera è che all’inizio il nostro obiettivo era scrivere tutti brani da 1 minuto.
La sfida che ci eravamo posti era: riusciremo a scrivere canzoni (che non siano solo flussi di coscienza su un beat) in un solo minuto? A volte ci siamo riusciti e altre no.

Riguardo alla durata radiofonica potremmo rispondere che la riduzione è dovuta al calo della soglia di attenzione che il web e i social hanno indotto in noi tutti. Ma questa sarebbe la risposta facile e scontata, quindi diciamo che la durata radiofonica si è ridotta per colpa di Salvini.

Ci saranno anche dei live relativi al progetto? Quanto può durare, idealmente, un live di Canzoni Per?

Parlare di Live in questi tempi è quanto meno azzardato e noi, comodi e pavidi, non andremo a metterci in questo ginepraio. Ci saranno in futuro ma dipenderà da molti fattori, sia esterni che interni, di cui dovremo tenere conto.

Riguardo alla durata, l’album Scopare dura in totale 17 minuti, poi oltre quello abbiamo in repertorio tutti i più grandi successi di Neil Diamond.

Cercando “canzoni per scopare” su google, il primo risultato è un link di Donna Moderna in cui vengono elencate le dieci migliori canzoni per fare sesso, ce le commentate?

Questo significa che dobbiamo lavorare sull’indicizzazione! Guardando alla classifica abbiamo capito che, Bolero di Ravel a parte, non ascolteremmo quei pezzi nelle nostre alcove. Quindi vi proponiamo una classifica alternativa:

a cura di
Giulia Perna

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Diamine, che scoperta!
LEGGI ANCHE – 
Udine Vola 2020, il calendario degli eventi
Condividi su
Giulia Perna

Giulia Perna

2 pensieri su “Canzoni per: un progetto nato su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *