TSCKNEWS #12 – La rassegna stampa

TSCKNEWS #12 – La rassegna stampa
Condividi su

Dopo una lunga pausa estiva, Tscknews è tornato. Le news più avvincenti dall’Italia e dal mondo le trovate solo nella rassegna stampa di The Soundcheck.

Un rientro col botto per Tscknews. A bordo col nuovo campione del mondo di Formula 1, la rassegna stampa di The Soundcheck attraversa un’Europa turbolenta, tra bombe, vaccini di contrabbando, processi e partiti della birra. Non se la passano meglio dall’altra parte del mondo, con incendi che devastano luoghi unici nel mondo e flatulenze pericolose. Ci tiene sulle spine il desiderio di sciare nel deserto, che nel 2029 diventerà realtà.

Le dune innevate

Il Consiglio Olimpico dell’Asia ha deciso di assegnare i Giochi asiatici invernali del 2029 all’Arabia Saudita. La notizia fa storcere il naso al mondo, considerando la superficie desertica del paese. Il principe Mohammed Bin Salman rassicura che la neve arriverà tra le dune saudite, grazie ad un mostruoso investimento di 500 miliardi di dollari. Il progetto prevede la costruzione di una nuova città denominata “Neom“, che comprenderà anche il tanto discusso quartiere futuristico di “The Line“. Alle pesanti accuse di greenwashing, si accompagnano dubbi ed incertezze sull’effettiva utilità di questo ambizioso progetto, che ha tutta l’idea di essere l’ennesimo vizio per le persone più ricche.

La Nuova Zelanda vuole una “fart-tax”

Il contrasto alle emissioni passa anche per le flatulenze di ovini e bovini, colpevoli di emettere alti quantitativi di metano nell’atmosfera. La Nuova Zelanda è il primo paese al mondo ad adottare un piano nazionale contro le emissioni di metano degli animali. I provvedimenti entreranno in vigore nel 2025 e prevedonono incentivi per nutrire gli animali da fattoria con una dieta speciale e piantando alberi per compensare le loro emissioni involontarie.

Tensione internazionale ai massimi livelli

La soluzione al conflitto? È che la Russia lasci l’Ucraina.

Sanna Marin, Premier finlandese

La forte dichiarazione della Prima Ministra finlandese Sanna Marin sottolinea il nuovo innalzamento della tensione nel conflitto russo-ucraino. Dopo i referendum plebiscitari che hanno “democraticamente” annesso alla Russia le regioni di Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhzhia e la netta presa di posizione contro questi risultati elettorali da parte dell’Occidente, Putin ha ripreso a bombardare massicciamente l’Ucraina. Le minacce di un possibile ricorso all’atomica non fa che allontanare ogni qualsiasi prospettiva di pace.

Incendio sull’Isola di Pasqua

Un incendio divampato sull’Isola di Pasqua, famosa in tutto il mondo per le sue statue iconiche e misteriose, i Maoi, ha causato danni irreparabili in oltre 100 ettari del parco Rapa Nui. Le cause dell’incendio sono ancora ignote, anche se ci sono timori che la natura possa essere dolosa. Un duro colpo per l’Isola, che aveva riaperto da appena tre mesi ai turisti dopo due anni di pandemia.

Airbus e Air France sotto processo

La notte del primo giugno 2009 il volo Air France 447 partito da Rio de Janeiro con destinazione Parigi si inabissava nell’Oceano Atlantico, al largo delle coste brasiliane, portandosi con sé la vita di 228 persone. Le cause del disastro, mai del tutto chiarite, sono da attribuirsi al maltempo, che avrebbe danneggiato alcuni strumenti fondamentali per il volo, e all‘errore umano. I legali delle famiglie delle vittime avevano fatto ricorso nel 2021 ad una Corte d’appello contro Airbus e Air France, che ora devono rispondere dell’accusa di omicidio colposo. Le due aziende rischiano, se ritenute colpevoli, di dover pagare una multa di 225mila euro.

Parte dei resti dell’Airbus A330 del volo AF447 schiantatosi nel 2009 (AP Photo/Eraldo Peres, File)
Non la solita merce di contrabbando

Ha dell’incredibile la notizia rivelata da Edi Rama, premier albanese, durante un convegno a Bergamo. Il primo ministro albanese ha raccontato di una generosa “donazione” di vaccini Pfizer da parte dell’Italia durante i primi mesi del 2021. L’Albania avrebbe richiesto all’Italia alcune dosi di vaccino, per iniziare a vaccinare almeno il personale medico del paese. L’ex Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, consapevole delle stringenti norme del contratto con Pfizer, che vietava ogni qualsiasi tipo di donazione da un paese all’altro, dopo un iniziale rifiuto, avrebbe dato il via libera. Secondo Rama, si sarebbe così imbastita un’operazione dei servizi segreti per portare i vaccini dall’Italia all’Albania, un vero e proprio contrabbando, con il benestare dello Stato. Per ora non sembrano giungere ulteriori notizie in merito, oltre al racconto del premier albanese. Nessuna dichiarazione da parte dell’ex ministro Di Maio.

Verstappen è di nuovo campione del mondo

Dopo la vittoria al GP del Giappone, Max Verstappen si aggiudica il titolo di campione del mondo per il secondo anno di fila. Il pilota olandese, insieme al suo compagno Sergio Pérez, al secondo posto della classifica piloti, riportano sul tetto del mondo anche la scuderia della Red Bull, ormai sempre più vicina al titolo costruttori.

Per sollevare lo spirito…la politica della birra

Quando la satira trova sostegno tra gli elettori. Nelle recenti elezioni presidenziali austriache, il leader del satirico Partito della Birra, Dominik Wlazny, in arte Marco Pogo, ha ottenuto circa l’8% delle preferenze, assicurandosi il terzo posto, dietro ai leader dei due partiti principali. Sicuramente strappa un sorriso questo insolito esito elettorale, ma testimonia anche la costante e progressiva disaffezione alla politica che sta colpendo man mano tutti i paesi europei.

a cura di
Luca Chieti

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – “Modelo 77” in anteprima internazionale al Festival del cinema spagnolo «È una follia che accada ancora»
LEGGI ANCHE – Quando la moda diventa performance: il “vestito spray” di Coperni indossato da Bella Hadid

Condividi su
Luca Chieti

Luca Chieti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *