Papa: “Essere omosessuali non è un crimine”

Papa: “Essere omosessuali non è un crimine”
Condividi su

(Adnkronos) – Papa Francesco ha criticato le leggi che criminalizzano l'omosessualità come "ingiuste", affermando che Dio ama tutti i suoi figli così come sono e ha invitato i vescovi cattolici ad accogliere le persone LGBTQ nella chiesa. "Essere omosessuali non è un crimine", ha detto il Papa in un'intervista con l'Associated Press.  Francesco ha riconosciuto che i vescovi cattolici in alcune parti del mondo sostengono leggi che criminalizzano l'omosessualità o discriminano la comunità LGBTQ, e lui stesso ha fatto riferimento alla questione in termini di "peccato". Ma ha attribuito tali atteggiamenti al background culturale, e ha affermato che i vescovi in ​​particolare hanno bisogno di subire un processo di cambiamento per riconoscere la dignità di tutti. "Questi vescovi devono fare un processo di conversione", ha detto, aggiungendo che dovrebbero usare "la tenerezza, per favore, come Dio ha per ciascuno di noi". —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi su
Staff

Staff

La redazione di The Soundcheck: un branco di giornalisti, redattori, fotografi, videomaker e tanti altri collaboratori agguerriti provenienti da tutto lo Stivale pronti a regalarvi una vasta gamma di contenuti. Dalla semplice informazione artistico-culturale, fino ad approfondimenti unici e originali nel campo della musica, dell'arte, della letteratura e della cultura a 360 gradi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *