The Zen Circus: due eventi speciali a dicembre

The Zen Circus: due eventi speciali a dicembre
Condividi su

In programma a dicembre due appuntamenti unici con The Zen Circus

Il prossimo 6 dicembre i The Zen Circus saranno al Teatro Duse di Bologna per un concerto andato tutto esaurito in prevendita in pochissimi giorni, per poi ritrovare il proprio pubblico il 22 dicembre alla Tuscany Hall di Firenze per il diciottesimo Natale Zen, la grande festa natalizia che dopo due edizioni online torna finalmente dal vivo.

Due live esclusivi che la band ha annunciato così sui propri canali social: “Se al Duse di Bologna porteremo un vero e proprio circo sul palco, con scaletta ed arrangiamenti unici, a Firenze ci saluteremo prima della pausa con un delirio che ci ricorderemo per un bel po’ di tempo.”

The Zen Circus

The Zen Circus sono reduci dal lungo tour estivo, occasione in cui hanno presentato anche l’ultimo album “Cari Fottutissimi Amici”, che nella settimana di uscita è entrato direttamente al 3° posto della classifica dei Vinili più venduti in Italia secondo Fimi/Gfk e al 6° posto della classifica dei CD e Vinili più venduti su Amazon.

In oltre due decenni di musica, con una lunga carriera che conta 14 pubblicazioni discografiche, una partecipazione in gara tra i big a Sanremo 2019 e un romanzo anti-biografico entrato direttamente nella Top Ten delle classifiche dei libri più venduti stilate dai maggiori quotidiani e divenuto un vero e proprio caso di genere letterario, The Zen Circus continuano a rinnovarsi, rimanendo una delle realtà più apprezzate del panorama musicale italiano attuale.

A confermarlo è arrivato negli ultimi mesi anche l’ottimo riscontro ottenuto per il nuovo disco “Cari fottutissimi amici”. Con recensioni entusiaste e ampie interviste e servizi sulle principali testate e reti nazionali, l’album rappresenta per la band il primo lavoro discografico, negli oltre 20 anni di carriera, interamente composto di featuring, su canzoni inedite realizzate per l’occasione, frutto di molteplici collaborazioni con colleghi stimati e amici di vecchia data, facenti parte del mondo della musica e non solo.

“CARI FOTTUTISSIMI AMICI” – IL DISCO

Anticipato dalle release dei brani “118” feat. Claudio Santamaria, “Caro fottutissimo amico” con Motta e dal singolo “Ok Boomer” feat. Brunori Sas, l’album, uscito lo scorso 27 maggio, vede un insieme di ospiti incredibili affiancare gli Zen Circus in questa nuova avventura: dai già citati Motta, Claudio Santamaria e Brunori Sas a Luca Carboni, da Ditonellapiaga (con un brano prodotto da Tommaso Colliva, di fatto un ulteriore featuring del disco) a Speranza, fino al Management, passando per Fast Animals and Slow Kids, Emma Nolde e Musica da Cucina.

Un disco corale nato in totale libertà e sotto lo spirito della sperimentazione e del gioco, come è testimoniato anche dall’artwork della copertina, in cui la foto realizzata da Ilaria Magliocchetti Lombi ritrae perfettamente il concept del disco.

Un album frutto di collaborazioni sincere, che ha coinvolto amici storici come Motta, Brunori Sas, con cui nello specifico l’urgenza della scrittura condivisa è emersa fin da subito, o ancora Management, Fast Animals and Slow Kids; ma anche diversi artisti incontrati più recentemente nel percorso, Luca Carboni, Speranza, Ditonellapiaga, per citarne alcuni, che in poco tempo hanno attratto la band per affinità artistica, nonostante la distanza tra i generi, dando vita a dei contributi unici in questo lavoro.

a cura di
Staff

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – “Reloaded 1974-1983”: il ritorno al passato di Loredana Berté
LEGGI ANCHE – “Il mondo è nostro”: una tempesta di Tiziano Ferro ricca di emozioni e di sfumature interiori

Condividi su
Staff

Staff

La redazione di The Soundcheck: un branco di giornalisti, redattori, fotografi, videomaker e tanti altri collaboratori agguerriti provenienti da tutto lo Stivale pronti a regalarvi una vasta gamma di contenuti. Dalla semplice informazione artistico-culturale, fino ad approfondimenti unici e originali nel campo della musica, dell'arte, della letteratura e della cultura a 360 gradi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *