Subsonica – Vox Club, Nonantola (MO) – 22 aprile 2022

Subsonica – Vox Club, Nonantola (MO) – 22 aprile 2022
Condividi su

L’attesa è finita: i Subsonica sono arrivati al Vox Club di Nonantola per la prima data (sold out) delle due previste nel locale modenese, a distanza di due anni dal rinvio causa pandemia. E tornano a farci ballare.

Ormai l’incipit che accomuna i report dei diversi concerti a cui stiamo tornando è (spesso) sempre lo stesso: dopo tanto tempo senza, finalmente torniamo a sentire musica dal vivo. Sarà forse dovuto a questa attesa, ma il sentimento di tornare in un club della zona a sentire i propri gruppi preferiti dopo tanto tempo è un’emozione indescrivibile. Emozione portata anche sul palco dalla band di Torino, che ci ha regalato un live degno di nota.

Il live club

Partiamo dal dove: il Vox Club di Nonantola, in provincia di Modena, è il classico live club non troppo grande ma neanche troppo piccolo, in cui concerti e feste a tema si alternano ogni weekend tra alcool e sudore. Uno di quei locali che ci ha fatto pensare, da due anni a questa parte, “ti prego, non chiudere”

Dopo i veloci controlli all’entrata, l’atmosfera che troviamo è una vecchia amica che ci accompagna a prendere una birra e a trovare un posto in cui attendere l’inizio del concerto. Come sentirsi di nuovo a casa.

Liberi Tutti

I Subsonica iniziano il live con grande entusiasmo, tra luci bianche e blu, portando sul palco dai più vecchi successi ai brani più recenti. Tra questi, alcuni arrivano direttamente dall’ultimo album Microchip Temporale uscito nel 2019, versione rivisitata di Microchip Emozionale del 2000, realizzato in collaborazione con diversi artisti del panorama italiano. Samuel interagisce spesso con il pubblico chiedendo battiti di mani, senza mai smettere di ballare e saltare, e la platea è già calda fin dal principio.

Grazie per non aver bruciato il biglietto al terzo rinvio, vuol dire che ci volete davvero molto bene!

Samuel

Dopo alcuni pezzi, quando tutti si aspettavano l’ingresso di Ensi come nelle date precedenti, sale invece sul palco un altro artista che ha collaborato nell’ultimo album al brano Sonde: Willie Peyote. Grazie Willie, ci hai fatto proprio un bel regalo!

Tra dediche sentite a Claudio Coccoluto e Pasquale Modica, amici e collaboratori della band recentemente venuti a mancare, aneddoti e ringraziamenti a tecnici e pubblico, la gioia della band di essere di nuovo su un palco è palpabile. E anche quella di noi spettatori di nuovo sotto palco a ballare, saltare, sudare, emozionarci e cantare a squarciagola per tutta la durata del concerto.

Aurora sogna (e continua a ballare)

I Subsonica stupiscono per l’incredibile energia e il forte legame che unisce Samuel, Boosta, Max, Ninja e Vicio è chiaramente percettibile dalla platea. Che meraviglia vedere una band visibilmente emozionata e grata di essere tornata a fare quello che gli riesce meglio: fare ballare ed emozionare i loro fan. E noi continuiamo a ballare.

La scaletta

Ali scure
Istantanee
Colpo di pistola
Perfezione
Liberi tutti
Il cielo su Torino 
Sonde + Willie Peyote
Aspettando il sole (Neffa) + Willie Peyote
Io non sono razzista ma + Willie Peyote
Aurora sogna 
Depre
Lasciati
Albe meccaniche
Discolabirinto
Il mio Dj
Il centro della fiamma 
Veleno
Il diluvio
Punto critico
Strade
Tutti i miei sbagli

a cura di
Chiara Serri

foto di
Enrico Ballestrazzi

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Quando la poesia di Rancore incontra la fantascienza, nasce lo “Xenoverso”
LEGGI ANCHE – Tommaso Paradiso – Roma – 21 aprile 2022
Condividi su
Chiara Serri

Chiara Serri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *