Anastacia – Teatro degli Arcimboldi – 21 settembre 2022

Anastacia – Teatro degli Arcimboldi – 21 settembre 2022
Condividi su

Il primo giorno di autunno si tinge di colori intensi con la prima tappa italiana della cantante made in U.S.A. Anastacia, presso il Teatro degli Arcimboldi a Milano

Dopo due anni di attesa causati dalla pandemia, anche questo attesissimo concerto ha potuto realizzarsi lo scorso mercoledì 21 settembre, per la gioia di tutti i fan. “I’m outta lockdown – 22nd Anniversary”, questo il titolo de del tour europeo 2022 di Anastacia che, come comprenderete, è ovviamente inteso in nota ironica rispetto al suo celebre brano “I’m Outta Love” per questi ultimi due anni assurdi trascorsi.

Possono dei polmoni contenere così tanta aria?

Se pensate che una delle caratteristiche principali di Anastacia sia la sua voce soul e black, beh avete assolutamente ragione. Sin dal suo ingresso con i brani storici “Not That Kind” e “Freak of Nature” il timbro di questa tigre di Chicago ci ha dimostrato come il tempo trascorso non l’abbia scalfita né vocalmente né a livello di energia. “Dare il massimo” per Anastacia sembra generarsi in modo naturale dalla propria anima.

Il concerto prevede una scaletta di brani del repertorio più personale, e quindi esibendo i brani fra i più celebri dell’artista visto la tanta attesa dai fan. Scelta questa che, a giudicare dalle mani e gambe danzanti del pubblico, ha davvero coinvolto tutti i presenti. A seguire Anastacia, una band quasi del tutto al femminile formata da una dinamica batterista, una bomba di corista, una saltellante polistrumentista alle tastiere e un “pezzo da dieci” alla chitarra (unico uomo insieme al ballerino), il tutto condito da un trio coinvolgente del corpo di ballo che ha riempito con calore ed energia la scenografia. Uno spettacolo dentro lo spettacolo.

Da “Top of The Pops” ai balletti in camera like 90s

Quando le persone della mia generazione pensano ad Anastacia si torna subito ai ricordi di noi baldi adolescenti, quando la osservavamo con gli occhi incollati alla tv durante il programma “Top Of The Pops”. Aspettavamo quasi sorpresi l’ennesima registrazione della sua esibizione con il suo tipico dresscode elegante e fiero, con il suo brano “Left Outside Alone” davvero unico. Ebbene ieri sera quella stessa sensazione anni 90s l’ho assaporata profondamente percependone l’essenza.

Da “Paid my Dues” a “Sick and Tired” le note e parole pronunciate dalla cantante sono risuonate in tutto il teatro, facendo scatenare le centinaia di persone presenti, quasi a volver dimenticare le sedie del teatro dietro di loro. Un’energia che passava dai cavi ai cuori delle persone che, giravi dove giravi, avevano tutte un sorriso stampato in faccia. Throwback nei ricordi passati, gioia del presente? Anastacia è questo.

Sick and Tired

Arriva poi il momento di primo cambio abito della cantante, indossando un bizzarro cappello con paiettes e un luccicante abito blu che ricordava un misto fra la principessa di Frozen e la fata turchina. La verità? Da quando ha aperto la bocca, come era vestita lei o le luci o altro, non importava più. Con l’esecuzione dei brani “You’ll Never Be Alone” ed “Everything Burns” duettato con il chitarrista (conferendo al momento un romanticismo alla “Star is Born”, ndr ) l’emotività saliva sempre più fra gli spettatori.

Ma il momento più toccante di certo è stato durante “I Belong To You”, cantato in origine con Eros Ramazzotti, realizzando quindi un duetto live fra il pubblico presente e Anastacia:

“Let’s make a deal. I am going to sing “I Belong To You” song, but as unfortunately we couldn’t have Eros with us, you are going to sing with me. Ok?”

Anastacia

Un momento toccante con tutto il pubblico cantando in coro e uniti nella gioia che aleggiava nell’aria. La stessa Anastacia e tutta la sua band, si sono complimentati coi fan per questo dono fattoci insieme. “Bellissimo, spero che qualcuno l’abbia registrato”, ha detto Anastacia.

Ma chi c’era al concerto?

L’evento di mercoledì sera come detto, era uno spettacolo nello spettacolo. Un continuum di sorprese e colpi di scena. Fra questi, un indimenticabile dichiarazione d’amore fra Cristiano Malgioglio e Anastacia, conoscenti da anni, che si sono riscambiati frasi di profonda stima e rispetto per la grandezza di questa cantante. Ma non era l’unico VIP presente ieri sera… anche una rossa chioma spiccava fra le seggiole dell’Arcimboldi: la nostra tigre italiana, Noemi. In effetti a “ruggiti” canori, sia lei che Anastacia potrebbero fare una bella squadra.

testimonianza della dichiarazione d’amore fra Malgioglio e Anastacia avvenuta anche in live

“Can I ask to my fans who saw me already in other concerts and whose not? Oh wow! Lots of new people tonight who just came to see me! Wow! Thank you so much!”

Anastacia

In effetti, le mani alzate per coloro che non l’avevano ancora mai potuta vedere erano davvero tante (me compresa, ndr). Reazione post pandemia che ti fa vivere i momenti e attività che ami (come andare ad un suo concerto) appena possibile? Beh, qualunque fosse la motivazione, tutti i presenti hanno adorato estasiati la sua esibizione. Best choice ever.

E dalla pop-dance arriva il rock

Verso la fine di quest’esperienza unica, arriva il terzo cambio d’abito di Anastacia, che in particolare sfoggia il graffio rock, proponendoci due cover iconiche come “Sweet Child O’Mine” dei Guns N’ Roses e “Best Of You” dei Foo Fighters. La platea era estasiata, presa da quel vortice adrenalinico che ti lascia solo il sano rock facendo rimanere a bocca aperta tutti/e i/le presenti per i gli assoli, quasi da bucare il soffitto del teatro. Cos’è che non può fare quest’artista?

Il concerto termina con i best pieces dell’artista di Chicago con “I’m Outta Love”, “Welcome to My Truth” e “Left Outside Alone” che hanno alzato l’asticella emotiva al massimo delle possibilità. Serata indimenticabile che consiglierei di provare a tutti gli amanti dell’artista o anche solo di qualche suo brano. Si è dimostrata artista a tutto tondo ed energica come non mai nonostante il tempo, e le varie vicissitudini di salute che l’hanno varie volte esclusa dalla scena.

Per vederla, ecco le prossime date in Italia:

  • 24/09 – CATANIA – Teatro Metropolitan
  • 26/09/2022 – FIRENZE – Teatro Verdi
  • 27/09/2022 – BASSANO DEL GRAPPA- Pala Bassano

Biglietti disponibili qui.

La setlist di mercoledi sera:
  1. Not That Kind
  2. Freak of Nature
  3. Paid My Dues
  4. Cowboys & Kisses
  5. Overdue Goodbye
  6. Sick and Tired
  7. Why’d You Lie to Me
  8. Made for Lovin’ You
  9. Everything Burns
  10. I Belong to You
  11. Who’s Gonna Stop The Rain
  12. Sweet Child O’ Mine (Guns’N’ Roses cover)
  13. Best of You (Foo Fighters cover)
  14. One Day in Your Life
  15. Stupid Little Things
  16. I’m Outta Love

Encore:

17. Welcome to My Truth

18. Left Outside Alone

a cura di
Francesca Bandieri

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – “Solidaritine”, il nuovo disco dei Gogol Bordello
LEGGI ANCHE – Autofiction: il nuovo album dei Suede
Condividi su
Francesca Bandieri

Francesca Bandieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *