Aids, Lanini (Spallanzani): “Contro Hiv farmaci estremamente potenti e sicuri”

Aids, Lanini (Spallanzani): “Contro Hiv farmaci estremamente potenti e sicuri”
Condividi su

(Adnkronos) – "Per quanto riguarda la terapia dell’Hiv siamo molto avanti. Abbiamo farmaci estremamente potenti e sicuri per il paziente che, se cominciati in maniera molto precoce e assunti in maniera corretta dal paziente, da un lato riescono a prevenire che il virus produca danni all'interno del nostro organismo, dall'altro congelano la replicazione virale, bloccando la capacità del virus di riprodursi all'interno del nostro organismo e, come conseguenza, impedendo che il virus possa essere trasmesso ad altre persone". Così Simone Lanini, professore di Malattie infettive dell’Università degli Studi di Udine in occasione dell’evento 'Hiv. Parliamone ancora!', un momento di confronto e condivisione per parlare di aderenza terapeutica, U=U e resistenze promosso da Gilead Sciences in occasione del Congresso Icar – Italian conference on aids and antiviral research. Giunto alla 16esima edizione, il cui claim è 'Research and care: from bench, to bedside, to community', il congresso promuove la riflessione sull’importanza della ricerca per raggiungere il prendersi cura in senso globale della persona. "Questo è un concetto molto importante – conclude Lanini – che oggi viene diffuso con lo slogan U=U, ossia Undetectable = Untransmittable (non rilevabile=non trasmissibile), che significa che il paziente che è trattato e assume in maniera corretta la terapia non può in nessun caso trasmettere l'infezione ad altre persone". —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi su

Staff

La redazione di The Soundcheck: un branco di giornalisti, redattori, fotografi, videomaker e tanti altri collaboratori agguerriti provenienti da tutto lo Stivale pronti a regalarvi una vasta gamma di contenuti. Dalla semplice informazione artistico-culturale, fino ad approfondimenti unici e originali nel campo della musica, dell'arte, della letteratura e della cultura a 360 gradi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *