L’arrivo dell’estate con i Bluedaze

L’arrivo dell’estate con i Bluedaze
Condividi su

Questo venerdì 10 aprile è uscito Hodad, il primo singolo dei Bluedaze ad anticiparci il nuovo disco in uscita quest’autunno. Un brano che suona estivo, come il Primavera Sound che quest’anno non vedremo, come il Miami da sdraiati davanti al palco della collinetta, come il Beaches Brew la mattina alla sette, quando tutti si stanno chiedendo che cosa è successo la sera prima. I Bluedaze suonano come l’estate che sta per arrivare, nella nostra testa.

I Bluedaze sono una band dream/psych pop nata nel 2017 in provincia di Varese – a due passi dal Lago Maggiore – da un’idea di Elisa (voce e chitarra), Nicolò (batteria), Manuel (chitarra) e Francesco (basso e synth). Tra il 2018 e il 2019 registrano il loro primo album “Skysurfers” prodotto da Martino Cuman (Non Voglio che Clara) presso La Sauna Recording Studio e masterizzato da Andrea De Bernardi all’Eleven Mastering.

Hodad è solo un primo assaggio, e loro lo descrivono così: Hodad è quello che sta in spiaggia con i surfisti, che si veste e si comporta come loro, ma che non fa surf. Anche noi siamo Hodad. Lo siamo un po’ tutti, forse. Ci raccontiamo in un modo e poi siamo in un altro. Sogniamo l’oceano ma viviamo al lago e, in fondo, ci va bene così”

a cura di
Cassandra Enriquez

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Un inconcontro con Lowinsky e i suoi “Oggetti Smarriti”
LEGGI ANCHE – Canntona e Vespro ci raccontano la loro collaborazione per Kumomi

Condividi su
Conza Press

Conza Press

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *