Carmen Consoli – Teatro degli Arcimboldi – 25 novembre 2021

Carmen Consoli – Teatro degli Arcimboldi – 25 novembre 2021
Condividi su

Dopo le altre tappe siamo stati anche alla tappa milanese del tour di Carmen Consoli nei teatri italiani, per presentare il suo ultimo album “Volevo fare la rockstar“. Tutto il Teatro degli Arcimboldi è un oceano di persone in trepidante attesa del suo arrivo. E lei, Carmen Consoli, arriva dall’oscurità delle quinte, trasportata dalla sua voce fuori campo che ci introduce nel primo atto di questo spettacolo.

Non ha bisogno di troppe presentazioni o troppi fronzoli: ci appare così misteriosa ed eterea in un abito bianco. Imbraccia la sua chitarra ed inizia subito a suonare. Non serve altro. Solo lei, la sua chitarra acustica insieme al suo fidato compagno di palco, Massimo Roccaforte e le sue canzoni, i brani del nuovo album appunto “Volevo fare la rockstar”.

Sullo schermo scorrono immagini di repertorio di vita famigliare, ricordi fatti di piccole cose, di affetti, di momenti di infanzia alternati ad immagini oniriche che riportano al sogno, titolo dei questo primo atto.

Il tour di Carmen Consoli nei teatri italiani come abbiamo già detto, è infatti composto in tre atti: il primo introduttivo, come un ouverture che ci porta alla seconda parte dello spettacolo, una parte più corposa, più ritmata e coinvolgente, più decisamente rock. In questo secondo atto vengono proposte alcune delle canzoni più “conosciute” se vogliamo, che l’hanno forse portata al successo del grande pubblico.

Ad accompagnarla alla batteria Marina Rei.

Sul palco troviamo Marina Rei e la formula funziona perfettamente; l’energia che si sprigiona è elettrizzante e allo stesso tempo potente.

Carmen Consoli alla chitarra e Marina Rei alla batteria

La scelta è alquanto contemporanea soprattutto in questo contesto storico in cui le donne e la loro forza sono finalmente esaltate e contestualizzate da una società in continua evoluzione. È impossibile non subire il fascino di tutta la forza e di queste due donne, amiche da una vita, le quali perfettamente in sintonia tra loro ed in complicità, esaltano l’intensità di una scena tutta al femminile.

Il sodalizio musicale è perfettamente in linea con il terzo ed ultimo atto che riguarda l’amicizia e così i tre musicisti si riuniscono tutti insieme, per trasportarci nella conclusione di questo spettacolo.

Non manca in questo contesto, un elogio al grande Franco Battiato, amico recentemente scomparso a cui Carmen dedica il brano “Stranezza d’Amuri” mentre sullo sfondo una emozionante foto del cantautore siciliano lo omaggia ulteriormente. Il tutto si conclude con una immancabile ed emozionante standing ovation di tutto il teatro e lei, come una vera artista, non può far altro che accogliere tutto questo amore e prendersi tutti questi meritatissimi applausi.

a cura di
Silvia Macini

Seguici anche su instagram

LEGGI ANCHE – Michela Giraud conquista Padova
LEGGI ANCHE – Carmen Consoli – Volevo fare la Rockstar -Teatro Duse, Bologna – 24 novembre

Condividi su
Silvia Macini

Silvia Macini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *