La musica autentica di Acquari, fuori ora con “SONG 1”

La musica autentica di Acquari, fuori ora con “SONG 1”
Condividi su

Si intitola semplicemente “SONG 1” il nuovo singolo di Acquari fuori oggi 21 settembre per Matilde Dischi. Una ritmica ballata per cuori solitari, così viene definita questa canzone; un brano che fa rima con un addio difficile da pronunciare. 

L’atmosfera ci trascina un po’ indietro nel tempo ma porta con sé una malinconia sentimentale in cui è facile rispecchiarsi. Questa caratterista fa del singolo un racconto intimo e vicino a chi lo ascolta.

Dopo aver ascoltato “SONG 1”, abbiamo fatto quattro chiacchiere con Acquari. Ecco che cosa ci ha raccontato.

Ciao Acquari! Raccontaci la tua storia

Ciao! Sono un cantautore con un po’ di trascorsi e tanta “gavetta” alle spalle. Quando ebbi l’idea per un progetto, la proposi ad un caro amico e produttore con molta esperienza. Ci siamo entusiasmati subito e siamo partiti con grande passione e divertimento. Entrambi siamo del segno dell’Acquario (nati il 6 febbraio come Bob Marley, Axl Rose, Ugo Foscolo…!). Di qui il nome Acquari.

Poi forse la mia voce qualcuno la potrebbe riconoscere…Il progetto è una  “factory” , dove sperimentare collaborazioni con altri artisti che, di volta in volta, potrebbero unirsi all’entità Acquari e fondersi con essa per creare nuove suggestioni. Per citare alcuni esempi mi vengono in mente Nouvelle Vogue e i Gorillaz. 

Oggi, 21 settembre, è uscito il tuo singolo “SONG 1”: com’è nato questo brano e soprattutto perché porta questo titolo? 

È il primo brano che ho scritto per questo nuovo progetto. Abbiamo deciso di chiamarla SONG 1 sia perché era la prima, sia per richiamare gli anni ‘90 e il brit pop genere molto amato dal mio producer che ha vissuto anche a Londra. In realtà SONG 1 è una ballad indie pop e parla degli addii: situazioni in cui sono sempre nascosti nuovi inizi, momenti bui da cui rinascere più forti.

Il brano è una ballata per cuori solitari: ti definisci un cuore solitario nella vita?

Sono sempre stato un po’ solitario nella vita, nonostante sia circondato da amici e persone che mi amano e per questo sono molto fortunato. Tuttavia amo la solitudine e ciò che di bello a volte la pace e il silenzio regalano.

La cover del singolo è semplice ma esplicativa: come è nata e che cosa racconta?

Tutte le cover dei singoli finora pubblicati da Acquari sono di Veronica Moglia che con grande sensibilità artistica ha saputo cogliere l’essenza dei brani per regalarci immagini impattanti e dirette. Nella cover di SONG 1 il concetto è quello di voler conservare, tenere per sé qualcosa che ormai però è tempo di lasciare andare, di qui la barca e la bottiglia aperta.

Quali sono i prossimi progetti in cantiere?

Stiamo ultimando i brani che andranno a comporre il primo EP di Acquari. Uscita prevista con l’anno nuovo. 

Un saluto ai lettori di The Soundcheck con una tua frase preferita

Se impari karate va bene, se non impari Karate va bene. Se impari Karate “speriamo”, (schiocco), ti schiacciano come uva! (Cit. Maestro Miyagi , Karate Kid.)

Biografia

Acquari non è un artista come tutti gli altri. In realtà non è neanche un artista solo. In realtà nessuno sa chi è, cos’è o cosa sono Acquari. Quel che è certo è che si tratta di un progetto autentico. Un progetto che vede la luce grazie all’unione di un produttore e di un artista entrambi nati sotto il segno dell’acquario e soprattutto nati per fare musica. Loro ci mettono la voce, (per ora) voi dategli un volto seguendo le emozioni della loro musica.

a cura di
Giovanna Vittoria Ghiglione

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Il fantacalcio, molto più di un semplice gioco
LEGGI ANCHE –
TEDx Bologna 2020 – La voce degli outsider
Condividi su
Giovanna Vittoria Ghiglione

Giovanna Vittoria Ghiglione

Giovanna, classe 1992, è un’instancabile penna incallita. Per lei, le cose importanti passano tra inchiostro e carta: tutto il resto è noia. Impulsiva come Malgioglio davanti a un negozio di pashmine floreali, ha sempre trovato nella scrittura il rimedio più efficace contro gli errori della vita: scrivere significa pensare e pensare – purtroppo – non è da tutti. La musica ha sempre giocato un ruolo primario nella sua vita e scriverne è diventato presto un obiettivo da raggiungere. E se è vero che non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace, a lei non piace proprio tutto: è passata, negli anni, da grandi classici della scena Pop dell’adolescenza, al Rock degli anni ‘90, fino all’Hip Hop – che sin da bambina ha amato grazie alla danza. Autentica sostenitrice della morte dell’Indie, oggi non ha un genere preferito nonostante le statistiche di Spotify evidenzino una grande tendenza Pop.

3 pensieri su “La musica autentica di Acquari, fuori ora con “SONG 1”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *