Gaetano Pesce per Bottega Veneta

Gaetano Pesce per Bottega Veneta
Condividi su

Una sfilata letteralmente “opera d’arte”

Negli ultimi decenni l’haute couture ha saputo dimostrare di poter essere molto più del semplice lusso, difendendo la sua natura di processo sociale attivo appoggiando varie iniziative.
Tante sono state le voci che dal Fashion si sono alzate per sostenere la lotta contro la violenza femminile, le difficili situazioni socio politiche nel medio oriente o ancora il tema della sostenibilità. Promuovendo ad esempio il lancio di giovani brand che utilizzino materiali riciclati, cercando di unire due universi distanti come quelli di moda ed ecologia.

Forse è proprio in questa direzione che si muove la scelta di Bottega Veneta d’intraprendere una collaborazione con Gaetano Pesce. Artista, designer e architetto italiano famoso per la sua opera “Italia in Croce”. Un’installazione artistica ormai datata, ma sempre attuale, che lamenta la poca intraprendenza del Bel Paese che fatica a risollevarsi e cambiare.

Bottega Veneta - Kate Moss
Kate Moss per Gaetano Pesce – Sedia Come stai?

Sebbene la collaborazione tra l’artista e il brand Bottega Veneta si dati all’uscita della collezione estate 2023 del brand si rende ancora attuale attraverso l’uscita del libro intitolato “Come stai?“. Testo che racconta la costruzione dello show dotato di un coloratissimo pavimento in resina scultoreo e 400 sedute altrettanto variopinte.

Creazioni che ben restituiscono le tinte brillanti e i tagli coraggiosi dei capi disegnati da Matthieu Blazy. Sedie disegnate da Pesce che hanno visto Kate Moss, intramontabile icona fashion, nel ruolo di protagonista di uno scatto speciale che la ritrae senza veli su una delle sedie firmate dal designer.

Oramai è risaputo come l’unione di arte contemporanea e Fashion sia una puntata vincente, eppure ad ogni iniziativa sembriamo stupiti. La meravigliosa installazione side specific su cui hanno camminato i protagonisti di questa collezione ci ricorda l’attualità della provocazione di Gaetano Pesce. Essa ci rimembra come questa pratica diffusissima nel resto del mondo, quasi una prassi, risulti ancora sempre un evento in Italia.

Bottega Veneta – Collezione estate 2023

La presentazione ufficiale del libro è stata affidata al book signing, datato 30 novembre 2023, e organizzato in occasione dell’importantissima fiera Design Miami; potrebbe essere proprio questa pubblica presentazione a costituire l’occasione per consigliarne la lettura, e perché no, augurarsi che sempre più brand italiani prendano iniziative simili.

Promuovendo una convergenza tra arti a tutto tondo che possa prevedere un prodotto finale sia per gli stilisti che per gli artisti. I primi con la visualizzazione del loro show in una veste unica e per i secondi la nascita di opere/oggetti d’arte che vivranno oltre le sfilate o di saggi che ne riportino la creazione e il percorso di ricerca creativa. Dinamica nel quale le pratiche artistiche non prevalgono una sull’altra, ma si alimentano a vicenda. Non parliamo semplicemente di stampe o tagli ispirati, ma di una creazione d’insieme, di qualcosa d’impossibile da disgiungere.

A cura di
Francesca Calzà

Seguici anche su instagram!
LEGGI ANCHE – Il Grunge: tra passato e presente
LEGGI ANCHE – Alessandro Michele lascia Gucci?
Condividi su
Francesca Calzà

Francesca Calzà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *