La moda urban in passerella

La moda urban in passerella
Condividi su

Balenciaga, Prada, Versace, Tommy Hilfigher allargano i propri orizzonti passando dalle sfilate e gli eventi di prestigio alle strade delle metropoli

Quando pensiamo alla moda urban automaticamente la nostra mente viene trasportata in un universo popolare formato da musica Hip Pop, R&B e in parte Pop, dove risuonano forti i bassi di brani come “Juicy” di The Notorious B.I.G, “Peter Piper” dei Run-DMC o in alternativa le dolci note Soul di capolavori come “Killing Me Softly” di Fugees. I generi musicali e lo stile urban infatti nascono nei grossi centri urbani come portavoce delle esigenze dei giovani, del loro bisogno di ribellione.

Il legame che in passato ha unito le sottoculture urbane ai margini delle metropoli sotto la bandiera della corrente street, dovrebbe porsi come ostacolo insormontabile per l’alta moda delle passerelle. Niente di più sbagliato e retrogrado, ad oggi la corrente regina di questo mondo non è altro che il Rap. Ossia uno dei generi musicali più ascoltati al mondo, insieme al Pop, R&B e il Rock. Non dovrebbe quindi stupirci che la sua presenza abbia influenzato la realtà intorno a noi e con essa evidentemente anche la moda, dal fast-fashion ai brand di fascia alta. Arrivando ad occupare un posto centrale nelle collezioni di alcuni tra i più famosi luxury brand.

Bella Hadid per Balenciaga

Compaiono così nelle sfilate di tutto il mondo visiere, spolverini oversize, cappucci, felpe, sneaker di tutte le forme e le dimensioni, zaini, bandane, marsupi e molti altri accessori. Adatti per passeggiare tra la folla, correre a prendere la metro o andare in skateboard. Persino l’attività motoria è diventata cool da quanto nei lontani anni ’80 la principessa Diana Spencer ha rivelato al mondo che si può essere una delle donne più sexy e di classe del mondo persino in abbigliamento da jogging.

Tutto nella moda inizia per strada

(Diane von Fürstenberg)

D’altronde viviamo in un’epoca in cui la comunicazione e le tendenze viaggiano veloci e assumono un’indipendenza dai grandi media, prima d’oggi impensabile. Un tempo, il nostro, in cui le barriere dell’età e di genere vengono pian piano abbattute. Partendo dalle relazioni amorose in età matura, al matrimonio, agli svaghi, fino al vestiario. Dinamiche che portano lo stile della strada a diventare iconico quanto quello visibile sulle copertine di riviste come Vogue, Vanity Fair, Grazia, Marie Claire e Elle; grazie a scatti rubati per le vie delle metropoli o per merito dei personaggi del momento gli influencer.


Débora Rosa veste New Balance

Molti dei loro outfit propongono questo genere in chiave del tutto inedita. Introducendo il concetto di street fashion in esclusiva con abiti prodotti dai marchi di lusso. Dalla celebre italiana Chiara Ferragni, alla svedese Emelie Lindmark, fondatrice del brand Le Capsole, per arrivare all’americana Débora Rosa, tanti sono i volti delle celebrità del web che hanno vestito moda urban, abiti firmati da stilisti celebri come Prada e Tommy Hilfigher, o brand sportwear come Vans, Adidas o Nike da tempo entrata nella fascia di lusso con il celebre modello firmato da Michael Jordan nel 1984, tornato assolutamente attuale.

Gigi Hadid veste Tommy Hilfigher

Sneaker e cappotti, scarpe da ginnastica e tubino, felpe oversize anche per le ragazze, cappellini con la visiera e marsupi, comodi per spostarsi in città addirittura cover per il telefono dotati di tracolla per essere vestite come delle borse. Tutti accessori che hanno trasformato non solo la moda, ma anche il modo di vivere la stessa femminilità.

La firma storica che sopra ad ogni altra ha deciso di adottare questa corrente è Balenciaga. I suoi colori sgargianti, le stampe eccessive e la scelta di tagli ed indumenti prevalentemente sportivi, sono da qualche anno le sue caratteristiche principali. Proprio l’eccentricità e la portata metropolitana del suo stile l’hanno resa un brand di successo. Con il diffondersi di questa moda nel recente passato nasce una firma connotata dall’aspetto urban fin dall’esordio come Supreme. Brand apparso nell’universo moda dal 1994 e rimasto in auge, aumentando di anno in anno le sue quotazioni e vestendo celebrità della musica e del cinema. Tra i più famosi i cantanti Justin Bieber, Rihanna, Kanye West, Travis Scott, A$AP Rocky e attori come Robert Pattinson e Maisie Williams.

Collezione Inverno 2021 Balenciaga

Se dopo aver letto questo articolo vi sentite ancora in difetto ad abbinare un tubino al giusto paio di sneaker o a portare con naturalezza un marsupio al posto della pochette, non esitate a navigare sui siti dell’alta moda per ricredervi! Le collezioni autunno/inverno del 2021 o le prossime uscite primaverili non potranno che farvi cambiare idea. Se cercate da una vita di unire il comodo al fashion, l’urban style è la scelta giusta per voi!

a cura di
Francesca Calzà

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Il tailleur…ad oggi
LEGGI ANCHE – La rivincita del Vintage: la mini guida definitiva all’acquisto e alla vendita
Condividi su
Francesca Calzà

Francesca Calzà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *