Manuel Agnelli – Cs Rivolta, Marghera – 7 dicembre 2022

Manuel Agnelli – Cs Rivolta, Marghera – 7 dicembre 2022
Condividi su

Manuel Agnelli arriva al Cs Rivolta di Marghera con il tour “Ama il prossimo tuo come te stesso” e,in apertura, i Bengala Fire

Manuel Agnelli sta portando in giro per l’Italia il suo primo lavoro solista “Ama il prossimo tuo come te stesso” e mercoledì 7 dicembre è salito sul palco dello storico Centro Sociale Rivolta di Marghera.

Arriviamo al Rivolta con largo anticipo ed infatti nella sala concerti c’è ancora il soundcheck in corso, poco male, ne approfittiamo per bere un paio di birrette e osservare la gente.

Bengala Fire

I Bengala Fire, da scaletta, dovrebbero suonare alle 20.30 ma il concerto inizia in realtà con il canonico ritardo di 20 minuti. La scelta si rivela sensata visto che il pubblico si deve essere perso nei meandri degli aperitivi e la sala stenta nel riempirsi.

Quando però i ragazzi di Treviso salgono sul palco, di gente ce n’è ed inizia la serata.

I Bengala Fire si sono fatti conoscere ai più nel 2021 con la partecipazione ad X-Factor ed è proprio con Manuel Agnelli che è arrivata la svolta discografica.

Quando le luci si accendono, veniamo immediatamente catapultati in Gran Bretagna, il sound dei Bengala infatti è totalmente brit rock e me vengono subito in mente i The Kooks o comunque quelle band indie rock che trasudano “britannicità”.

La band sa suonare davvero e sa come tenere il palco, non è strano che Agnelli li abbia voluti al proprio fianco ed è meraviglioso vedere questo supporto nei confronti di una band giovane.

Bengala Fire – 07 dicembre 2022 – CS Rivolta – Marghera (VE) – by Enrico Dal Boni
Che band!

Avevamo visto Manuel quest’estate al Parco della Musica di Padova e lo ritroviamo in pieno inverno con la stessa carica di qualche mese fa.

“Siamo tutti ammalati… speriamo non sia covid”

Ok, sul palco pare siano tutti moribondi ma se non l’avessero detto, nessuno se ne sarebbe accorto.

La formazione è quella rodata degli ultimi mesi, i Little Pieces of Marmelade, Beatrice Antolini e Giacomo Rossetti. È proprio vero che squadra che vince non si cambia e aggiungo “per fortuna”.

Come la scorsa estate infatti, la chimica tra i vari musicisti sul palco è incredibile e diventano a tutti gli effetti una band unica e non musicisti che accompagnano Manuel Agnelli.

Sono gli Afterhours 2.0, con suoni più pesanti e di impatto. Agnelli non poteva scegliere compagni di palco migliori, l’ho pensato al Parco della Musica e l’ho pensato al Rivolta.

Manuel Agnelli – 7 dicembre 2022 – CS Rivolta – Marghera (VE) – by Enrico Dal Boni

La scaletta è un mix ben studiato tra i brani dell’album “Ama il prossimo tuo come te stesso” e quelli più iconici degli Afterhours. Il pubblico conosce già i brani dell’album solista ma è con quelli più storici che parte il coro dalla prima all’ultima fila.

Manuel passa dal pianoforte alla chitarra con disinvoltura, abbiamo davanti a noi un musicista “puro” e rimango sempre affascinata dalla sua evoluzione.

Da cantante di una delle band più importanti del panorama musicale italiano, a giudice di X-Factor non perdendo nemmeno una briciola di attitudine rock e, anzi, facendo conoscere al pubblico band e sonorità che difficilmente si sarebbero mai sentite in televisione.

Manuel Agnelli rimane un personaggio fondamentale nella cultura musicale italiana e che, come pochi mesi fa, consiglio e stra consiglio di sentire live con questi musicisti incredibili che lo accompagnano sui palchi.

Bengala Fire
Manuel Agnelli

a cura di
Anna Bechis
foto di
Enrico Dal Boni

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Le ekphrasis: un’estetica tra pittura e letteratura
LEGGI ANCHE – “Autofiction”: una famiglia ‘disfunzionale’ tra realtà e finzione
Condividi su
Anna Bechis

Anna Bechis