Formula E: 5° round a Tokyo

Formula E: 5° round a Tokyo
Condividi su

Tokyo ospita per la prima volta un weekend di Formula E: 20 curve, 2.585km e 33 giri; sul podio, per la prima volta quest’anno, Max Günther, insieme a Oliver Rowland e Jake Dennis

Atmosfera elettrizzante sul nuovo circuito cittadino di Tokyo, entrato nel calendario della Formula E a partire da quest’anno: 20 curve per un totale di 2.585km in 33 giri. Come spesso avviene in questa categoria, l’aspetto più difficile è gestire l’energia in più ottenuta dagli 8 minuti di attack mode. Sylvain Filippi, team principal di Envision Racing, ha fatto notare come la cosa più importante fosse tentare di risalire la griglia fin dai primi giri, dati gli spazi stretti del circuito. Probabilmente è questo il motivo per cui alcuni piloti sono stati molto aggressivi da subito e hanno avuto bisogno di una safety car per rimuovere i detriti in pista.

La gara

Dopo un’incredibile pole position in qualifica, la seconda di quest’anno, Oliver Rowland rimane in testa alla maggior parte dell’e-Prix di casa. Il pilota Nissan viene poi sorpassato da un insaziabile Maximilian Günther che fino all’ultimo ha portato avanti un’ottima gestione dell’energia, riuscendo a tagliare il traguardo in prima posizione. Così Maserati torna sul gradino più alto dopo l’e-Prix di Jakarta nel 2023. Ma questo risultato non è una sorpresa: infatti, come ha dichiarato Günther stesso, la squadra è riuscita a tradurre in vittoria una serie di ottimi tempi registrati in tutte le sessioni del weekend.

Bellissima performance di Jake Dennis, che, con la stessa consistenza con cui ha vinto il campionato 2023, risale quasi subito dalla 5° alla 2° posizione per poi perderla su Rowland e classificarsi terzo. Dietro di lui, un ambizioso António Félix da Costa tenta di salire sul podio, senza successo, dopo essere partito in 8° piazza.

Gara disastrosa per Sam Bird, Nyck de Vries – campione 2020/2021 – e Lucas di Grassi – campione 2016/2017 – che non vedono la bandiera a scacchi; Edoardo Mortara viene squalificato, perdendo così il 6° posto, e Mitch Evans, alla 100° gara di Jaguar, parte 9° in seguito a penalità, per finire 15° dopo una serie di contatti.

Il quinto round della Formula E riconferma la dinamicità della categoria: finora cinque piloti appartenenti a cinque squadre diverse si sono alternati il gradino più alto del podio.

Il prossimo appuntamento sarà nel weekend del 12-14 aprile sul circuito di Misano, che da quest’anno sostituisce la tappa italiana a Roma.

(Foto da fiaformulae.com)

A cura di
Jessica Alfieri

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Indycar Series: 1 Million challenge
LEGGI ANCHE – Dieci anni di XO la Factory

Condividi su

Jessica Alfieri

Un pensiero su “Formula E: 5° round a Tokyo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *