Ulisse, un eroe senza tempo

Ulisse, un eroe senza tempo
Condividi su

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza”. 

Ulisse, una figura affascinante che, da tempi immemori viene ricordata per la sua arguzia.

Tra i principali attori dell’Iliade di Omero, diventa l’indiscusso protagonista dell’Odissea dando vita a quello che, potremmo definire, il primo spin-off della storia.

Ulisse, I sec. d.C., marmo. Sperlonga, Museo Archeologico Nazionale

La figura del re di Itaca ha percorso in lungo e in largo ogni forma d’arte da quella più antica fino ai giorni nostri. Non solo protagonista dell’opera a lui dedicata: è stato ospite d’onore nell’Inferno di Dante, è stato dipinto da molti artisti ed è diventato protagonista di numerosi film.

Un uomo che affascina sempre. Ma perché il richiamo di Ulisse è così forte?

Ulisse era un re, ma era soprattutto un uomo con i suoi pregi e le sue debolezze.

Eppure ha osato sfidare gli dei che hanno reso il suo viaggio lungo e travagliato. In particolare fu Poseidone, il dio del mare, a complicare il rientro a Itaca dell’eroe perché colpevole di aver accecato Polifemo, uno dei suoi figli.

Jacob Jordaens, Ulisse e i compagni escono dall’antro di Polifemo, particolare, 1630, olio su tela. Mosca, Museo Puškin

Un uomo dell’antica Grecia che, però, spesso si è rivelato estremamente moderno. Un personaggio che non ha cieca fiducia negli dei ma che sa di poter contare solo su stesso ed è sempre pronto a spingersi fin oltre il limite per raggiungere i suoi obiettivi. 

Un personaggio che diventa il simbolo dell’uomo moderno; quello che riesce a superare le difficoltà della vita con la potenza dell’ingegno e della curiosità.

Grazie alla sua astuzia riesce a scoprire dove si nascondeva Achille e pone fine alla guerra di Troia, con la sua arguzia resiste al canto delle sirene pur ascoltandolo. Ulisse è un uomo dai mille volti in grado di camuffare la sua identità e di adattarsi alle intricate situazioni che il fato pone sulla sua strada.

Lèon Belly, Les Sirènes, 1867, olio su tela. Saint-Omer, Musée de l’hôtel Sandelin.

Uom di multiforme ingegno“, contrapposto alla forza fisica e al vigore di Achille, l’eroe per per eccellenza. Se Achille rappresenta la  virtù militare Ulisse è l’uomo della metis (astuzia) che fa dell’arte oratoria uno dei suoi punti di forza. Nel III canto dell’Iliade Antenore paragona le parole di Ulisse “a fiocchi di neve d’inverno“.

La sua figura però non è sempre stata ritratta in modo positivo. Amato da alcuni, è stato odiato da molti che hanno messo in luce i tratti più oscuri della sua personalità come l’inganno e il cinismo

Lo stesso nome Odisseo, sembra richiamare il verbo odussomai che si può tradurre con “sono irato”.

Euripide nell’Ecuba lo presenta come “scaltro furfante dal dolce eloquio”, nell’Eneide di Virgilio, Enea lo definisce “crudele”. Dante lo pone all’Inferno non solo perché ha osato sfidare i limiti imposti dagli dei per saziare la sua brama di conoscenza ma anche per aver, in più occasioni, ingannato il prossimo.

In Ulisse si intrecciano bene e male perché, dopotutto, era un uomo e come tale non era perfetto.

A questa intricata figura è dedicata una mostra dal titolo Ulisse l’arte e il mito, che è ospitata ai Musei di San Domenico di Forlì fino al 31 ottobre.

L’esposizione ci mostra come la figura di Ulisse abbia affascinato da sempre il mondo dell’arte dall’antichità, fino al ‘900. E’ un’occasione per compiere un viaggio e andare a scoprire e conoscere questo uomo che, con le sue luci ed ombre, continua a parlarci anche a distanza di secoli.

a cura di
Laura Losi

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE: L’arte a casa tua: un tour virtuale tra musei e siti storici
LEGGI ANCHE: Immagina qualcosa che non esiste e rendila possibile. L’arte di Nadia
Condividi su
Laura Losi

Laura Losi

Laura Losi è una piacentina classe 1989. Si è laureata in Giornalismo e Cultura Editoriale presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi sulla Comunicazione Politica di Obama. Avrebbe potuto essere un medico, un avvocato e vivere una vita nel lusso più sfrenato, ma ha preferito seguire il suo animo bohemien che l’ha spinta a diventare un’artista. Ama la musica rock (anche se ascolta Gabbani), le cose da nerd (ha una cotta per Indiana Jones), e tutto ciò che riguarda il fantasy (ha un’ossessione per Dragon Trainer). Nel 2015 ha pubblicato il suo primo romanzo “Tra le Rose” e a breve vedrà la luce anche la sua seconda fatica, il cui titolo rimane ancora avvolto nel mistero (solo perché in realtà lei non lo ha ancora deciso).

5 pensieri su “Ulisse, un eroe senza tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *