The Old Guard: Charlize Theron e Luca Marinelli eroi immortali nel cinecomic Netflix

The Old Guard: Charlize Theron e Luca Marinelli eroi immortali nel cinecomic Netflix
Condividi su

Il 10 luglio scorso è arrivato su Netflix un film che è una nuova conferma di come Charlize Theron sia diventata, col tempo, una vera e propria eroina del cinema d’azione. Si tratta di The Old Guard, diretto da Gina Prince-Bythewood e tratto dall’omonimo fumetto di Greg Rucka.

Accanto a Charlize Theron – nei panni dell’amazzone guerriera Andromaca di Scizia – Luca Marinelli, che grazie alla sua magnifica prova in Martin Eden si è aggiudicato la Coppa Volpi alla 76° Mostra del Cinema di Venezia.

Mercenari immortali

The Old Guard si sviluppa attorno alla vicende di un gruppo di guerrieri mercenari accomunati da un dono straordinario: l’immortalità. Andromaca di Scizia – Andy – è la leader del gruppo; una donna forte, coraggiosa e altruista che da millenni mette il suo dono al sevizio dell’umanità. Con lei ci sono Booker (Matthias Schoenaerts), Nicky (Luca Marinelli) e Joe (Marwan Kenzari).

I quattro guerrieri hanno il dono dell’immortalità, sono in grado di rigenerarsi anche a seguito delle ferite più gravi e sono in forte connessione l’uno con l’altro. Queste caratteristiche così speciali hanno fatto di loro una vera e propria famiglia; si proteggono e si guardano le spalle forti di un legame che dura da secoli.

I guerrieri immortali sono ben consapevoli, tuttavia, che il loro dono potrebbe scomparire da un momento all’altro; una prospettiva, questa, che ha sia i tratti della condanna che della liberazione.

L’equilibrio del gruppo viene messo a dura prova quando il giovane CEO di un’industria farmaceutica vuole condurre esperimenti e sfruttare il loro DNA. Intenti a bloccare sul nascere gli scopi criminali dell’ambizioso CEO, i quattro scoprono che c’è un altro essere umano con le loro stesse caratteristiche.

Si tratta di Nile, una giovanissima Marine che sopravvive a una ferita mortale durante una pericolosa missione. Andy, Nick, Booker e Joe faranno di tutto per trovare Nile e portare avanti le loro millenarie imprese.

L’inizio di un franchise

The Old Guard è diventato in pochissimo tempo il film originale Netflix più visto sulla piattaforma streaming. Visti i numeri e viste anche alcune dichiarazioni in merito da parte del cast, è probabile che il cinecomic sarà il primo capitolo di un franchise.

La struttura del film e il suo sviluppo narrativo, poi, sembrano proprio andare in questa direzione. The Old Guard è per molti versi un film sulle origini del gruppo di guerrieri immortali; gran parte della narrazione, infatti, si sviluppa attorno alla storia dei personaggi in generale e di Andromaca in particolare.
Una scelta, questa, che se da un lato sottrae un po’ troppo spazio alla storyline dello scontro tra i guerrieri e la casa farmaceutica, dall’altro getta le basi per un progetto più ampio.

Veniamo introdotti per gradi nel mondo degli immortali, ne scopriamo – senza approfondirli troppo – i tratti del carattere, la psicologia, i traumi vissuti. Lo stesso discorso vale anche per Nile, la nuova guerriera appena all’inizio del suo percorso di formazione. Questo, nell’ottica di una pellicola autoconclusiva, lascia la sensazione di un parziale incompiuto; nel quadro generale di un franchise, invece, siamo di fronte ad un avvio tutto sommato solido, sfaccettato e con varie possibilità di sviluppo.

Charlize Theron

Se The Old Guard, di per sé, non è un cinecomic particolarmente innovativo o ispirato, Charlize Theron è in grado, da sola, di reggere sulle spalle l’intera pellicola. Intensa, sempre credibile e in parte dall’inizio alla fine, l’attrice sudafricana gioca in casa con una parte che sembra scritta apposta per lei.

Se avete amato Charlize Theron in Mad Max: Fury Road (a mani basse l’action movie migliore degli ultimi anni), il sentimento sarà confermato anche in The Old Guard. Charlize Theron è nata per interpretare l’eroina dei film d’azione. Per prepararsi al ruolo di Andy, l’attrice ha dovuto sottoporsi a lunghissime ore di allenamento per dare il massimo nei combattimenti corpo a corpo e il risultato è impeccabile.

Scene d’azione a parte, Charlize Theron se la cava egregiamente alle prese con un personaggio tormentato e complesso; una supereroina il cui tratto principale – poteri a parte – è quello di essere straordinariamente umana.

Luca Marinelli

Se Charlize Theron è padrona delle sequenze d’azione, Luca Marinelli – dal canto suo – diffonde magnetismo ogni qual volta si trova in scena. Alle prese con un personaggio tanto freddo e imperturbabile quanto appassionato e a tratti romantico, Marinelli non sbaglia un colpo.

Il suo Nicky è protagonista dell’unica storyline romantica del film, insieme a Joe, il suo compagno (o meglio, la sua ragione di vita), interpretato da Marwan Kenzari. La loro storia d’amore, sempre più forte attraverso i secoli, incanta e commuove.

Luca Marinelli conferma, ancora una volta, di essere a suo agio in ogni parte, riuscendo a infondere linfa vitale a ogni personaggio, grazie alle sue straordinarie capacità interpretative. L’attore romano fa suo ogni ruolo, personalizzandolo e rendendolo unico.

Verso il futuro

Terminata la visione di The Old Guard resta forte la sensazione che uno degli scopi principali del film sia quello di gettare le basi verso sviluppi futuri. La pellicola di Gina Prince-Bythewood resta un prodotto ampiamente sufficiente ma non va oltre la semplice promozione.

A parte la grande prova degli attori protagonisti, The Old Guard si colloca su un livello medio per quanto riguarda scrittura, regia e fotografia. La speranza è che Netflix voglia dar fiducia e portare avanti il progetto; come accennato in precedenza, i numeri registrati sono senz’altro incoraggianti in tal senso.

Non resta dunque che aspettare e vedere come verrà portata avanti la storia e quali nuove avventure attendono i nostri protagonisti; gli spunti, di certo, non mancano.

a cura di
Anna Culotta

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – “Le Commesse” di Daniele Barsanti e la quotidianità
LEGGI ANCHE –
Madyon: un universo parallelo di emozioni
Condividi su

Anna Culotta

Un pensiero su “The Old Guard: Charlize Theron e Luca Marinelli eroi immortali nel cinecomic Netflix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *