Michelangelo, da Amici 2019 al singolo “In due a lottare”

Michelangelo, da Amici 2019 al singolo “In due a lottare”
Condividi su
“In due a lottare” un singolo sui veri sentimenti, sull’amore autentico che unisce nonostante le distanza. Un singolo più che mai attuale.

Michelangelo Vizzini, in arte Michelangelo, è un giovane artista di 20 anni nato ad Ostia (Roma) l’11 maggio 1999.

Michelangelo, che inizia a suonare pianoforte sin da piccolino, si fa notare al Festival della Canzone di Castrocaro nel 2015 per poi prendere parte a Amici di Maria de Filippi 19, dove ha modo di farsi conoscere fin da subito vincendo per cinque volte consecutive la sfida Tim, in quanto artista più votato della classe.

Semplice, allegro e molto popolare sui Social Network (provare Tik Tok per credere) svela la sua anima romantica e positiva con il nuovo singolo che è già diventato una hit.

In occasione dell’uscita di In due a lottare, lo abbiamo incontrato e gli abbiamo chiesto qualcosina a proposito del nuovo pezzo. Avremmo anche voluto chiedergli la sua situazione sentimentale, ma lo faremo la prossima volta, promesso.

Puoi dirci da cosa è nata questa canzone, così coinvolgente e così sentita? C’è stato un momento particolare in cui hai pensato di scriverla?

Questa canzone è nata molto naturalmente dal semplice bisogno di parlare di una relazione autentica e dei suoi lati anche negativi. Parla di una storia d’amore nella quale chiunque ci si può rispecchiare proprio perché tratta di temi veri e puri. Una relazione è difficile da portare avanti soprattutto se è difficile la comunicazione oppure si hanno altri problemi, e delle volte si pensa che l’unica soluzione è quella di finirla.

Questa canzone invece mostra quanto con la volontà da parte di entrambi risulti in realtà facile ‘salvare’ una relazione, quanto l’amore sia talmente potente da superare ogni ostacolo. E soprattutto se le cose si vogliono in due si può davvero fare tutto.

Dell’esperienza di amici qual’è il ricordo più vivido?

Il ricordo più bello che porterò per sempre nel cuore è l’affetto e il calore del pubblico in studio che mi faceva venire i brividi dalla testa ai piedi ad ogni esibizione, in più ho conosciuto delle persone stupende che ricorderò con tanto amore

La canzone mi ricorda in qualche modo la situazione attuale: la vita ha un senso se siamo in due a lottare. Ecco, al momento dobbiamo lottare tutti assieme per vincere questa infezione. Che cosa stai facendo durante la quarantena?

Durante questa quarantena sto scrivendo tanto, sto cantando e cerco davvero di distrarmi da tutte le cose brutte che stanno succedendo. In due a lottare è uscita proprio in questo periodo difficile e sono sollevato da tutte le persone che mi stanno mandando dei messaggi dicendo che si rispecchiano particolarmente nel testo soprattutto in questo periodo difficile che stiamo vivendo.

Sono felice nel mio piccolo di aver dato un po’ di speranza con le parole della mia canzone. La musica in questo momento è l’unica cosa che ci può rendere uniti ma senza toccarci, ma sono sicuro che tra poco torneremo ad abbracciarci, senza paura.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Purtroppo per via di questo periodo non posso dire molto, ancora dobbiamo vedere bene il da farsi e come muoverci, nel giro di pochi mesi dovrebbe uscire un’altro singolo, tutto il resto sarà a sorpresa.

a cura di
Sara Alice Ceccarelli

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – Cosa vuole dirci Bob Dylan nel pieno di una pandemia con Murder Most Foul?
LEGGI ANCHE – Inigo ci insegna a credere ai “per sempre”

Condividi su
Sara Alice Ceccarelli

Sara Alice Ceccarelli

Giornalista iscritta all’ODG Emilia Romagna si laurea in Lettere e Comunicazione e successivamente in Giornalismo e Cultura editoriale presso l’Università di Parma. Nel 2017 consegue poi un Master in Organizzazione e Promozione Eventi Culturali presso l’Università di Bologna. Sebbene sia la “senior” del gruppo talvolta è realmente la più VEZ. Nel 2017 e 2018 si occupa dell’Ufficio Stampa degli eventi di LP Rock Events come Bay Fest, Rimini Park Rock e Sullasabbia e durante lo stesso periodo segue l’ufficio stampa del Vidia Club di Cesena. Ama il viola ma solo per le calzature e sulle pareti di casa, vive in simbiosi con il coinquilino Aurelio (un micetto nero) e per amore del fidanzato ora ama anche le moto. La sua religione è Star Wars. Che la forza sia con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *