Il Nokia 3310 era bello, ma i nudes di più

Il Nokia 3310 era bello, ma i nudes di più
Condividi su

Settembre di questo 2020 porta molti ricordi, come è giusto che sia per ogni mese che chiude una stagione. Dopo il lockdown e il rischio dover vivere un’estate “troppo alternativa”, tutti avevamo bisogno di un bagno nel mare delle connessioni umane. Quelle reali intendo, senza schermi né reaction.

Un mito vero e proprio

Ed è proprio in questo mese che vent’anni fa arrivò nelle nostre mani, o almeno in quelle dei più fortunati, l’iconico Nokia 3310. Un mito vero e proprio, protagonista di meme e di storie degne del miglior Chuck Norris.

Un salto nel futuro poco più che maggiorenne, che ha letteralmente srotolato il tappeto rosso all’universo social che oggi riempie le nostre vite. Se esistesse un Nobel per “l’indistruttibilità” di certo andrebbe a questo primitivo modello di coscienza sociale.

Il segno di un’epoca “indistruttibile”

All’epoca non esistevano foto da “portare in tasca”, l’unica libertà emozionale permessa da questo magico oggetto era un gioco chiamato “Snake”. Insomma, possiamo dire con tutta certezza che nel 2000 non avevamo la benché minima idea di cosa ci sarebbe piombato in mano appena venti’anni dopo.

Una grande nostalgia

Eppure nelle persone, soprattutto dopo questo periodo, continuo a leggere una grande nostalgia, un attaccamento quasi “virale” a quella lentezza che la chiusura forzata in casa ci ha regalato. Ci siamo ritrovati catapultati in un passato che di fatto ci appartiene, ma che forse avevamo dimenticato.

In fondo siamo la generazione di mezzo, siamo quelli a cui manca sempre quello che fa parte del passato e che hanno troppa fretta per prendersi cura di quello che verrà. Siamo i figli adottati di un futuro social, ma continueremo ad amare gli anni novanta, il ronzio del modem e tutte quelle “connessioni” lente che ci rendevano esseri umani a 56k.

a cura di
Alessandro Di Domizio

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – “Io+Kiara”: il romanzo d’esordio di Alessandro Di Domizio
LEGGI ANCHE – Le 10 mete turistiche meno “mainstream” da visitare una volta nella vita
Condividi su

Alessandro Di Domizio

Un pensiero su “Il Nokia 3310 era bello, ma i nudes di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *