Francesco Renga – Langhirano (PR) – 4 settembre 2022

Francesco Renga – Langhirano (PR) – 4 settembre 2022
Condividi su

Il concerto di Francesco Renga di domenica 4 settembre chiude il primo weekend della XXV edizione del Festival del Prosciutto di Langhirano

Francesco Renga porta sul palco della XXV edizione del Festival del Prosciutto di Langhirano i suoi oltre 20 anni di carriera da solista. Lo fa con la sua solita eleganza sul palco, sempre in abito scuro, e tutta la sua potenza vocale.

A differenza dello scorso anno, quando aveva proposto le sue canzoni in formazione ridotta (tastiera e due chitarre), in questo tour torna ad accompagnare i suoi più grandi con la band al completo. L’intesa è quella di chi ha calcato insieme innumerevoli palchi e si vede dalle innumerevoli volte in cui Renga si avvicina ai suoi compagni e li coinvolge in qualche battuta.

Il momento più divertente del concerto è sicuramente quando Francesco, prima di “Vivendo adesso” invita il pubblico ad alzarsi dalle seggiole disposte nella platea di Piazzale Celso Melli e ad avvicinarsi al palco, come a scacciare via definitivamente i due anni di distanziamento che abbiamo trascorso.

C’è tempo anche per un momento disco boomer, come definito dallo stesso artista, con tanto di intro in stile dance anni ’80 e mirrorball sulle note di “Meglio di notte“.

Adesso mancano gli ultimi tre appuntamenti estivi, poi Francesco Renga ci dà nuovamente appuntamento a partire dal 17 ottobre nei principali teatri italiani.

a cura e foto di
Mirko Fava

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Mahmood – Esedra di Palazzo Te Mantova – 3 settembre 2022
LEGGI ANCHE – Chiello -Arena sul Lago, Modena – 2 settembre 2022
Condividi su
Mirko Fava

Mirko Fava

Mirko Fava nasce a Parma il 23/04/1991. Ha un diploma da geometra che ha usato per poco tempo, prima di diventare impiegato. Ha cominciato ad appassionarsi di musica negli anni delle superiori ed è andato alsuo primo concerto nel 2007, portandosi dietro una delle prime digitali compatte di suo padre, ottenendo scarsissimi risultati. La passione per la fotografia è cominciata parallelamente a quella per i concerti, anche se a tutti gli effetti si è sviluppata definitivamente dopo qualche anno. La macchina fotografica lo accompagna anche in viaggio, alla costante esplorazione del mondo. Tutte passioni economiche, in pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *