Tom Morello – Castello Scaligero, Villafranca di Verona – 8 luglio 2024

Tom Morello – Castello Scaligero, Villafranca di Verona – 8 luglio 2024
Condividi su

Per il chitarrista dei Rage Against The Machine un’imperdibile evento al Villafranca Festival che lo vede protagonista assoluto

Tom Morello scarica la sua arte nella meravigliosa cornice del Castello Scaligero di Villafranca di Verona, tradizionalmente una delle location più “calde” dal punto di vista rock. Basti solo pensare ai concerti con Rammstein, Arctic Monkeys, Marylin Manson (per il quale venne organizzata preventivamente una processione di “difesa”!) e i Soundgarden del compianto Chris Cornell.

Il leggendario chitarrista e attivista statunitense si presenta a Villafranca dopo aver infiammato il Lucca Summer Festival lo scorso 6 luglio prima degli Smashing Pumpkins, per un tuffo nei virtuosismi di uno dei migliori chitarristi del mondo.

Tom Morello
“Rock The Castle”

La graziosa cittadina alle porte di Verona non sembra neanche che si stia preparando ad accogliere una delle leggende del rock, tanto sembra una normale serata estiva attorno al castello.

Ma di fronte agli ingressi già un folto gruppo di fan è in coda per accaparrarsi i primi posti. Il caldo costringe la folla a riempire in prossimità dell’inizio degli opening il tappeto verde del castello, che comincia a affollarsi in un men che non si dica.

Che bravi il The Last Internationale!

La band statunitense scoperta dallo stesso Morello apre le danze e scalda a dovere il pubblico di Villafranca. Delila Paz alla voce e Edgey Pires alla chitarra sono i principali componenti dei The Last Internationale, completata da Pierre Belleville alla batteria e Andres Malta al basso e alle tastiere.

Delila Paz (The Last Internationale)

Un sound rock energico, del quale Delila ed Edgey sono frontman a tutto tondo, prestandosi anche a delle pose che rendono la vita di noi fotografi ricca di soddisfazioni.

Quaranta minuti abbondanti di una tempesta elettrica conclusasi con Delila che si fionda in mezzo al parterre, per interagire a tu per tu con il pubblico che ha apprezzato appieno questa band.

Edgey Pires (The Last Internationale)

I The Last Internationale hanno dimostrato di meritare di raccogliere il meglio da ciò che il mercato musicale e della musica dal vivo possa offrire.

La leggenda in scena

Alle 21,30 Tom Morello entra in gioco con la sua band insieme a suo figlio 13enne Roman Morello, che mette in mostra la dote genetica con virtuosismi degni del papà.

Roman Morello

Tom Morello mette in mostra tutto il suo repertorio, dalla capacità vocale nelle canzoni fino ovviamente agli effetti che lo hanno reso immortale.

Tom Morello

Un viaggio attraverso i brani più celebri, dagli Audioslave ai Prophets of Rage, fino ovviamente ai Rage Against The Machine, concludendo il concerto con una versione strumentale di “Killing in the Name”.

Ma una sorpresa nel mezzo

Oltre a chiamare sul palco Delila dei The Last Internationale, sale anche un ospite speciale sul palco: Thomas Raggi dei Måneskin, ormai stretto dall’amicizia con Tom, fa visita al chitarrista statunitense per duettare sulle note di “Gossip” (realizzata dai Måneskin proprio con Morello).

Una splendida serata per gli amanti del genere e non solo, per aver avuto la possibilità di ammirare a tu per tu una delle più grandi leggende della chitarra.

Tom Morello è ora atteso all’OGR di Torino il prossimo 10 luglio.


a cura e foto di
Emmanuele Olivi

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Anitta – Fabrique, Milano – 7 luglio 2024
LEGGI ANCHE – Max Pezzali, il Forum è sold out. Aggiunte tre date
Condividi su

Emmanuele Olivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *