Venditti & De Gregori – Teatro Team, Bari – 12 novembre 2022

Venditti & De Gregori – Teatro Team, Bari – 12 novembre 2022
Condividi su

Venditti & De Gregori giungono a Bari con il loro Tour nei Teatri italiani collezionando due sold out, tanto da aggiungere una terza data a Febbraio dell’anno che verrà.

La location

Il Teatro Team accoglie due big della musica cantautorale e pop andandosi a riempire gradualmente. Le maschere accompagnano i fan ai loro posti sempre col sorriso sulle labbra e l’eleganza che il luogo e il loro ruolo impone loro.

Le poltroncine rosse e grigie spiccano sulla moquette ora che ci sono tutte le luci accese. Quante emozioni e quanti spettacoli hanno visto e percepito!

I fan
Qui erano ancora tutti composto poi si sono scatenati

I fan di De Gregori & Venditti non hanno età, ci sono adolescenti coi genitori, giovani coppie, sposini e gente ben più adulta. Per quanto si possano differenziare i due in musica pop per Venditti e musica cantautorale per De Gregori, alla fine della fiera piacciono a tutti, indistintamente.

Non è il genere musicale a farla da padrone in questo tour. Quello che è importante è come la musica leghi le persone, di come non vi sia competizione per quanto ne possa dire ironicamente De Gregori. Entrambi hanno fatto breccia e continuano a fare breccia nei cuori di chi li conosce.

Vi dico: nel bus con me c’erano due signore venute da Manfredonia solo per loro e pur di essere presenti, le due amiche hanno rinunciato a stare sedute l’una accanto all’altra. I biglietti del concerto sono spariti in un batter d’occhio e, seppur separate, entrambe si sono godute il live da vere fan: me le immagino anche, sulla strada del ritorno, a per raccontarsi le emozioni vissute.

Ho chiacchierato anche con alcuni fan di Taranto, Lecce e Brindisi. Non sono solo Bari e i baresi ad amare Venditti e De Gregori, al Teatro Team: c’è davvero tutta la Puglia presente e trattenerli seduti diventa impossibile, soprattutto quando partono le note di Canzone di Lucio Dalla.

Un omaggio ad un amico che non c’è più, ma che con i due, ha diviso gioie e dolori musicali. Inutile dirvi che personalmente mi sono commossa. Per quanto nasca metallara, Lucio Dalla ha un posto nel mio cuore e puntualmente le lacrime vengono fuori quando lo ascolto. Poi vedere tutto il pubblico alzarsi, applaudire e gioire mi ha lasciata senza fiato.

Il concerto

Avviso il pubblico della prima fila che per le prime canzoni mi vedranno passare e quindi dico loro di portare pazienza. Da parte loro invece, mi chiedono anticipatamente scusa perché probabilmente li sentirò cantare (e forse stonare): non sanno che io per prima canto tutte le canzoni, stonando senza ritegno.

Inoltre, prima di essere giornalisti e fotografi siamo noi stessi fan: ogni tanto è bene ricordarlo.

De Gregori & Venditti

E come potrei non stonare le canzoni di Venditti che mi ricordano le estati in auto con mia madre e i nonni direzione mare o come non stonare le canzoni di De Gregori che è sempre presente nelle playlist per il limone certo?

Sono cresciuta con la bella musica italiana, mi hanno abituato ad ascoltare questa musica di una generazione diversa dalla mia, e quindi con non “poca ansietta” attendo l’inizio del concerto. La complicità dei due sul palco è evidente sin da subito.

Goliardiche le battute tra i due, belle le parole spese sull’accoglienza barese. Se ho l’ansietta io a stare sotto il palco di due colossi come loro, penso che anche loro forse abbiano un po’ di ansia nel vedere il Teatro completamente pieno.

E chi se ne frega se fuori scoppia il diluvio, tanto che tra una canzone e l’altra si sente lo scroscio dell’acqua sul tetto del Teatro Team, poiché li dentro stiamo vivendo una magia fatta di note e parole che rimarranno negli annali della musica italiana, quella musica bella che non dimenticheremo mai.

Il successo è merito anche della band che accompagna Venditti & De Gregori sul palco. Mi pare il minimo citarli: Alessandro Canini (batteria), Laura Ugolini e Laura Marafioti (le coriste), Fabiana Sirigu (violino), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino), Danilo Cherni (tastiere), Carlo Gaudiello (piano), Amedeo Bianchi (sax), Paolo Giovenchi (chitarre), Primiano Di Biase (hammond).

Buona la prima! Domani sarà un successo come oggi, me lo sento.

a cura e foto di
Iolanda Pompilio

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Evanescence e Within Temptation – Mediolanum Forum – 10 novembre 2022
LEGGI ANCHE – “Posto nel mondo” fuori il nuovo singolo di ASKA

Condividi su
Iolanda Pompilio

Iolanda Pompilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *