Il talento di Maria Chiara Giannetta

Il talento di Maria Chiara Giannetta
Condividi su

Conosciamo meglio la talentuosa attrice italiana: Maria Chiara Giannetta

L’attrice Maria Chiara Giannetta nell’ultimo periodo sta vivendo una vera e propria ascesa dal punto di vista professionale: alcuni tra i suoi ultimi progetti lavorativi l’hanno infatti portata ad essere tra le figure di spicco dell’attuale panorama italiano del suo campo.

I primi passi nel mondo della recitazione

Maria Chiara Giannetta nasce a Foggia il 20 maggio 1992. Fin da bambina ha sempre avuto una grande passione per la recitazione e partecipa a dei corsi sull’argomento tramite un’insegnante privata a Sant’Agata di Puglia. La piccola undicenne sale per la prima volta sul palcoscenico capendo subito che il suo non fosse solo un passatempo. La recitazione fa parte di lei e con la voglia e la volontà di perfezionarsi, nel 2009, si iscrive a dei corsi presso il Teatro dei Limoni di Foggia.

Nel 2012 prende coraggio e si trasferisce a Roma, tentando di entrare nel prestigioso Centro Sperimentale di Cinematografia, dove centinaia di partecipanti provano ad entrarvi ogni anno e dove pochissimi sono i giovani che riescono ad accedervi. Maria Chiara riesce a superare i provini e il suo percorso al CSC finirà con il diploma nel 2015.

Maria Chiara Giannetta (Fonte: Instagram)
Dai piccoli ruoli al grande schermo

Le prime occasioni per mettersi in mostra sono arrivate durante il suo percorso di studi, tramite il teatro e alcuni spot pubblicitari. Nel 2014 ottiene un piccolo ruolo in “Vecchi Ricordi”: il venticinquesimo episodio della nona stagione della serie “Don Matteo”. Nel 2016 partecipa, nel ruolo di Angela, al cast della miniserie “Baciato dal sole” e compare nella serie de “L’allieva” nel secondo episodio della prima stagione. Nello stesso anno arriva il suo esordio al cinema nel ruolo di Loretta in “La ragazza del mondo” con la regia di Marco Danieli. Nel 2017 interpreta invece Mariella Santorini nella quarta stagione della serie “Un passo dal cielo” e, nello stesso anno, farà parte del cast della quarta stagione di “Che Dio ci aiuti”, interpretando il ruolo di Asia, personaggio che sarà poi ripreso nel 2019 durante la quinta stagione. La vera svolta, però, arriva nel 2018 quando, a partire dall’undicesima stagione di “Don Matteo”, reciterà il ruolo di Anna Olivieri, capitano dei carabinieri: per la prima volta il ruolo viene assegnato ad una donna. La serie che vede come protagonista indiscusso Terence Hill rappresenta, per Maria Chiara Giannetta, un vero e proprio trampolino di lancio grazie al quale conquista l’affetto del pubblico. Nel 2020 sempre con lo stesso ruolo prende parte al video musicale “Sembro matto” di Max Pezzali. Durante il 2019, invece, è Elena nel film “Mollami” (regia di Matteo Gentiloni) e Alice in “Bentornato Presidente” (regia di Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi). Nel 2021 reciterà a fianco di Raoul Bova nella serie “Buongiorno, mamma!” e, nello stesso anno, ottiene il suo primo ruolo da protagonista assoluta in “Blanca”.

Il ruolo di Blanca e l’apice del successo

Nel 2021 arriva finalmente per Maria Chiara il ruolo da protagonista nella serie tv “Blanca”, ispirata all’investigatrice dei romanzi di Patrizia Ronaldi e il cui successo va ben oltre le aspettative. I numeri sono infatti stellari con ben cinque milioni di telespettatori e il 24% di Share.

Quando mi hanno detto che ero stata presa al provino per Blanca non ci credevo neanche io. Non mi aspettavo tutto questo successo, possiamo dire che sia stato il primo vero grande ruolo.

L’attrice interpreta con grande sensibilità e passione Blanca Ferrando, una ragazza non vedente che fa da consulente alla polizia di Genova. Questo ruolo così delicato rivela definitivamente il talento di Maria Chiara. Giannetta spiega della lunga preparazione dietro a quel personaggio, immergendosi completamente nelle sue abitudini quotidiane:

Giravo per casa e cucinavo bendata, ho lavorato con sette angeli custodi ciechi, ognuno dei quali mi ha dato un’impronta diversa che alla fine sono confluite in maniera inaspettata in un unico punto d’incontro. E poi ho visto film e letto libri sul tema.

L’attrice, il 4 gennaio 2022, è invitata a partecipare ad una serata come co-conduttrice, insieme ad Amadeus, al Festival di Sanremo. Maria Chiara commuove il pubblico parlando del suo personalissimo percorso di crescita con il ruolo di Blanca e presentando le sette persone che l’hanno aiutata, giorno dopo giorno, a plasmare il personaggio, in quanto:

Blanca è chiaramente un personaggio d’invenzione ma le persone come lei esistono: Andrea Bocelli e gli altri non vedenti con cui ho parlato e che mi hanno aiutato in questo percorso, hanno in comune un’ironia pungente e molto diretta. Non si piangono addosso, non amano il pietismo, hanno trovato il loro modo di affrontare la vita.

La chiave del suo successo:

Maria Chiara Giannetta ha saputo dare a ruoli importanti ma allo stesso tempo delicati, una voce fresca e vivace. Il pubblico si è accorto del suo talento e attende trepidante i suoi prossimi lavori.

A cura di
Noemi Manzotti

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Carola raccoglie e racconta la sua “Lacrime”
LEGGI ANCHE – TheShow: la Candid Camera si fa sul Web
Condividi su
Noemi Manzotti

Noemi Manzotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *