Achille Lauro – Mezzo Festival, Bisceglie – 08 agosto 2022

Achille Lauro – Mezzo Festival, Bisceglie – 08 agosto 2022
Condividi su

Achille Lauro ha portato il suo Achille Lauro Superstar Electric Orchestra Tour per una seconda data pugliese a Bisceglie

Odi et amo

Achille Lauro o lo si ama o lo si odia, le mezze misure non esistono e in questo caso ve lo anticipo: qui a Bisceglie c’è solo chi lo ama.

Come per ogni concerto non mi dispiace ammazzare il tempo dell’attesa chiacchierando del più e del meno coi fans accorsi ai vari concerti. In questo caso ho scoperto cose molto, ma molto interessanti sul pubblico del Lucifero biondo.

Attenti alle truffe!

Mi tolgo subito il dente dolente affinché sia un monito per chi leggerà questo report: fate attenzione alle truffe.

Purtroppo oggi ho trovato vari fan, incluso una ragazzina di 12 anni che mi ha fatto una tenerezza disarmante che, comprando il PIT, poteva partecipare al to meet con l’artista, peccato che questa cosa non fosse stata organizzata dal management di Achille, né dall’organizzazione.

Comunque seppur scossa per non essere riuscita a consegnare previo live il mazzo di rose ad Achille, vi anticipo che è riuscita successivamente in un mare di lacrime liberatorie. Ma si sa a quell’età tutte le emozioni sono amplificate.

I fans di Lauro sono spettacolari

In realtà non c’è età che regga se sei fan sfegatato, infatti chiacchierando in giro mi rendo conto che qui sono arrivati da tutta Italia. Parlo con persone di Roma, Bologna, Cosenza, tutti accorsi per vedere il concerto e ripartire domani mattina per tornare al lavoro. C’è anche un signore con la t-shirt del merch che ha partecipato a tutte le date del tour.

Poi c’è la futura sposa pronta a mollare su due piedi il futuro marito se Achille dovesse accettare la sua proposta di matrimonio bella impressa su un cartellone con anello di fidanzamento pronto all’uso.

La sposa con tanto di anello di fidanzamento per Achille

Questi sono i fans che piacciono a me, con cui dividere una striscia di brillantini da applicare addosso e brillare come il loro Idol(o).

Ah tra i fan mi pare giusto annoverare anche Anna Dello Russo, giornalista italiana e direttrice creativa di Vogue Japan dal 2006. Insomma Achille richiama a se anche personaggi di spicco, che si sappia!

Primo Opening

A riscaldare il pubblico già bello carico seppur con qualche cedimento in quelli che da questa mattina aspettavano di accedere per accaparrarsi la transenna, ci hanno pensato prima Ivan Todisco, in arte IVAN, un rapper che si sta facendo conoscere con il brano “Monopoli

Secondo Opening

A seguire Ivan sul palco è salita Candyvan che, col suo “Vipere” ha riscosso molto successo su TikTok e anche il pubblico di Lauro sembra aver gradito la performance. A me pareva Ariete come sound e stile, quindi già mi sta simpatica ve lo dico che la terrò sicuramente d’occhio.

Terzo Opening

Infine è il turno del Dj Set di Matteo Ciceroni, in arte Gow Tribe che con un sapiente mix di musica che spaziava dagli 80 con i Queen fino anche alla Carrà e alla canzone del Re Leone (per tutti i gusti) ha fatto ballare il pubblico in attesa di Lauro.

Il concerto

Questo tour prevede, non nei tre brani consentiti a noi fotografi, l’ingresso dei musicisti della Magna Grecia Orchestra diretta dal Maestro Piero Romano. Inoltre sul palco, oltre Achille ci saranno anche i componenti della band.

Mi pare giusto citarli visto che, appena si spengono le luci sono loro ad aumentare l’eccitazione dei presenti: Marco Lancs alla batteria, Nicola Iazzi al basso e Riccardo “Kosmos” Castelli e Amudi Safa alle chitarre con la direzione di Marco Lanciotti e infine, non per importanza, il Maestro Gregorio Calculli alle tastiere.

Si inizia col botto con pezzi più conosciuti, mescolati sapientemente a pezzi meno noti ai non fan per poi tornare ai pezzi che hanno reso Achille Lauro icona del: e ora che altro si inventerà?

A parte i cambi di abito (nda ho amato la tutina che ricordava quella di Sanremo) Lauro si fa desiderare e amare e sa come raffreddare i bollenti spiriti dei fan.  Infatti più di una volta come se stesse benedicendo il pubblico li inonda di acqua.

Il mio zaino è stato benedetto, ora speriamo porti bene, cosi com’è andato bene il suo concerto. O lo si odia o lo si ama, per me va assolutamente visto almeno una volta nella vita.

a cura e foto di
Iolanda Pompilio

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Caparezza – Locus Festival, Fasano – 07 agosto 2022
LEGGI ANCHE – Jova Beach Party – Lido di Fermo – 5 e 6 agosto 2022
Condividi su
Iolanda Pompilio

Iolanda Pompilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *